Psicotrappole ovvero le sofferenze che ci costruiamo da soli: imparare a riconoscerle e a combatterle - Giorgio Nardone - copertina

Psicotrappole ovvero le sofferenze che ci costruiamo da soli: imparare a riconoscerle e a combatterle

Giorgio Nardone

Scrivi una recensione
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 21 giugno 2018
Pagine: 126 p., Brossura
  • EAN: 9788833310541

nella classifica Bestseller di IBS LibriSalute, famiglia e benessere personale - Famiglia e salute - Problemi personali - Ansia e fobie

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,25

€ 11,00
(-25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 11,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per ogni sofferenza psicologica esiste una via d'uscita. Impara a riconoscere la tua e a sconfiggerla.

Disinnesca la tua psicotrappola: tu l'hai attivata, l'hai costruita involontariamente, ma ora ne sei prigioniero. Come hai fatto? Hai ripetuto comportamenti che all'inizio ti hanno risolto dei problemi: erano soluzioni efficaci, dunque le hai applicate sempre, senza preoccuparti dei risultati. In verità, sono loro la tua psicotrappola: le tentate soluzioni fallimentari. Ti sei complicato la vita da solo, ti sei avvolto nelle catene proprio come faceva Houdini, solo che tu lo hai fatto senza rendertene conto, e ti ritrovi intrappolato. In queste pagine puoi trovare le istruzioni per capire come si sono strutturati i tuoi disagi, come fare per star meglio per essere di nuovo consapevole dei tuoi meccanismi. Se hai innescato la tua psicotrappola, qui troverai sempre la tua psicosoluzione.
4,66
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Anna

    11/03/2019 09:16:18

    Questo libro, che può essere ormai considerato un classico, ci offre una nuova prospettiva con cui osservare i nostri comportamenti nevrotici

  • User Icon

    Luisa

    12/06/2017 14:47:28

    Come si conviene nello stile del dott. Nardone, in questo testo fa un'accurata analisi psicologica, spiegando dettagliatamente tutte le psicotrappole che ognuno di noi si costruisce e tende a ripetere come uno schema fisso, e le conseguenti psicosoluzioni che mette in atto in risposta allo stimolo ricevuto dalla psicotrappola. ... Con un linguaggio non sempre adatto a tutti, è un utile sostegno per i professionisti del mestiere, che ha una doppia funzione: da leggere osservando la propria esistenza e, nello stesso tempo, è un utile strumento di lavoro che può aiutare a vedere negli altri le loro psicotrappole.

Per iniziare

Psicotrappole: come costruiamo ciò che poi subiamo
La natura non ci aiuta, la cultura non ci salva

Le psicotrappole del pensare e dell'agire

Le sette psicotrappole del pensare
L'inganno delle aspettative - L'illusione della conoscenza definitiva - Il mito del ragionamento perfetto - Lo sento quindi è - Pensa positivo - Coerenza a ogni costo - Sopravvalutare e/o sottovalutare

Le otto psicotrappole dell'agire
Insistere - Rinunciare e arrendersi - La mania del controllo - L'evitamento - Il rimandare - L'aiuto che danneggia - Difendersi preventivamente - Socializzare tutto

Psicotrappole: le combinazioni patogene
Psicotrappole del fobico
Psicotrappole dell'ossessivo
Psicotrappole del compulsivo
Psicotrappole del paranoico
Psicotrappole del patofobico/ipocondriaco
Psicotrappole del depresso
Psicotrappole dell'insicuro cronico
Psicotrappole dell'impotente e dell'anorgasmica
Psicotrappole della bulimica
Psicotrappole dell'anoressica
Psicotrappole del vomiting
Psicotrappola dell'exercising e del bing eating

Per concludere
Note
Bibliografia
  • Giorgio Nardone Cover

    Giorgio Nardone è psicologo e psicoterapeuta. Laureatosi in Filosofia all'Università di Siena, si specializza in epistemologia della psicologia clinica e dei vari modelli di psicoterapia. Nel 1982, interessato alle teorie psicologiche della Scuola californiana di Palo Alto, parte per gli Stati Uniti e passa un anno con i ricercatori del Mental Research Institute, tra i quali c'è il suo futuro collaboratore Paul Watzlawick. La particolarità dell'MRI dal punto di vista clinico è l'approccio, basato non sulla tradizione medica o psichiatrica, ma su quella della logica, dell'antropologia, della filosofia e dello studio della comunicazione. L'anno successivo Nardone torna in Italia, pur mantenendo l'abitudine di recarsi spesso a Palo Alto, e si specializza in... Approfondisci
Note legali