Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 ottobre 2002
Pagine: LIX-283 p., Brossura
  • EAN: 9788811366041
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 4,86
Descrizione
Ambientato a Cartagine, il romanzo alterna tinte cupe e squarci luminosi animando storie di amori e di guerre, di orrori e passioni, di magie e di superstizioni. E sopra a tutto campeggia la vicenda della vergine sacerdotessa Salambò, promessa sposa del guerriero Narr'Havas, e del suo misterioso rapporto con Matho, il ladro del sacro velo, talismano della potenza di Cartagine. Quando il velo sarà tornato al tempio, Cartagine salvata, la vittoria celebrata e Matho portato al supplizio davanti a Narr'Havas e Salambò, lei fisserà lo sguardo negli occhi morenti e senza una parola morirà insieme a lui.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabrizio Porro

    23/10/2012 06:15:36

    Romantico del desiderio infinito, con liberazione nell'arte (come Baudelaire), misticismo, estetica di Salambò, ecc. Moralismo. L'amore è l'irrazionale-razionale più diretto simbolo della vita, nesso di amore proprio e di sacrificio, di voluttuoso delirio e di opera feconda, di debolezza e di forza, fonte di purificazione, gorgo di impurità: nell'amore l'uomo è vissuto dalla natura oppure si afferma uomo, levando gli occhi al cielo. Chi si pone nel punto di vista dell'amore, ossia della passione, è sul punto opposto a quello del moralista. Flaubert moralista: di qui il suo limite-ottimo. Salambò, che prosa sublime ! Scorre un tempo perfetto: non c'è nulla di più bello !

  • User Icon

    gianluca

    26/05/2007 21:18:55

    Se riuscite ad uscire indenni dalle prime cinquanta pagine, nelle quali ci si può trovare un po' disorientati, poi vi troverete davanti ad un "kolossal" della letteratura mondiale di tutti i tempi.

  • User Icon

    Paolo

    01/05/2006 12:05:58

    Il libro e' molto bello. Unica pecca, a mio dire, sono i moltissimi vocaboli sconosciuti ai piu' che, per andare a controllare le note a fine libro o per fare altre ricerche (e certe abbastanza necessarie per la comprensione globale) spezzettano continuamente il racconto (specialmente nella prima parte).

  • User Icon

    Francesca

    05/09/2005 19:10:11

    Devo confessare che all'inizio ho faticato un po', ma poi... ne è valsa la pena: bellissimo!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione