Categorie

Bernard Cornwell

Traduttore: D. Cerutti Pini
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2008
Pagine: 365 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830424173

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    30/10/2013 19.27.29

    Telegraficamente: bello ed intenso, anche se a volte è stato difficile seguire bene tutti i personaggi. E per me che sono pignola, ha significato dover ritornare su pagine già lette. Comunque ciò non toglie che sia la degna continuazione dei precedenti romanzi. Al prossimo!

  • User Icon

    Mike

    19/10/2013 17.16.06

    Un libro un po' monotono,senza i picchi raggiunti in precedenza nel ciclo di Excalibur. A tratti confuso,come se l'autore non riuscisse a dipanare bene le trama.Un po' minestra riscaldata:Cornwell dovrebbe cambiare registro.

  • User Icon

    barbara

    27/04/2010 11.21.58

    adoro i romanzi che raccontano il passato, e B. Cornwell non mi delude mai. Un grande.

  • User Icon

    incaro

    11/09/2009 11.03.50

    lettura interessante, a tratti coinvolgente. Intriga per la caratterizzazione di un periodo storico incerto e confuso, nel quale le alleanze mutavano col trascorrere dei giorni o delle ore. Incerto tra brutalità e giustizia, l'autore finisce col limitarsi a definire caratteri un po' stereotipati. buono con riserva

  • User Icon

    Walter

    03/03/2009 13.29.13

    Questo terzo romanzo della serie dei sassoni pubblicati finora in italia, probabilmente è quello che ha meno riferimenti a fatti storicamente reali, ma lo stile di Cornwell è sempre piacevole e avvincente.

  • User Icon

    Filippo

    09/01/2009 16.17.46

    Bernard Cornwell e Tim Severin con i loro romanzi sui Vichinghi ricostruiscono la storia facendo rivivere le antiche saghe nordiche e tutto il fascino dell’antico mondo dei Vichinghi, minacciato dai predicatori del Cristo Bianco. Le loro Avventure sono entusiasmanti: peccato che le loro traduzioni in italiano escano con il contagocce!! Un altro appello alle Case Editrici Italiane: perché non pubblicare la trilogia sempre sulle avventure vichinghe di Robert Low che in Inghilterra promette di essere avvincente quanto quelle descritte magistralmente da Bernard Cornwell e Tim Severin?

  • User Icon

    Francesco

    28/10/2008 02.51.51

    ho dovuto farmi forza per non leggerlo in una sola sera, cornwell ha la capacità di creare personaggi come Uthred con un forte spessore tanto da rimanere male quando perdono e gioire con loro quando vincono.Questo terzo capitolo è come sempre un mix di azione amore avventura tutto con un'estrema attenzione ad eventi storici e personaggi realmente esistiti, quello che si può definire un "vero romanzo storico".

  • User Icon

    Albano

    20/10/2008 08.18.38

    Grandissimo. Terzo impeccabile episodio della saga dei sassoni. Per il resto non posso che confermare quanto già espresso nella precedenti recensioni.

  • User Icon

    maurizio

    13/10/2008 13.04.12

    Cornwell è spettacolare perche' metodicamente sforna un buon libro ogni 8-12 mesi. Mentre leggete questa traduzione del terzo volume della saga vichinga, sta già completando la quinta puntata. Nel frattempo, come già detto, è appena uscito in originale un poderoso tomo dedicato all'epico scontro tra arcieri inglesi e i "nobili" cavalieri francesi e, sicuramente il nostro avrà già in mente il nuovo Sharpe. Ma a differenza di tanti altri mostri sacri "decaduti" (da Tom Clancy a Cussler) non sfrutta ghost writer e "coautori" che sfornano pallidi surrogati dei fasti iniziali (o se lo fa, lo fa benissimo, tanto che non si nota alcuna differenza, anzi, stile e storie con il tempo si affinano come un buon Brunello ..). Tornando al volume odierno prosegue in maniera eccellente il racconto delle lotte tra sassoni e danesi nell'Inghilterra dell'alto medioevo. Concordo pero' sul fatto che preso in se è un libro difficile e contorto, se avulso dallo scenario creato nelle precedenti puntate. Se vi accostate a Cornwell per la prima volta leggete la saga in maniera sequenziale e non rimarrete delusi. Altrimenti potreste perdervi nei suoi meandri e annoiarvi alquanto.

  • User Icon

    basilios

    10/10/2008 23.04.26

    Una certezza. Ulteriori commenti sarebbero pleonastici.

  • User Icon

    massimo

    10/10/2008 17.14.13

    Terza puntata italiana (in originale la quarta è già in edizione economica) della saga britannica su Sassoni e Vikinghi. Se siete abituali lettori di Cornwell e, soprattutto avete letto le puntate precedenti, non rimarrete delusi. Le "croniche" degli scontri tra indigeni e invasori sono come sempre rese in maniera puntigliosa e magistrale. Certo è un filone un po' lontano dai nostri interessi e non ammantato del fascino magico del ciclo di Artù. Tra l'altro, ci si puo' perdere alquanto nel continuo vorticare di personaggi e luoghi geografici sconosciuti. Per questo il lettore occasionale e distratto di questo libro potrebbe trovarlo non poco noioso. Ma tant'è. Per i fan, godetevi questa nuova puntata, per gli altri che non hanno mai letto Cornwell ci sono volumi e cicli migliori per il primo incontro. Per chi è rimasto orfano dell'Arlecchino consolatevi: è appena uscito il suo "seguito" ideale, dedicato alla battaglia di Azincourt. Se potete procuratevi l'originale, non rimarrete delusi.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione