Quel che resta del giorno

Kazuo Ishiguro

Traduttore: M. A. Saracino
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 3
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 276 p.
  • EAN: 9788806229900
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La prima settimana di libertà dell'irreprensibile maggiordomo inglese Stevens diventa occasione per ripensare la propria vita spesa al servizio di un gentiluomo moralmente discutibile. Stevens ha attraversato l'esistenza spinto da un unico ideale: quello di rispettare una certa tradizione e di difenderla a dispetto degli altri e del tempo. Ma il viaggio in automobile verso la Cornovaglia lo costringe ben presto a rivedere il suo passato, cosi tra dubbi e ricordi dolorosi egli si accorge dì aver vissuto come un soldato nell'adempimento di un dovere astratto senza mai riuscire ad essere se stesso. Si può cambiare improvvisamente vita e ricominciare daccapo? Da questo romanzo di Ishiguro, acclamato in Gran Bretagna e negli Stati Uniti e vincitore del prestigioso Booker Prize, nel 1993 il regista americano James Ivory ha tratto un famoso film con Anthony Hopkins ed Emma Thompson.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 12,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Matteo

    01/12/2018 08:35:26

    Non è un libro difficile, ma non appassiona fin dalle prime pagine. Bisogna addentrarsi nel viaggio del protagonista per comprendere a fondo il senso del libro. Da leggere con calma.

  • User Icon

    Serena

    23/11/2018 16:45:46

    Consigliato

  • User Icon

    francesco gilardone

    22/09/2018 13:10:48

    bellissimo, eccezionale - la vita delle classi agiate nell'inghilterra tra le due guerre - l'epoca narrata dal maggiordomo di una grande casata - la dignitas - straodinaria storia. un libro che non avrei mai pensato di leggere ma che è impossibile accantonare sino alla fine.

  • User Icon

    sara

    22/09/2018 12:18:13

    Stevens attraversa l'Inghilterra e viaggia nel suo passato, e noi viaggiamo con lui; lo seguiamo nelle sue riflessioni a proposito del suo lavoro di maggiordomo, del suo precedente datore di lavoro, del suo rapporto con la governante miss Kenton. All'inizio il persorso sembra tortuoso, perché Stevens compie lunghe digressioni e sembra nascondere qualcosa; ma ne vale la pena. Il tono malinconico, la prosa curata e articolata, lo stesso Stevens mi hanno conquistata: "Quel che resta del giorno" è un romanzo che mi sento assolutamente di consigliare.

  • User Icon

    Ania

    21/09/2018 08:44:25

    Quel che resta del giorno è una delle opere più eleganti di Ishiguro. E' un libro che ti accompagna piacevolmente nei pensieri e nei ricordi del protagonista. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    Rosa

    21/09/2018 08:23:30

    Il maggiordomo Stevens, pago della sua quieta e piatta esistenza, si esercita in un amaro recupero memoriale che gli rivela plasticamente la pochezza e il vuoto della sua vita, spesa esclusivamente nella dimensione professionale e priva di affetti. Il libro esprime bene quel senso di vana frustrazione che si prova a guardare retrospettivamente la propria vita alla ricerca di quelle "svolte decisive", per dirla con Stevens, che l'hanno incanalata in direzioni rivelatesi insoddisfacenti o deludenti. La narrazione è sobria, asciutta, non indulge alla lacrima facile. Giunto al termine del suo viaggio interiore, il buon Stevens non si straccia le vesti per quello che poteva essere e non è stato: se ne rammarica, ovviamente, ma cercherà di trarre giovamento da quello che rimane della sua giornata.

  • User Icon

    Silvia

    19/09/2018 13:15:39

    Uno dei miei romanzi preferiti in assoluto. Non mi ha minimamente stupita l’assegnazione del Nobel all’autore. L’impianto narrativo si sviluppa attraverso le memorie di Mr Stevens, fedele maggiordomo al servizio di un gentiluomo inglese simpatizzante per la Germania nazista. Il viaggio di Mr Stevens attraverso la Cornovaglia si trasforma in un memorabile viaggio interiore. Interessantissima la disquisizione sul concetto di dignità che permea l’intera narrazione. L’autore mette in luce le contraddizioni con le quali conviviamo, convinti di essere nel giusto, e forse non è mai troppo tardi per rivedere tutte le nostre convinzioni, sia che siam giunti quasi al termine di una giornata o della vita intera.

