Ritrovarsi a Manhattan

Carole Radziwill

Traduttore: L. Sacchini
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 5 giugno 2014
Pagine: 293 p., Rilegato
  • EAN: 9788811682820
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Claire sa bene che il destino a volte percorre strade inaspettate. Eppure non avrebbe mai immaginato di ricevere un'eredità così bizzarra: completare l'ultimo libro su cui stava lavorando suo marito, uno dei più famosi sessuologi americani. E ora Claire non sa da che parte cominciare. Perché è abituata a scrivere brevi articoli, ma un romanzo è un'altra cosa. Perché ritrovarsi vedova a New York a trent'anni è un'impresa tutt'altro che semplice. Ci sono regole non scritte a cui non si può sfuggire. Tutti intorno a lei sembrano non aspettare altro che darle consigli su come comportarsi, su cosa fare o non fare, chi frequentare e chi evitare. Il galateo dell'alta società di Manhattan prevede fasi ben precise per chi ha perso il marito: osservare il lutto per il tempo giusto, ma non negarsi alla vita sociale; rimanere fedeli al ricordo dell'amore passato, ma conoscere nuovi uomini. Bisogna far fronte alla solitudine, assecondare gli amici, ascoltare i consigli di un terapista, anzi, meglio due, consultare una botanista, innamorarsi di un moderno cantastorie, se necessario... E poi c'è sempre quel libro da terminare, e anche qui una regola infallibile non c'è. Tra sorprese, colpi di scena, storie strampalate e tradimenti, Claire si accorge che, forse, quella che stringe tra le mani è la sua seconda occasione. Di iniziare di nuovo, di essere felice. Perché a volte bisogna solo spiccare il volo, senza voltarsi indietro.

€ 13,94

€ 16,40

Risparmi € 2,46 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

€ 8,85

€ 16,40

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Adriana Rosas

    06/01/2015 09:16:50

    Le recensioni - entusiastiche - sulla quarta di copertina hanno fatto nascere in me aspettative molto elevate, troppo elevate forse! Ho avuto più volte la tentazione di interrompere la lettura, perché per un centinaio di pagine il libro è veramente noioso; poi decolla e diventa una leggibile commediola tipicamente newyorkese con la giovane vedova imbranata in grave crisi di identità che deve affrontare una nuova vita districandosi tra i consigli di amici ed esperti di vario genere, tutti quanti descritti in modo molto stereotipato: l'amica di lunga data che vive con il marito che la tradisce ripetutamente e si consola con alcol, psicanalisti e simil-strizzacervelli, interventi estetici; l'amico gay innamorato, che - invece - vive la storia d'amore perfetta; l'attore seducente a cui non si può resistere e di cui non ci si può non innamorare; il manager furbetto che riesce a trasformare le difficoltà in opportunità, ecc. Trovo che la storia sia, alla fine, terribilmente scontata: una fiaba, in cui la protagonista - secondo lo schema classico - riesce a superare le difficoltà che la vita le pone davanti e a trovare una felicità, che - probabilmente - sarà breve. Potrebbe diventare un film carino: ci vedrei bene come protagonista Jennifer Aniston o Sandra Bullock, che ci hanno già regalato pellicole simili. Ma, come libro, è abbastanza mediocre.

  • User Icon

    Gabriella

    18/06/2014 17:53:56

    Questa è una storia dolce amara,intrisa di un'ironia sottile che pervade l'intero libro, dalla prima all'ultima pagina. Ma non aspettatevi risate, perché questa storia è tutto tranne che allegra.Certo ci sono scene in cui qualche sorriso sicuramente scapperà,ma è più che altro un libro intimistico più concentrato sui sentimenti di Claire o meglio nella ricerca di questa giovane donna che rimasta vedova perde un pò la bussola,è come se Claire una volta perso il marito perde il suo equilibrio. E dire che il caro Charles non era certo il marito perfetto, visto che essendo un noto scrittore e sessuologo (davvero strambe le sue ricerche che lasciatemi dire lasciano un pò a bocca aperta...) aveva una mente aperta forse troppo,visto che la sera prima di morire l'aveva passata a letto con l'amante di turno. Claire come accennavo prima non si ritrova più nella vesti di "vedova", e dopo un breve lasso di tempo in cui si crogiola nella depressione ecco che fra incitamenti di amici gay, amiche rifatte con il botulino,e vari esperimenti di appuntamenti mal riusciti,cartomanti stravaganti e psicologi sempre più schizzati a poco a poco anche Claire troverà il suo posto nel mondo,e inizierà a camminare con le sue sole gambe.Scoprirà che l'amore e il sesso in una relazione possono coesistere e alla faccia di Charlie e delle sue astratte idee,Claire alla fine riuscirà nuovamente ad amare. Una delle cose che ho apprezzato in questo libro è la vena d'ironia che pervade la storia,però ammetto anche che la prima parte del libro mi stava un tantino annoiando,per fortuna il libro si riprende assieme a Claire e alla sua rinascita. Perché alla fine credo che sia proprio questo il messaggio del libro,"la rinascita",ovvero le seconde possibilità che la vita ci offre e che dobbiamo essere tanto coraggiosi da provare a lasciarci andare ancora una volta. Do a questo libro 3 cuoricini perché tutto sommato è carino, eppure la vena di tristezza che lo pervade mi ha un tantino rattristata.

Scrivi una recensione