Recensioni La quotazione in borsa della Ferrari. Cambiamenti organizzativi, rischi e fattori critici

  • User Icon
    Massimo Binelli
    01/12/2003 22:57:49

    <p class=MsoNormal style='text-align:justify'><b>La quotazione in Borsa della Ferrari</b> nasce dalle mie passioni per lo sport, per la finanza, per i modelli di eccellenza e, naturalmente, per la <b>Rossa</b>. Da tempo avevo in mente di scrivere questo libro, ma non sapevo quale “livello di osservazione” scegliere, tra i tanti possibili, finché l’annuncio dell’interesse della casa di Maranello per la quotazione in Borsa, divulgato a febbraio 2002, mi ha fornito l’ispirazione definitiva. Per tale ragione, ho deciso di racchiudere nel titolo del libro l’emozione di quel momento, ma è mio dovere rassicurare tutti i potenziali lettori: non parlo solo di Borsa e, quando ne tratto, uso un linguaggio accessibile, grazie anche a un glossario compilato per spiegare e commentare i termini tecnici, impiegati là dove è stato inevitabile farne uso. Gli argomenti che affronto spaziano dalla storia dell’ormai mitico <b>Drake</b> ai successi di <b>Luca di Montezemolo</b>, dei quali cerco anche di comprendere i diversi stili di leadership; dal modello di eccellenza della Ferrari al confronto delle sue due anime, la sportiva e la industriale, con società sportive quotate in Borsa, come <i>Lazio</i>, <i>Roma</i>, <i>Juventus</i>, <i>Manchester United</i>, e con altri modelli di eccellenza, come <i>Ducati</i>, <i>Porsche</i> e <i>Harley-Davidson</i>. </p>Sulla quarta di copertina del libro è riportato il mio indirizzo email: sarò ben felice di dialogare personalmente con tutti i lettori, che ringrazio fin d’ora per la fiducia.</p>

    Leggi di più Riduci