Qualcuno volò sul nido del cuculo

One Flew Over the Cuckoo's Nest

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: One Flew Over the Cuckoo's Nest
Regia: Milos Forman
Paese: Stati Uniti
Anno: 1975
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni

20° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Drammatico

Salvato in 126 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,99 €)

Il teppista Randle P. McMurphy si finge pazzo per sfuggire al carcere e viene ricoverato nel manicomio di stato. Ma il suo contagioso senso di ribellione turba la routine dell'istituto e attira su di lui le antipatie della perfida infermiera Ratched. In gioco c'è il destino di tutti i pazienti del reparto.
4,83
di 5
Totale 12
5
10
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Astro

    15/05/2020 11:13:03

    Se penso quale potrebbe essere il miglior film che ha raccontato i manicomi nel cinema mondiale penso solamente a "Qualcuno volò sul nido del cuculo" . Una delle più straordinarie interpretazioni di Jack Nicholson e non solo di lui. Da vedere immancabilmente.

  • User Icon

    gianpiero

    13/05/2020 23:07:02

    Film capolavoro, di genere drammatico ambientato in un manicomio dove l’attore Jack Nicholson da prova di grande recitazione e dove si tratta un tema difficile di come venissero trattati i malati tanti anni fa.

  • User Icon

    Raffy

    24/09/2019 20:21:12

    "Qualcuno volò sul nido del cuculo" è senza dubbio un grande classico, un film di successo, che non a caso si aggiudicò ben 5 premi Oscar, tra cui quello per il migliore attore protagonista a Jack Nicholson, che in questo film offre al pubblico, a mio avviso, una delle migliori interpretazioni di tutta la sua carriera. Il film tratta il tema del manicomio, dei problemi psichiatrici, e dei maltrattamenti subiti all'interno delle strutture psichiatriche in passato da parte dei pazienti, eppure il tono drammatico della storia viene smorzato ed interrotto da scene divertenti, comiche, caotiche e bizzarre, che riescono a mescolare la commedia alla drammaticità di una storia cruda, sentimentale e che arriva dritta al cuore. Un must!.

  • User Icon

    Roberto

    20/08/2019 13:31:07

    Un grande capolavoro che poggia in larga parte sulla straordinaria interpretazione di Jack Nicholson

  • User Icon

    Mouse

    23/06/2019 13:00:39

    Un classico del Cinema, da non perdere. Lo spirito umano, prigioniero, cerca di liberarsi. In un contesto inedito, in un mondo dimenticato. Sorprendente, commovente. Eccellenti tutti gli attori, eccellente la regia

  • User Icon

    Doctor Cinema

    17/10/2018 11:36:20

    Un film che non ha bisogno di alcuna presentazione. Un capolavoro immenso e immortale del Cinema e che è giusto conoscere, guardare e riguardare. Uno stratosferico Jack Nicholson davanti la macchina da presa, un fantastico Milos Forman dietro la cinepresa. Imperdibile!

  • User Icon

    ersilia

    02/08/2016 15:58:09

    In assoluto il miglior film firmato Milos Forman (superiore persino ad Amadeus) e la più grande interpretazione di Jack Nicholson che lo trasportò nell'Olimpo dei più grandi attori di tutti i tempi. Si tratta di uno dei tre film della storia del cinema che sono riusciti ad aggiudicarsi i 5 Oscar principali (ovvero: miglior film, regia, sceneggiatura, attore protagonista e attrice protagonista) insieme ad Accadde una notte (1934) ed Il silenzio degli innocenti (1991).

  • User Icon

    Astrifiammante

    25/05/2016 07:37:39

    Pazzesco! In tutti i sensi...

  • User Icon

    Robertissimo

    07/04/2015 13:38:35

    Una semplice recensione risulta assolutamente inadeguata per definire una delle pietre angolari del Cinema ogni epoca. Un grido di protesta "muto", di un ambiente sempre e costantemente non ascoltato, l'interpretazione immensa di Nicholson basterebbe da sola a garantire le 5 stele, ma non è solo Jack impeccabile, ma anche tutti gli altri sono straordinari, tanto che è molto difficile credere che l'intero cast di "matti" non sia veramente stato selezionato in un manicomio... e poi chi alla fine del film non ha provato un sentimento di odio profondo nei confronti della Fletcher? In buona sostanza "Qualcuno volò sul nido del cuculo" è stato tra le altre cose la consacrazione per due grandi attori, quali Danny De Vito e Chrisopher Lloyd. Perfetto sotto ogni punto di vista, dalla fotografia alla sceneggiatura. Un film divertente, angosciante, imprevidibile e commovente. Da vedere assolutamente.

  • User Icon

    Lorenzo1985

    24/09/2013 15:54:59

    Opera PROFONDA e DRAMMATICA!Straordinaria interpretazione di Jack Nicholson!Film denuncia contro i manicomi! INTENSO!

  • User Icon

    Ernesto

    08/01/2013 21:34:17

    Bellissimo film di Milos Forman. Grandissimo Jack Nicholson. Tra le numerose scene celebri da segnalare quella in cui l'indiano "Grande capo" rivela a Mc Murpy in un modo al quanto inaspettato e che coglie di sorpresa anche lo spettatore la sua falsa infermità. E a quella finale nella stanza dell'idroterapia. Scena che è la chiave del film.

