Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Quando il gioco si fa duro. Dalle slot machine alle lotterie di Stato:come difendersi in un Paese travolto dall'azzardomania - Nadia Toffa - ebook

Quando il gioco si fa duro. Dalle slot machine alle lotterie di Stato:come difendersi in un Paese travolto dall'azzardomania

Nadia Toffa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Pagine della versione a stampa: 250 p.
  • EAN: 9788858665572
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quante sono le sale slot in Italia? A quanto ammonta il volume d'affari dell'azzardo e come è ripartito tra macchinette, videolottery, Gratta e Vinci, scommesse...? Perché, se negli ultimi dieci anni la cifra spesa dagli italiani per il gioco è più che triplicata, lo Stato non vede aumentare i suoi introiti? E in che modo le organizzazioni criminali si insinuano nel business? Queste sono solo alcune delle domande dalle quali è partita Nadia Toffa per condurre un'indagine serrata che svela come la ludopatia (cioè la dipendenza dal gioco) sia diventata un'autentica piaga sociale. Per analizzare il fenomeno a fondo e senza preconcetti, Nadia non si è limitata a ricostruire l'evoluzione del business dell'azzardo in Italia o i recenti provvedimenti (non) presi dallo Stato, ma ha raccolto testimonianze sul campo e ha raccontato storie esemplari al limite del surreale. Come quella di Nicola che, pur di dedicarsi indisturbato ai giochi on line, fa perdere le sue tracce: la famiglia lo cerca ovunque mentre lui è barricato in garage, illuminato solo dalla luce del monitor. Infine, Nadia ha stilato due preziosi decaloghi che spiegano con grande chiarezza cosa fare per salvare un malato d'azzardo dai suoi demoni. Perché, come insegnano tanti tragici casi di cronaca recente, quando il gioco si fa duro non c'è un minuto da perdere.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    01/10/2019 15:20:16

    Sto terminando il libro, molto interessante capire chi ti sta intorno

  • User Icon

    Elena

    19/09/2019 14:39:24

    Un libro inchiesta della Toffa. Lettura informativa e piacevole.

  • User Icon

    leonardo de chanaz

    19/09/2014 07:42:25

    Brava Toffa! Merita un 5 di incoraggiamento perché continui a pubblicare inchieste come questa, che scottano e ci fanno vergognare tutti di uno Stato, che a seconda dei bisogni, si fa biscazziere e socio, e chissà, un domani, anche spacciatore. Inchiesta piena di numeri, da brividi, e, cosa rara, mostra vie di uscita dalla ludopatia. Non è letteratura, ma un saggio! Consigliato.

  • Nadia Toffa Cover

    Giornalista e personaggio televisivo italiano. Comincia a lavorare nel mondo televisivo nella sua città, a Retebrescia, finché nel 2009 diventa un'inviata de "Le Iene". Lì realizza diverse importanti inchieste sulle truffe ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, la proliferazione delle sale slot in Italia, la pedofilia online, la diffusione dell'HIV, l'inquinamento e lo smaltimento illegale dei rifiuti in Italia. Nel 2015 diventa conduttrice del talk show "Open space", in onda su Italia 1. Nello stesso anno vince il Premio Internazionale Ischia per il giornalismo - Sezione TV per un servizio sulle donne rapite dall'Isis. Nel 2018 vince il Premio Giornalistico Internazionale Marco Lucchetta per un'inchiesta sulla prostituzione minorile a Bari. Nel febbraio 2018 le è... Approfondisci
Note legali