Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Racconti d'estate - J. G. Sapodilla - ebook

Racconti d'estate

J. G. Sapodilla

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Narcissus.me
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 684,38 KB
  • EAN: 9781301205547

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Racconti brevi. Fuochi d'artificio in ogni pagina.
Favole comiche. Racconti gialli. Storie di viaggi.

La Principessa e il Ranocchio Impaziente
Tutti sappiamo come cominciano queste storie, un giovane principe se ne va a cavallo nei boschi, incontra una strega che gli chiede di sposarla, il principe rifiuta la proposta, la strega non prende la cosa per il verso giusto e trasforma il principe ....

La Principessa Ha Perso la Testa
?Madre mia, ho perso la testa.? La principessa è davvero disperata.
La madre della principessa gira la maniglia furiosa, La porta è chiusa a chiave.

Alla fine di Marsala
Alla fine di Marsala, in direzione di Trapani, un piccolo negozio, diviso per lungo in due parti da uno scaffale, vorrebbe essere un supermarket. Salumi, formaggi, bevande, detersivi, altri prodotti utili o inutili.
Nel caldo torrido di una sera di Agosto, entro a comprare acqua minerale. Sta per chiudere, ma non mi manda via. Per pagare ho un cinquanta euro, ma l’uomo non ha il resto e manda un ragazzo a comprare un pacchetto di MS dal tabaccaio.
“Fumi?” gli dico nell’attesa.
“Purtroppo non riesco a smettere.”
“Ero un terribile fumatore, ma ci sono riuscito. E’ passato molto tempo, adesso se qualcuno fuma mi sento infastidito.”
“Come hai fatto a smettere?”
“Una notte, in un albergo. Non riuscivo a dormire. Ero scontento di come si stavano mettendo certe cose, di una certa mancanza di rispetto che subivo. Quella notte fumanvo una sigaretta dopo l’altra. Mi sono detto che, se non riuscivo a smettere di fumare, ero un povero idiota. Non meritavo rispetto. Era rimasta una sola sigaretta nel pacchetto, la sigaretta che non ho mai fumato.”
Intanto è tornato il ragazzo, neanche il tabaccaio ha da cambiare. Alla cassa, che vorrebbe imitare la cassa di un supermarket, l’uomo spinge le bottiglie di acqua minerale verso di me e mi restituisce i cinquanta euro.
“Mi pagherai quando ripassi.”
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali