Samuel Beckett. Una vita

James Knowlson

Traduttore: G. Alfano
Curatore: G. Frasca
Editore: Einaudi
Collana: Saggi
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 10 aprile 2001
Pagine: 876 p.
  • EAN: 9788806143473
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

Knowlson ricostruisce l'esistenza di Beckett a partire dal 1923, anno del suo ingresso al Trinity College di Dublino, chiarendo i burrascosi rapporti dell'autore con la madre, il trauma conseguente alla scomparsa del padre e, soprattutto, la conoscenza di Joyce. E ancora, il trasferimento dello scrittore a Parigi e l'esordio nella multiculturale società letteraria di fine anni Venti, il semestre trascorso nella Germania ormai in mano ai nazisti, l'attività partigiana in Francia, quando la scelta di vivere al di qua della Manica si fece definitiva. E la difficoltà della scrittura parallela inglese e francese, l'Irlanda lontana e la Francia vissuta ogni giorno.

€ 32,92

€ 38,73

Risparmi € 5,81 (15%)

Venduto e spedito da IBS

33 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    19/09/2014 12:37:04

    Mai percorso biografico (forse) fu scandito, modulato, dettagliatamente restituito e commossamente ironico e sincero come questo lavoro torrenziale, approvato fra l'altro da Beckett. C'è un'intera vita misurata sotto il microscopio di incontri e carenze, rabbie, scelte, lutti, successi, fino all'iperbole di una leggenda ormai consacrata, immarcescibile. Stagioni e respiri di un autore che già in vita divenne culto puro, osannato e amato negli angoli più bui del pianeta, l'autore di Murphy, le cui ceneri finiranno in un sacchetto di plastica col quale dei balordi si metteranno grottescamente a giocare al pallone, l'autore di un'opera eternamente sospesa, buffa, tragica e liricamente ineguagliata che fra tre o quattrocento anni farà ancora parlare (Godot). Libro possente, appassionante, di una precisione filologica che si può solo ammirare. Una vita grandiosa, piena di quelle ombre tristi che solo il genio sa convertire nelle silenziose e uniche luci umane che solo il grande teatro può e sa regalare.

Scrivi una recensione