Recupero e riuso degli edifici rurali. Elementi di progetto e di piano. Integrazione nel paesaggio

Stella Agostini

Editore: Maggioli Editore
Anno edizione: 2008
Tipo: Libro universitario
Pagine: 389 p.
  • EAN: 9788838745690
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 45,90

€ 54,00

Risparmi € 8,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

46 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Conoscenza, comprensione e riattivazione economica dello spazio rurale sono le parole chiave attraverso cui questo volume illustra in che modo la valorizzazione degli insediamenti rurali tradizionali possa diventare un importante fattore di sviluppo economico per il territorio, accrescendone il potere di attrazione agli occhi degli investitori, del turismo e della popolazione.La volontà di salvaguardare quello che oggi comincia ad essere letto come "patrimonio rurale" non può essere considerato solo un fatto di cultura.Un destino museale e di pura memoria si scontra con gli interessi di imprenditori che ancora oggi vivono e lavorano nei complessi rurali storici e che, per mantenerli, hanno bisogno di poterli adeguare. L'adeguamento alle nuove esigenze è sempre stata la caratteristica degli insediamenti della tradizione agricola, che sapevano trasformarsi mantenendo una perfetta integrazione con il paesaggio e le risorse locali.Per recuperare questa capacità di "trasformazione integrata", ogni scelta progettuale e decisione di piano richiede di essere costruita sulla percezione e sulla comprensione di cosa sia importante e cosa abbia significato, in termini di tutela e valorizzazione, oltre che di rapporto costi/benefici.Con un'errata percezione dell'esistente anche un "bel progetto" può cancellare irreversibilmente valori, identità e ruoli determinanti nella formazione del paesaggio locale. Questo il rischio e la sfida degli insediamenti rurali tradizionali inseriti in una società in continua ricerca di ri-orientamento. Il volume sviluppa questi temi attraverso l'analisi di casi di studio, metodologie e interventi realizzati in differenti realtà italiane ed estere, spiegati ed illustrati con foto e disegni di progetto. Le scelte progettuali sono esaminate alla luce dei vincoli, degli indirizzi locali e degli incentivi concessi a livello nazionale e locale, oltre che sulla base delle indicazioni e delle raccomandazioni dell'Unione europea e della comunità internazionale.Attraverso una rassegna dei più significativi esempi di indirizzi per la valorizzazione degli insediamenti rurali, l'opera accompagna il progettista in un percorso che si snoda dalla lettura della singola componente sino all'integrazione del progetto nel paesaggio, per concludersi con l'indicazione dei principali elementi di pianificazione del recupero e del riuso, nelle prospettive di un nuovo modello di sviluppo territoriale sostenibile.Stella Agostini, architetto, dottore di ricerca in Genio Rurale, è ricercatore presso la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano, dove svolge attività didattica e di ricerca sui temi della progettazione e del recupero dell'architettura rurale. é esperto di patrimonio rurale e paesaggio agrario, consulente di numerosi enti e autore di testi e memorie scientifiche sulla materia.