Il ritratto di Dorian Gray

Oscar Wilde

Traduttore: F. Ferrucci
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 gennaio 2014
Pagine: XX-242 p.
  • EAN: 9788806219123
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Conservare bellezza e giovinezza a ogni costo, vivere in un infinito presente anche se il prezzo è un'infinita dannazione: la storia di Dorian Gray è probabilmente una delle più note che la letteratura abbia mai raccontato, e non c'è generazione di lettori che non si sia confrontata con la straordinaria favola per adulti scritta da Oscar Wilde. Una favola che intreccia personaggi, o meglio anime molto diverse tra di loro: da Dorian Gray, il dandy che espia il proprio edonismo con la vecchiaia, a Lord Henry, il cui spirito cinico e decadente richiama quello dello stesso Wilde. Ma proprio l'intrecciarsi di tante anime, insieme alla fortissima tensione narrativa, fa si che l'incanto del Ritratto resti intatto nonostante il passare del tempo.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabiana

    09/08/2017 16:53:12

    3.5 È strano, è la prima volta che non so come commentare un libro. La storia mi è piaciuta, mi dispiace che il libro non mi abbia coinvolto troppo. Il personaggio che mi piaceva di più è subito scomparso :(

  • User Icon

    Marco

    08/03/2004 17:49:26

    Uno di quei libri che restano nel tempo. Basato su un'idea geniale ed originalissima, scritto con grande capacità tecnica ed intelligenza e capace di attrarre e catturare il lettore è un ottimo esempio del genio del grandissimo autore irlandese. Un romanzo da possedere, immancabile nella biblioteca di qualsiasi amante dell'arte letteraria.

Scrivi una recensione