Quel diavolo di un trillo. Note della mia vita

Uto Ughi

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 aprile 2013
Pagine: 188 p., Brossura
  • EAN: 9788806199524

12° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Cinema, musica, tv, spettacolo - Musica - Strumenti musicali e insiemi strumentali - Strumenti a corda

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02
Descrizione

Uto Ughi ha soltanto tre anni quando il suo primo maestro, l'amico di famiglia Ariodante Coggi, gli mette in mano un violino minuscolo, e glielo lega al collo perché non cada. Nasce cosi uno dei più grandi talenti musicali del nostro tempo, un esecutore dalla naturale e precoce attitudine a "tirar l'arco", che calca, ad appena sette anni, i palcoscenici dei teatri per i primi concerti in pubblico. Tuttavia questo libro non si limita a ripercorrere l'apprendistato del musicista, le lezioni con George Enesco, i concerti tenuti in tutto il mondo, i sodalizi artistici con i più grandi interpreti degli ultimi cinquant'anni. Questo libro ci svela un inedito Uto Ughi, un uomo che, lontano dai riflettori, ama la letteratura, i viaggi e la natura, il silenzio consapevole e i luoghi del mito, dove poter ritrovare se stesso. Capace come pochi di mantenere intatto nel tempo il rapporto con il pubblico, Uto Ughi condivide per la prima volta con i lettori i tesori accumulati durante il suo cammino professionale e umano, e mette insieme il racconto di una vita ricca di passioni.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonella Bottari

    24/09/2013 13:00:12

    Una voce cantante,ricca di luci e ombre,dionisiaca e apollinea come i suoi strumenti,ci fa partecipi dell'esperienza unica del dono di sè all'arte.Condotti con impareggiabile maestria nella "Galleria dei ritratti",accogliamo nel segreto del nostro sentire i tesori di artisti, i quali attraverso le proprie opere alcuni, altri con il proprio talento artistico, hanno permeato la storia della Musica e del Maestro.Egli ha reso possibile a noi tutti di fruire di un patrimonio culturale e umano vastissimi,valendosi delle sue non comuni doti di violinista. Leggendo ancora le sue "note" (mi rammarico che il libro sia stato scritto, almeno in parte a quattro mani e si percepisce)tra i velari sottili ben celati tra pagina e pagina percepiamo una vita intensa,Sturm und Drang,che non si compiace di se stessa e che ci dona , con la sua diuturna fatica, la bellezza assoluta del linguaggio universale della Musica. Poichè come dicono i grandi..."Bellezza è verità, verità è bellezza (J. Keats).Esprimo qui il mio sentimento di stima e gratitudine per quanto il Maestro mi ha donato con la sua nobile arte e vi invito ad una lettura sorprendente, senza coupe de theatre,e per questo ancor più gradita e cara al mio cuore.

Scrivi una recensione