Riprogettiamo il D-Mondo. Tuteliamo il futuro dei disabili e di chi potrebbe diventarlo

Carlo Filippo Follis

Editore: StreetLib
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 1 gennaio 2018
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788828398257
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

"Attraverso un viaggio realmente vissuto e ancora in corso da più di 55 anni, vi propongo il mio concetto di D-Mondo. Quell'ideale pianeta che raggruppa tutti noi disabili, una realtà immateriale che dovrebbe riunirci orgogliosi per ciò che siamo e per quel valore che dimostriamo pretendendo il massimo dalle nostre capacità residue. Vi propongo concretezza, combatto l'ipocrisia, introduco concetti nuovi o, quantomeno, fortemente rivisitati per giungere a un certo numero di proposte di legge utili al D-Mondo. La disabilità può essere di tutti, questo è il primo messaggio da trasmettere affinché il popolo dei 'normaloidi' inizi a pensare che ognuno può diventare disabile nel corso della vita. È per questo che il contenuto di questa opera interessa tutti, è necessario parlare meno di disabili è più di disabilità perché quest'ultima, mi ripeto, è di tutti anche solo a causa di una naturale vecchiaia. Sapere come ci si deve definire, capire come tutelare la D-Famiglia introducendo il concetto di 'disabilità estensiva', capire quali sono gli ingredienti di una "Vita Indipendente" ancor prima di valutare come dovrebbero essere concepiti i Progetti di Vita Indipendente, per poi partire dal D-Bimbo per parlare di un'età prescolare che va da 0 a 6 anni e giungere quindi a scuola, lavoro, tempo libero, sentimenti, affettività, sessualità, mobilità, anzianità e molto altro. Sono nato disabile il 25 febbraio del 1963, quanto vi propongo è quindi frutto di esperienze dirette." (L'autore)

€ 29,74

€ 34,99

Risparmi € 5,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

30 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità: