Rondò capriccioso op.14 - Sonata op.106 - Variations sérieuses op.54 - 3 Fantasie e capricci op.16 - SuperAudio CD ibrido di Felix Mendelssohn-Bartholdy,Ilse von Alpenheim

Rondò capriccioso op.14 - Sonata op.106 - Variations sérieuses op.54 - 3 Fantasie e capricci op.16

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero supporti: 1
Etichetta: Pentatone
Data di pubblicazione: 9 gennaio 2009
  • EAN: 0827949015267

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Rondò capriccioso op.14; Sonata in Si bemolle maggiore op.106; Variations sérieuses op.54; Tre Fantasie o capricci op.16
Sebbene il suo nome sia relativamente poco noto tra i non addetti ai lavori, Ilse von Alpenheim è stata una delle pianiste tecnicamente più dotate e interessanti della seconda metà del XX secolo, oltre che moglie del direttore ungherese Antal Dorati. In questo disco la von Alpenheim propone una meravigliosa silloge di brani di Mendelssohn, comprendente la maestosa Sonata in si bemolle maggiore op. 106 e le tre Fantasie op. 16, pagine intrise di una meravigliosa freschezza giovanile e poco presenti nel pur inflazionato mercato discografico. L’accurata rimasterizzazione effettuata dai tecnici del suono della Pentatone ci offre la possibilità di apprezzare le delicate sfumature della scrittura di Mendelssohn e l’intensa vena poetica di una pianista che merita di essere rivalutata ai massimi livelli.Registrazioni effettuate nel novembre del 1975 presso il Concertgebouw di Amsterdam (Olanda).

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Felix Mendelssohn Bartholdy Cover

    Compositore tedesco. Le vicende biografiche. Di famiglia colta e agiata, visse a Berlino dal 1811, ricevendo un'accuratissima educazione letteraria e musicale e rivelando doti di fanciullo prodigio. Da C.F. Zelter, suo maestro e direttore della Singakademie, apprese ben presto ad amare Bach e i classici della musica sacra. Nel 1821 divenne amico del vecchio Goethe; conobbe Weber e nel 1825, durante un viaggio a Parigi, Meyerbeer e Cherubini. Dal 1827 al '29 frequentò l'università di Berlino e nel 1829 esordì come direttore riesumando la Passione secondo Matteo; l'esecuzione segnò l'inizio della rivalutazione di Bach, allora quasi dimenticato. Nello stesso anno compì un viaggio in Inghilterra e Scozia, nel 1830 in Italia (Venezia, Firenze, Roma, Napoli), ricevendone profonde impressioni. Nel... Approfondisci
Note legali