  • User Icon

    Patrizia franchina

    21/07/2018 22:42:28

    Di KAZUO ISHIGURO, Quel che resta del giorno. Inizialmente ho trovato questo romanzo un po’ monotono e troppo meticolosamente incentrato sulla descrizione del protagonista, il maggiordomo Stevens, che spinto del desiderio di raggiungere la perfezione nel servizio, ha dedicato la sua vita a gestire una grande casa come se questa fosse la sua missione e del mondo. Ha cioè, abdicato, rinunciato al suo diritto di vivere, pensare, credere, affidandosi completamente al suo datore di lavoro con fiducia illimitata e concentrandosi solo sul suo obiettivo: la perfezione di servire. ISHIGURO è giapponese di nascita ma britannico di adozione per questo ha attribuito al protagonista del romanzo alcuni peculiarità tipiche della tradizione della cultura nipponica, quali: il senso stoico del dovere, un atteggiamento complessivamente distaccato verso le cose del mondo e delle relazioni e forse dei sentimenti. Il maggiordomo finisce per vivere come in una bolla, concentrato e tutto assorto nel suo ruolo e per questo non ha vissuto se non per procura, non ha mai intuito quanto gli accadeva intorno. Eppure è bastato, dopo anni di servizio, un viaggio di piacere in Cornovaglia, perché riuscisse a guardasi dentro per vedersi altro da sé. La storia ha sullo sfondo i drammatici fatti della prima metà del 900. Insomma sembra che l’autore voglia suggerirci che il male si annida ovunque, anche nelle situazioni che sembrano innocenti e che il più delle volte si maschera di banalità per sfuggire agli sguardi superficiali o poco attenti e che quindi ci invita ad avere attenzione e capacità di giudizio nel leggere la storia attorno a noi per evitare disastri ancor maggiori di cui poi dolersi. Il romanzo è da leggere e rileggere.

  • User Icon

    Eugenio Di Dinacci

    01/07/2018 10:07:46

    avrei voluto che non finisse mai. Una scrittura elegante, precisa, un grande piacere alla lettura

  • User Icon

    EGO

    07/05/2018 18:29:30

    Ottimo. Un libro da leggere con calma e ponderazione.

  • User Icon

    n.d.

    04/01/2018 08:33:23

    Grande libro. Profondo, scritto meravigliosamente

  • User Icon

    Talisie

    20/11/2017 23:50:11

    Un romanzo sicuramente lento, a un primo impatto forse noioso, di quelli che si pensa di abbandonare prima della metà; e invece a poco a poco la figura di Mr. Stevens, l’ipostasi dell’idea di maggiordomo, cattura l’attenzione del lettore. Accompagnati dalle sue riflessioni pacate, dal fluire dei ricordi di un passato storicamente, ideologicamente e socialmente tramontato, entriamo nell’aristocratica magione di Darlington, ormai passata nelle mani del nuovo padrone americano, compiaciuto di avere alle sue dipendenze un autentico “butler” e scopriamo una vita non vissuta, un amore ignorato, il servizio a un lord dalle inquietanti aperture verso il nazismo. Nelle ultime pagine il protagonista è sfiorato dalla verità, per un attimo capisce di aver riempito la sua esistenza con quella dell’augusta casa, ma è solo una fugace percezione, immediatamente messa a tacere dalla fede nella sua missione che, si intuisce malinconicamente, sarà la sua realtà fino alla fine.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    05/11/2017 09:55:25

    Questo titolo rappresenta una fotografia del mondo britannico dello scorso secolo. Purtroppo ho trovato una lettura molto lenta e difficile da completare.

  • User Icon

    Francesco

    07/10/2017 10:01:18

    Un buon libro da leggere nei momenti di serenità. Il finale un po' triste invita a riflettere sulla propria vita e su quali sono i veri valori che contano.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione