Quel che resta del giorno

Kazuo Ishiguro

Traduttore: M. A. Saracino
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 3
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 20 gennaio 2016
Pagine: 276 p.
  • EAN: 9788806229900

40° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Patrizia franchina

    21/07/2018 22:42:28

    Di KAZUO ISHIGURO, Quel che resta del giorno. Inizialmente ho trovato questo romanzo un po’ monotono e troppo meticolosamente incentrato sulla descrizione del protagonista, il maggiordomo Stevens, che spinto del desiderio di raggiungere la perfezione nel servizio, ha dedicato la sua vita a gestire una grande casa come se questa fosse la sua missione e del mondo. Ha cioè, abdicato, rinunciato al suo diritto di vivere, pensare, credere, affidandosi completamente al suo datore di lavoro con fiducia illimitata e concentrandosi solo sul suo obiettivo: la perfezione di servire. ISHIGURO è giapponese di nascita ma britannico di adozione per questo ha attribuito al protagonista del romanzo alcuni peculiarità tipiche della tradizione della cultura nipponica, quali: il senso stoico del dovere, un atteggiamento complessivamente distaccato verso le cose del mondo e delle relazioni e forse dei sentimenti. Il maggiordomo finisce per vivere come in una bolla, concentrato e tutto assorto nel suo ruolo e per questo non ha vissuto se non per procura, non ha mai intuito quanto gli accadeva intorno. Eppure è bastato, dopo anni di servizio, un viaggio di piacere in Cornovaglia, perché riuscisse a guardasi dentro per vedersi altro da sé. La storia ha sullo sfondo i drammatici fatti della prima metà del 900. Insomma sembra che l’autore voglia suggerirci che il male si annida ovunque, anche nelle situazioni che sembrano innocenti e che il più delle volte si maschera di banalità per sfuggire agli sguardi superficiali o poco attenti e che quindi ci invita ad avere attenzione e capacità di giudizio nel leggere la storia attorno a noi per evitare disastri ancor maggiori di cui poi dolersi. Il romanzo è da leggere e rileggere.

  • User Icon

    Eugenio Di Dinacci

    01/07/2018 10:07:46

    avrei voluto che non finisse mai. Una scrittura elegante, precisa, un grande piacere alla lettura

  • User Icon

    EGO

    07/05/2018 18:29:30

    Ottimo. Un libro da leggere con calma e ponderazione.

  • User Icon

    n.d.

    04/01/2018 08:33:23

    Grande libro. Profondo, scritto meravigliosamente

  • User Icon

    Talisie

    20/11/2017 23:50:11

    Un romanzo sicuramente lento, a un primo impatto forse noioso, di quelli che si pensa di abbandonare prima della metà; e invece a poco a poco la figura di Mr. Stevens, l’ipostasi dell’idea di maggiordomo, cattura l’attenzione del lettore. Accompagnati dalle sue riflessioni pacate, dal fluire dei ricordi di un passato storicamente, ideologicamente e socialmente tramontato, entriamo nell’aristocratica magione di Darlington, ormai passata nelle mani del nuovo padrone americano, compiaciuto di avere alle sue dipendenze un autentico “butler” e scopriamo una vita non vissuta, un amore ignorato, il servizio a un lord dalle inquietanti aperture verso il nazismo. Nelle ultime pagine il protagonista è sfiorato dalla verità, per un attimo capisce di aver riempito la sua esistenza con quella dell’augusta casa, ma è solo una fugace percezione, immediatamente messa a tacere dalla fede nella sua missione che, si intuisce malinconicamente, sarà la sua realtà fino alla fine.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    05/11/2017 09:55:25

    Questo titolo rappresenta una fotografia del mondo britannico dello scorso secolo. Purtroppo ho trovato una lettura molto lenta e difficile da completare.

  • User Icon

    Francesco

    07/10/2017 10:01:18

    Un buon libro da leggere nei momenti di serenità. Il finale un po' triste invita a riflettere sulla propria vita e su quali sono i veri valori che contano.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione