Il regno inerme. Società e crisi delle istituzioni

Giuseppe De Rita

Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 8 ottobre 2002
Pagine: 89 p.
  • EAN: 9788806161156
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 5,40
Descrizione
Giuseppe De Rita analizza la crescente delegittimazione delle istituzioni in Italia. Considerati entro una prospettiva di lungo periodo, gli elementi di fragilità e ambiguità delle istituzioni vengono ricondotti alle origini dell'unificazione italiana, in quello scarto fra unità politica e amministrativa evidente fin dal 1870. Ma è con gli anni Sessanta che le istituzioni dello stato italiano da fattori di "traino" di una società arretrata e arcaica si trovano a rincorrere una società in forte sviluppo. Fino agli ultimi anni dove si assiste, sempre più impotenti, a una progressiva distanza fra istituzioni e società, ampiamente attraversate da processi di "molecolarità".

€ 5,40

€ 10,00

5 punti Premium

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mastro Titta

    19/02/2003 16:02:21

    La consueta acuta analisi dell'attuale presidente del Censis (e già CNEL) Giuseppe De Rita, nel corso della quale esperienza europea, federalismo, globalizzazione,rappresentanza politica e società dell'informazione appaiono trasfigurate da una sorta di pessimistica "visione molecolare", di uno sfarinamente complessivo delle realtà aggreganti. . Vi saranno nuove forme di "condensazione", sociale e culturale, che salveranno il nostro futuro? L'Autore ci lascia sperare ma il suo appare, sempre più, il canonico "ottimismo della volontà" che si sforza di non tener conto del "pessimismo della ragione". Un contributo molto interessante.

Scrivi una recensione