Romain Rolland

Stefan Zweig

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Forgotten Books
Formato: PDF
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 7,95 MB
  • EAN: 9780259639640

€ 9,85

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

The first fifty years of Romain Rolland's life were passed in inconspicuous and almost solitary labors. Thenceforward, his name was to become a storm center of European discussion. Until shortly before the apocalyptic year, hardly an artist of our days worked in such complete retirement, or received so little recognition.

Since that year, no artist has been the subject of so much controversy. His fundamental ideas were not destined to make themselves generally known until there was a world in arms bent upon destroying them.

Envious fate works ever thus, interweaving the lives of the great with tragical threads. She tries her powers to the uttermost upon the strong, sending events to run counter to their plans, permeating their lives with strange allegories, imposing obstacles in their path - that they may be guided more unmistakably in the right course.
  • Stefan Zweig Cover

    Nato il 28 novembre 1881 a Vienna, Zweig era figlio di un ricco industriale ebreo e per questo potè studiare con tutta libertà, seguendo i suoi gusti che lo portavano a interessarsi di letteratura, filosofia e storia.L'atmosfera cosmopolita della Vienna imperiale favorisce la sua curiosità del mondo, che si trasforma in una sorta di bulimia culturale. Come letterato esordisce con poemi in cui si percepisce l'influenza di Hofmannsthal e Rilke, di cui parla nella sua autobiografia Il mondo di ieri (Die Welt von gestern, 1942). Per Stefan Zweig "la letteratura non è la vita", ma "un mezzo di esaltazione della vita, un modo di cogliere il dramma in maniera più chiara e intelleggibile". La sua ambizione è dunque "dare alla mia esistenza l'ampiezza, la pienezza,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali