Salomé

Salomé

Oscar Wilde

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: StreetLib
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,57 MB
  • EAN: 9788892504417

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"SALOMÉ" has made the author's name a household word wherever the English language is not spoken. Few English plays have such a peculiar history. Written in French in 1892 it was in full rehearsal by Madame Bernhardt at the Palace Theatre when it was prohibited by the Censor. Oscar Wilde immediately announced his intention of changing his nationality, a characteristic jest, which was only taken seriously, oddly enough, in Ireland. The interference of the Censor has seldom been more popular or more heartily endorsed by English critics. On its publication in book form "Salomé" was greeted by a chorus of ridicule, and it may be noted in passing that at least two of the more violent reviews were from the pens of unsuccessful dramatists, while all those whose French never went beyond Ollendorff were glad to find in that venerable school classic an unsuspected asset in their education—a handy missile with which to pelt "Salomé" and its author.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Oscar Wilde Cover

    Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde, nato e cresciuto a Dublino in un ambiente colto e spregiudicato, studiò a Oxford dove ebbe come maestri J. Ruskin e W. Pater. Il suo ingegno brillante, i suoi successi letterari e le sue pose eccentriche lo imposero come una delle personalità dominanti nei circoli artistici e nei salotti mondani sia inglesi che francesi. Visse prevalentemente tra Parigi e Londra, ma con frequenti viaggi in Italia, Grecia e Nordafrica. Nel 1882 si recò negli Stati Uniti per un fortunato ciclo di conferenze sull’estetismo. Nel 1884 sposò Constance Lloyd, da cui ebbe due figli, ma ben presto il matrimonio naufragò. Tutta l’aristocrazia e la classe dirigente di cui era stato fino a poco prima l’idolo lo abbandonarono a causa... Approfondisci
Note legali