Richard Strauss. Arabella (2 DVD) di Otto Schenk - DVD

Richard Strauss. Arabella (2 DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Otto Schenk
Paese: Germania
Anno: 1977
Supporto: DVD
Numero dischi: 2

€ 32,90

Punti Premium: 33

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Decca, 2008
  • Distribuzione: Universal Music
  • Durata: 120 min
  • Area2
  • Gundula Janowitz Cover

    Soprano tedesco. Scoperta da Karajan, divenne il più accreditato soprano tedesco degli anni '60 e '70 nel repertorio oratoriale e liederistico e nelle opere di Mozart e di R. Strauss, memorabile per timbro cristallino, nobiltà d'accento e naturalezza d'emissione, uniti a una sorta d'astrazione e fissità tradizionalmente apprezzate dal pubblico tedesco. Approfondisci
  • René Kollo Cover

    Tenore tedesco. Dedicatosi in anni giovanili all'operetta, intraprese una vera carriera operistica solo intorno ai trent'anni (Mozart, Puccini), impegnando la sua voce limpida e di spessore limitato anche in ruoli wagneriani, tradizionalmente estranei alla sua natura vocale. Approfondisci
  • Georg Solti Cover

    Direttore d'orchestra ungherese naturalizzato inglese. Allievo di Kodály, iniziò la carriera nel campo operistico come direttore musicale dell'Opera di Monaco, poi di Francoforte e dal 1961 al '71 della Royal Opera (Covent Garden) di Londra, con un repertorio comprendente la quasi totalità delle opere di Mozart, Verdi, Wagner e R. Strauss (anche in disco e in video). In seguito si dedicò anche al repertorio sinfonico, alla guida della Chicago Symphony (1969-90) e della Filarmonica di Londra (1977-83). Dal 1992 fu direttore artistico del Festival di Primavera di Salisburgo. Interprete di forte temperamento, si fece via via più duttile e disteso pur mantenendo intatta la sua forza comunicativa; raggiunse esiti memorabili in Wagner e Strauss e, in campo sinfonico, in Beethoven e Mahler. Approfondisci
Note legali