Il ristorante dell'amore ritrovato

Ito Ogawa

Traduttore: G. Coci
Editore: BEAT
Collana: BEAT
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 191 p., Brossura
  • EAN: 9788865591192
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dona

    23/05/2017 11:07:53

    Che delusione| Ho acquistato questo libro spinta dall'entusiasmo dopo aver letto "La locanda degli amori diversi". Scrittura banale, non so se dovuta alla traduzione o meno. Sensazione che però non avevo avuto con l'altro libro. Storia che non decolla. Noioso ho faticato a leggerlo, alcune parti del tutto inutili

  • User Icon

    stefania

    02/07/2014 15:06:13

    Non so... forse sarò un pochino fuori dal coro ma questo libro mi ha colpita nell'anima, credo che solo gli scrittori giapponesi riescano a trasmettere certe sensazioni. Un libro genuino, puro, talvolta inverosimile ma assolutamente meraviglioso!!!

  • User Icon

    21/04/2014 17:55:32

    Scritto bene. E' un romanzo leggero, ma allo stesso tempo è intenso di emozioni e di sapori. La trama cade un po' in disgrazia nelle ultime 20 pagine, proprio quando si cerca di spiegare e di approfondire, alla velocità della luce, il rapporto tra madre-figlia. L'uccisione dettagliata del maialino, che era come un animale domestico per la giovane protagonista, mi ha disgustata, l'ho travato pessimo e assurdo! Non mi sento, però, di dare un giudizio inferiore al 3.

  • User Icon

    lilietta

    20/01/2013 21:15:38

    Sarebbe potuto essere un bel libro....peccato! Che brutta la parte in cui la protagonista uccide il maialino allevato in casa come un cane! Crudeltà gratuita che, per chi ama gli animali, ti fa odiare questo libro. Se amate gli animali non compratelo.

  • User Icon

    Hel6

    11/10/2012 11:58:02

    Storia intensa sulla passione per il cibo. Una lettura piacevole e interessante, per niente banale. Non è mai troppo tardi per seguire i propri sogni e a volte le disgrazie, le sfortune della vita, i rapporti spezzati possono trasformarsi in qualcosa di inaspettatamente meraviglioso. Inoltre le ricette che fanno da contorno a tutta la storia sembrano quasi prendere vita tra le righe, dando quasi l'impressione di sentirne gli odori. Libro davvero consigliato.

  • User Icon

    PAOLA

    31/05/2012 23:17:07

    Un piccolo gioiellino, mi ha scaldato il cuore, mi ha fatto compagnia, mi ha fatto sognare... Da leggere e da regalare...

  • User Icon

    Valentina

    01/03/2012 10:16:01

    Un piccolo scrigno che racchiude emozioni semplici ed universali...

  • User Icon

    Icaya

    07/01/2012 22:33:16

    A me questo libro è piaciuto moltissimo! Delicato e con quell'atmosfera sospesa e irreale che solo i giapponesi riescono a rendere. Non è da 5 ma quasi!

  • User Icon

    Guia

    09/09/2011 08:25:06

    Sereno, tranquillo, estremamente rilassante e dolce, ci insegna la magia della lentezza, le sensazioni che ogni giorno sacrifichiamo in nome di una fretta che non ci permette più di fermarci ad assaporare le cose.

  • User Icon

    Flavia

    22/04/2011 14:37:34

    Una lettura particolare, come particolari sono gli scrittori giapponesi, in questo romanzo ho visto uno stile molto simile alla Yoshimoto. Certo in alcuni punti è un po' lento, troppo descrittivo, forse con qualche pagina in meno sarebbe stato perfetto, comunque il mio giudizio è positivo.

  • User Icon

    Jean kadir

    12/04/2011 12:39:41

    uno dei pochi libri editi da neri pozza che mi ha deluso...e non poco...oltre a essere una storia poco originale, trovo che la sintassi con cui è scritto sia quella di un neonato. Non so se sia dovuto al fatto che il giapponese abbia una struttura linguistica più semplice della nostra, ma sembra veramente il tema di un bambino delle elementari. La morte della madre poi sembra proprio un espediente narrativo per tirare avanti il romanzo. Poi, sarà che sono vegetariano, ma trovo inutile ammazzare la scrofa cui sembravano così affezionate: un capriccio stupido. È corto, ma ho impiegato più di un mese a leggerlo, o meglio, a impormi di leggerlo

  • User Icon

    MaxVr

    10/03/2011 16:00:57

    Libro dolce, delicato, ironico e commovente allo stesso tempo. L'amore della cucina come terapia per gli altri e per se stessi....Da leggere.

  • User Icon

    lucrezas

    07/03/2011 08:53:07

    La tipica scrittura distensiva orientale,semplice a tratti banale ma ricca di significati.

  • User Icon

    elisa

    24/02/2011 17:48:49

    "uno straordinario bestseller su cibo, amore e rapporto madre-figlia", questo è scritto in quarta di copertina. E io, amante del cibo e della cucina, con il sogno nel cassetto di aprire un piccolissimo ristorante, mamma da pochi mesi, ho pensato fosse il libro perfetto! L'ho trovato delicato, dolce, di piacevole e leggera lettura... ma fin troppo leggera! Mi aspettavo di più da questa scrittrice giapponese.

  • User Icon

    Cecilia

    13/01/2011 19:18:15

    Finalmente l'ho finito! Un libro inutile, banale, infantile, mal scritto. L'unica cosa appena passabile è l'inizio: l'abbandono e il vuoto, nell'appartamento e nel cuore; ma non decolla mai. Mi ha annoiata a morte! Forse l'autrice funziona di più come scrittrice di canzoni...come si legge nella sua breve biografia.

  • User Icon

    tilde

    23/12/2010 21:00:52

    Ho trovato il libro di una grande delicatezza e non mi trovo con chi ha dato voti bassi, a me il libro è piaciuto e la sua lettura è stata una piacevole distrazione. Aggiungo solo questo...a voi non piacerebbe andare in un ristorante dove il cuoco vi personalizza il menù e con questo influisce positivamente sulla vostra vita e/o scelte di quel momento?! Magari esistesse un posto cosi...prenoterei subito!! Anche solo per questa possibilità di sognare vale la pena leggerlo.

  • User Icon

    Federica

    22/10/2010 14:44:58

    Noioso e a tratti irritante, come un libro mal riuscito di Banana Yoshimoto. Le descrizioni si perdono in dettagli irrilevanti, e l'uso di metafore è spesso forzato ('felice come un arcobaleno all'orizzonte?!'). Lo sconsiglio vivamente.

  • User Icon

    Eishin

    03/09/2010 21:55:53

    Niente di eccezionale. La scrittrice è molto brava nelle descrizioni, ma non riesci ad entrare nella mentalità del libro, forse, come qualcuno ha già detto, non ha uno stile tipicamente orientale se non nei nomi e nei piatti. Mi aspettavo qualcosa di più, sarà che la protagonista non mi ha coinvolto positivamente.

  • User Icon

    paola

    03/09/2010 17:01:23

    E' il primo libro che leggo di un'autrice giapponese e devo dire che mi ha deluso... senza sostanza... belle le descrizioni ma per il resto niente di particolarmente interessante. Decisamente noiosa e poco simpatica la descrizione dell'uccisione di Hermes (non dico chi è ... )per il banchetto di nozze.

  • User Icon

    federica

    31/08/2010 17:23:34

    Sono d'accordo con Maria Domenica e Yuki85: delicato ma troppo semplice, inconsistente direi ... che delusione!

Vedi tutte le 24 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione