Il richiamo del comunismo e altre stravaganze

Francesco Muzzioli

Editore: Robin
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 10 aprile 2014
Pagine: 115 p., Brossura
  • EAN: 9788867403516
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Il richiamo del comunismo è un titolo volutamente polisenso. Indica, in primo luogo, un istinto profondo che si fa sentire, malgrado i pesanti fallimenti del passato; ma il "richiamo" potrebbe anche essere quello di un medicinale che va ripetuto, altrimenti non ha effetto. "Richiamo" richiama reclame (una intenzione pubblicitaria?); ma anche "reclamo", protesta da elevare per l'uso distorto che ne è stato fatto nella disastrosa esperienza novecentesca. Molti sensi, dunque, per un termine senza dubbio problematico, oggi, e pressoché impronunciabile, tranne che per qualche fissato paranoide che vede "comunisti" dappertutto. L'ipotesi di questo libro è che si debba ricominciare a parlarne, come necessaria utopia dell'uguaglianza e della giustizia sociale e del "bene comune"; ma che per ora è bene farlo con cautela, mettendo magari questo discorso "serio" tra gli scherzi, i giochi, le "stravaganze" della poesia, in mezzo a insorgenze sarcastiche e sonorità di rima, a contatto con l'ipermanierismo o con l'accumulo della scrittura automatica. Ne esce fuori un testo insieme ragionante e inventivo: rigorosamente "impersonale" e senza concessioni agli usi retrivi della poesia come vaga emozione e sfogo del vissuto. Postfazione Aldo Tortorella.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità: