Editore: Giunti Editore
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 9 novembre 2005
Pagine: 400 p., Rilegato
  • EAN: 9788809033610
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
"Ciò che mi sembra bello, ciò che vorrei fare, è un libro su nulla, un libro privo di legami esteriori, che si regga da solo grazie all'intima forza dello stile." (Flaubert) Questo è sicuramente un libro che nasce dal nulla, da poche pagine di Polibio. Lo scenario che ricostruisce, a partire appunto da fonti storiche più o meno consistenti, è guidato da un'idea generale: la decadenza di una civiltà - quella cartaginese - il suo lento naufragio negli abissi del tempo. Un romanzo in cui l'"intima forza dello stile" rappresenta la vittoria sul "nulla".

€ 3,45

€ 6,90

Risparmi € 3,45 (50%)

Venduto e spedito da IBS

3 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gabriella Amstici

    14/02/2011 17:36:47

    Dopo un lungo soggiorno tra le rovine di Cartagine, la fervida inventiva di Flaubert si riverserà in questo fantastico romanzo storico che avvince fin dalle prime righe. La trama si snoda con ritmo incalzante e coinvolgente in un "tourbillon" descrittivo che affascina e stordisce. Durante la feroce rivolta dei guerrieri mercenari in una guerra fratricida si consumerà il tragico amore dell'eroe libico Mathô con l'eterea, bellissima Salammbô. Nella tenda riscaldata dal caldo simun del deserto, tra le fiamme delle torce e gli inebrianti effluvi dei tripodi incensati, la sete di potere dei due giovani vacillerà nei loro sensi eccitati. Tra le indimenticabili pagine profuse di raffinato erotismo, s'intravederà l'abile regia del governo, che non esiterà a usare il corpo femminile per conquistare ben altri possessi. L'epica contesa tra il dio fenicio del Sole e la dea protettrice della gloriosa Cartagine saranno i metaforici simboli del dominio, che si servirà dei più spietati mezzi per mantenere la sua egemonia. Gabriella Amstici

Scrivi una recensione