Riccardo III, un uomo, un Re

Looking for Richard

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Looking for Richard
Regia: Al Pacino
Paese: Stati Uniti
Anno: 1996
Supporto: DVD
Salvato in 23 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 6
5
4
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Dora

    19/09/2019 12:51:51

    Un film sul perché si debba riproporre il Riccardo III , con interviste inframmezzate da scene del dramma, o forse è il contrario. Comunque molto bello.

  • User Icon

    Rig

    05/06/2018 19:15:05

    Al Pacino al suo meglio ! Un film che riguardo sempre volentieri.

  • User Icon

    Sergio

    05/04/2009 20:31:46

    Indimenticabile. DOVETE guardarlo.

  • User Icon

    CINZIA CAMBARERI

    11/02/2009 16:39:08

    Un cinedocumentario affascinante, utilissimo per comprendere i retroscena e lo studio approfondito che regista e attori devono affrontare prima di affrontare il palco. Importante "vedere" come la lettura approfondita del testo sia indispensabile per una buona ed efficace interpretazione.

  • User Icon

    Adrian

    25/05/2005 23:54:16

    Oltre i risvolti sociali cui il film si riferiva, si ha ancora uno straordinario Al Pacino. Un'interpretazione che ricalca le sue doti più sopraffine, nonchè la sua prima attività artistica: il teatro. Il risultato è un'espressione di qualità sulla tematica trattata, ben aldilà della figura di Riccardo 3o. Film di grande pregio.

  • User Icon

    Jacob

    04/02/2005 14:04:31

    Buono il tentativo di Al Pacino di aprire un dibattito sul perche' rappresentare Riccardo III oggi. Il film e' piu' uno strumento di studio per attori che uno spettacolo per il pubblico, comunque Pacino riesce nella sua sfida. Bravo Kevin Spacey, azzeccatissimo nel ruolo e bella la ricostruzione d'epoca che verso la fine del film prende il sopravvento sul cinedocumentario. Per il ruolo della principessa chi si potrebbe scegliere? Ma Winona Ryder naturalmente!Un nome a caso che a quel tempo era dappertutto.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2005
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Inglese; Italiano; Olandese; Spagnolo
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Al Pacino Cover

    "Propr. Alfredo James P., attore e regista statunitense. Formatosi all'Actor's Studio sotto la guida di L. Strasberg, recita con successo a teatro prima di esordire nel 1969 in Me, Natalie (Io, Natalie) di F. Coe. Il suo volto entra prepotentemente nello star system quando Coppola lo sceglie per il ruolo di Michael Corleone in Il Padrino (1972); la sua recitazione sorniona ma piena d'ira trattenuta affascina altri registi e prima della consacrazione di Il Padrino - Parte II (1974), recita nel 1973 con S. Lumet in Serpico. Lavora ancora con Lumet per Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) e nel 1980 in Cruising di W. Friedkin; nel 1983 è invece un efficace Tony Montana cubano in Scarface di B. De Palma: film con i quali si afferma come interprete istintivamente portato a enfatizzare la... Approfondisci
  • Al Pacino Cover

    "Propr. Alfredo James P., attore e regista statunitense. Formatosi all'Actor's Studio sotto la guida di L. Strasberg, recita con successo a teatro prima di esordire nel 1969 in Me, Natalie (Io, Natalie) di F. Coe. Il suo volto entra prepotentemente nello star system quando Coppola lo sceglie per il ruolo di Michael Corleone in Il Padrino (1972); la sua recitazione sorniona ma piena d'ira trattenuta affascina altri registi e prima della consacrazione di Il Padrino - Parte II (1974), recita nel 1973 con S. Lumet in Serpico. Lavora ancora con Lumet per Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) e nel 1980 in Cruising di W. Friedkin; nel 1983 è invece un efficace Tony Montana cubano in Scarface di B. De Palma: film con i quali si afferma come interprete istintivamente portato a enfatizzare la... Approfondisci
  • Alec Baldwin Cover

    Propr. Alexander Rae B., sttore statunitense. È il più famoso dei quattro fratelli Baldwin. Arriva al successo alla fine degli anni '80 grazie alla partecipazione a pellicole di registi del calibro di J. Demme (Una vedova allegra... ma non troppo, 1988), O. Stone (Talk Radio, 1988) e T. Burton (Beetlejuice - Spiritello porcello, 1988) e a blockbuster come Caccia a Ottobre Rosso (1990) di J. McTiernan, o Malice - Il sospetto (1993) di H. Becker. Ad alcune convincenti prove d'inizio carriera (su tutte, quella in Americani, 1992, di J. Foley) seguono nel corso degli anni '90 alcuni film di scarso successo che mostrano tutti i suoi limiti interpretativi: dal deludente remake di Getaway (1994) di R. Donaldson, al trascurabile Ladri per la pelle (1999) di S. Sanders. Nel 2004 è nel cast di The Aviator... Approfondisci
  • Winona Ryder Cover

    Nome d'arte di W. Laura Horowitz, attrice statunitense. Grandi occhi espressivi, bruna, carattere risoluto e difficile, cresce in una comune beatnik in California ed esordisce sul grande schermo nel 1986 con una parte di sfondo nella commedia giovanilistica Lucas di D. Seltzer. Le pellicole successive, quasi tutte interessanti e originali, in pochi anni le fanno raggiungere il successo, grazie anche alla pubblicità indiretta della sua vita sentimentale turbolenta. Dopo il ruolo della protagonista in Schegge di follia (1989) di M. Lehmann, dove interpreta una ragazza che si oppone alla furia distruttiva del suo partner pur condividendo il suo medesimo disagio esistenziale, interpreta la giovane innamorata dell'infelice protagonista nella crudele favola Edward mani di forbice (1990) di T. Burton,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali