Categorie

Marcello A. Mazzola

Editore: Giuffrè
Anno edizione: 2007
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XIX-410 p.
  • EAN: 9788814126963

La responsabilità civile italiana sta cambiando con l'intento di adeguarsi all'evoluzione della società moderna, nella quale l'individuo ha assunto oramai una posizione centrale. La responsabilità civile ha così intrapreso una profonda evoluzione negli ultimi decenni, inseguendo sempre di più una effettiva tutela della persona, letta finalmente nella sua intierezza, nei suoi vari e complessi risvolti. In tale percorso, la responsabilità civile deve scegliere i criteri mediante cui un determinato costo sociale è lasciato in capo al danneggiato o traslato in capo ad altri soggetti. Dunque deve porsi l'obiettivo di attribuire una posizione baricentrale al danno e non più allo schema dell'illecito civile.
La nostra responsabilità civile si completa ancor più nella categoria degli atti leciti che provocano danni giuridicamente rilevanti (tra cui: sopraelevazioni; stato di necessità, immissioni relativamente intollerabili, eccessiva durata del processo; ingiusta detenzione; fumo; vaccinazioni obbligatorie; espropriazioni), dando vita ad una particolare obbligazione, di tipo indennitario. Gli atti leciti dannosi, svelati da figure tipiche ma anche atipiche, pur discussi, sono riconducibili ad una clausola generale, speculare a quella dell'art. 2043 c.c., così completando la macrocategoria della responsabilità civile.
Il volume offre una diversa prospettiva di responsabilità civile, a partire dall'analisi più approfondita delle varie teorie - dottrinali e giurisprudenziali - che hanno caratterizzato in questi anni la categoria degli atti leciti dannosi.