  • User Icon

    Giampaolo

    09/06/2012 09:02:02

    E' un bellissimo film da qualsiasi angolazione lo si consideri, non ultima la bellissima colonna sonora! La tematica affrontata, ossia la repressione sessuale-anche se non è l'unica presente nella pellcola-fa alquanto riflettere! ineccepibile. Bellissima l'ultima scena in cui si vede il gigantesco indiano che, dopo aver sdradicato il blocco dei rubinetti(idea suggerita da Jack NIcholsdo)lo scaglia contro una finestra del manicomio per poi "volare" verso a ribertà! Non mi resta che porre a tutti coloro che vedranno il film la seguente domanda: "Chi è il vero protagonista, Jack Nichiolson o l'Indiano?"

Vedi tutte le 12 recensioni cliente

Un altro titolo d'epoca che a buon diritto fa parte della leggenda del cinema.

Trama
Jack Nicholson fa la parte di un pregiudicato che si fa internare in una clinica psichiatrica per sfuggire a guai maggiori. È vivace e intelligente, ed è un ribelle. Dunque comincia col sovvertire tutto. Induce i ricoverati a protestare, li porta a fare una gita in barca, fa loro scoprire un'altra vita fuori da quel luogo. Naturalmente si fa nemici medici e infermieri che per neutralizzarlo alla fine lo riducono un vegetale.

1976 - David di Donatello - Miglior attore straniero - Nicholson Jack
1975 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore - Nicholson Jack
1975 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Fletcher Louise

  • Produzione: Warner Home Video, 2011
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 134 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital Surround);Italiano (Mono);Francese (Mono)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Francese; Italiano; Olandese; Arabo; Spagnolo; Portoghese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: note di produzione
  • Milos Forman Cover

    "Nome d'arte di Jan Tomás F., Regista statunitense di origine ceca. Studia regia alla scuola di cinema di Praga, lavorando poi come presentatore in televisione e come sceneggiatore e aiuto-regista nel cinema; dal 1957 al 1961 partecipa a Laterna magika (Lanterna magica), collettivo di registi e sceneggiatori interessato all’allestimento di spettacoli che combinano teatro e cinema, rifacendosi all’esperienza delle avanguardie europee tra le due guerre mondiali. Negli anni che preparano la breve ma intensa «primavera di Praga» maturano rapidamente le condizioni per il suo esordio alla regia, che avviene con Konkurs (1963), largamente influenzato dai principi del «cinema verità», come anche i successivi L’asso di picche (1964) e Gli amori di una bionda (1965). Nel generale processo di svecchiamento... Approfondisci
  • Jack Nicholson Cover

    "Nome d'arte di John Joseph N., attore statunitense. Raggiunge Hollywood all'età di diciassette anni, trovando lavoro presso la casa di produzione mgm in attesa di ottenere qualche scrittura per la tv. Grazie al suo talento innato per la recitazione, dovuto a una personalità esuberante e istrionica, a partire dal 1958 entra nella scuderia di R. Corman, regista specializzato in horror che si avvale di lui in diversi film, da La piccola bottega degli orrori (1960) a Il massacro del giorno di San Valentino (1967). Nel frattempo si impegna anche nella sceneggiatura collaborando con M. Hellman, fautore di uno stile western molto personale e antitradizionalista. Per questi scrive e recita in Le colline blu (1966), racconto di vita quotidiana di tre cowboy talmente «destrutturato» e di budget ridotto... Approfondisci
  • Louise Fletcher Cover

    Attrice statunitense. Partecipa ad alcuni serial tv a cavallo tra gli anni '50 e '60, poi il matrimonio con il produttore J. Bick nel 1964 ne arresta temporaneamente la carriera. Del 1973 è il suo debutto nel cinema in Gang di R. Altman e di due anni dopo l'Oscar come migliore attrice protagonista in Qualcuno volò sul nido del cuculo di M. Forman, dove è l'inflessibile infermiera che con i suoi metodi repressivi porta al suicidio un giovane nevrotico. Nonostante alcuni ruoli interpretati con la consueta professionalità, come in A proposito di omicidi... (1978) di R. Moore, Nemici naturali (1979) di J. Kanew e Lucky Star (1980) di M. Fisher, per il pubblico la sua immagine resta legata al perfido personaggio del film di Forman. In seguito intensifica la sua presenza in produzioni teatrali e... Approfondisci
  • Brad Dourif Cover

    Propr. Bradford Claude D., attore statunitense. Si segnala fin dal suo esordio nella parte del fragile psicopatico Billy in Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975) di M. Forman, che gli vale una nomination all'Oscar. Da allora, la sua caratteristica maschera smagrita e nevrotica gli fa trovare decine di ruoli, soprattutto drammatici, in genere da comprimario. Da protagonista, interpreta il predicatore invasato di La saggezza nel sangue (1979), uno dei film più duri e pessimisti di J. Huston. Da ricordare le sue presenze anche in Mississippi burning - Le radici dell'odio (1988) di A. Parker e in svariati horror come L'esorcista III (1990) di W.P. Blatty. È anche nel cast della trilogia di Il signore degli anelli (2001-03) diretta da P. Jackson ed è lo stralunato interprete di L'ignoto spazio... Approfondisci
Note legali