Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni Sangue sporco

  • User Icon
    13/05/2020 17:02:10

    Un libro che ti assorbe fin dalle prime pagine. La voce narrante di Scilla, una delle due protagoniste, ti prende per mano e ti accompagna nel proprio racconto di vita. Infanzia e adolescenza vissute in un quartiere periferico romano, Isola Nuova, che ricorda tante realtà popolari della capitale, fatte di degrado, violenza e abuso di droghe. Viene esaltato l'esempio di coraggio e positività di chi è riuscito a trovare un'alternativa a quello che sembrava essere un destino segnato. Personalmente l'alternanza presente/passato mi ha aiutata molto nella lettura: alleggerisce il ritmo e consente di riprendere fiato e metabolizzare le forti emozioni suscitate da uno stile di scrittura deciso, ma estremamente piacevole. Consigliatissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/05/2020 14:16:14

    Divorato in pochi giorni.Mi ha emozionato tanto;scrittura scorrevole ma non banale e come succede tutte le volte che leggo un bel libro sento già la mancanza di Scilla.Consigliatissimo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/01/2020 15:06:30

    Libro leggero ma interessante. Mi è piaciuto

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    29/12/2019 21:07:54

    Una bella sorpresa. Storia che incuriosisce, storia che invoglia alla lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/12/2019 16:10:53

    Un libro che è tante cose, che tocca le corde più intime e che racconta una storia d'amicizia senza confini in un mondo troppo spesso cattivo e pieno di ostacoli e pericoli. Da leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/11/2019 22:15:51

    Una buona prova. Scorrevole e di facile lettura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/11/2019 21:53:00

    Buona prova. Una bella storia che affascina e conquista

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/11/2019 12:20:43

    Libro pazzesco, di quelli che non dimentichi e che non puoi fare a meno di amare.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/11/2019 17:46:05

    Una bella bella sorpresa. Da leggere, adulti e piccini.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    30/10/2019 22:50:24

    Un gran bel libro. Bravissima!!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    25/10/2019 17:09:01

    I miei complimenti all'autrice: tematiche forti, personaggi solidi, storia intensa. Libro che si divora. Da leggere. Di una profondità immensa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2019 13:45:00

    Un libro in cui l’amicizia tra le protagoniste (nella dura periferia di Roma) ricorda L’amica geniale di Elena Ferrante, con le atmosfere di Acciaio, di Silvia Avallone

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2019 14:23:35

    L’esordio di questa scrittrice, Enrica Aragona, mi ha fatto immediatamente pensare a quello di Valentina D’Urbano ed, in effetti, i romanzi di entrambe si basano sul non luogo, la periferia dei palazzoni e case popolari. Impersonale, degradata e anonima dove anche qui,in questa atmosfera si innesta una storia di desiderio, amicizia e paura ma soprattutto di speranza.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/08/2019 06:38:41

    Molto bello, acquistato da mia moglie che ne è rimasta entusiasta alla fine mi sono convinto e l'ho letto anche io, non posso che confermare il suo giudizio. È un libro duro ma pieno di sentimenti positivi, che fa capire come la voglia di riscatto da una vita che sembra già scritta possa fare la differenza tra il bene e il male

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/08/2019 10:09:16

    Un romanzo bellissimo, denso di emozioni e duro come una pietra scagliata dritta nel cuore. Non capisco come si possa parlare di stile sciatto, lo stile è la componente migliore del libro: diretto, asciutto, mai banale melenso nonostante tratti di sentimenti. Un'amicizia fuori dagli schemi in un mondo complicato e senza sperwnza. Bellissimo libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/08/2019 16:57:04

    Stile sciatto, storia prevedibile e insignificante col suo cocktail di tutto il degrado possibile e immaginabile. Assolutamente impropri i paragoni con Ferrante e Avallone; peccato averlo comprato ( fidandomi delle recensioni ufficiali ) ma,fortunatamente, in promozione ebook.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/07/2019 11:52:46

    Un bellissimo romanzo. Una storia coinvolgente mi è piaciuto moltissimo. Spero di leggere ancora di questa autrice.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/07/2019 20:35:12

    Mi è piaciuto molto. Bella la trama e la storia. Una bea scoperta nel panorama italiano. Non conoscevo la scrittrice e ne sono rimasta entusiasta.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/06/2019 08:32:01

    una lettura che mi ha ricordato il quartiere in cui ho trascorso parte della mia vita. Non è solo una storia di amicizia, dentro questo libro c'è la storia di una generazione intera, quella dei ragazzi abbandonati a loro stessi in un'epoca spietata che ti faceva credere che tutto fosse possibile. Non è un libro facile, ma il modo in cui è scritto fa sì che le pagine scivolino via anche quando vorresti fermarti ad assorbire un po' di quei colpi che l'autrice sgancia come pugni. Vale la pena leggerlo, perché fa capire come contare su se stessi a volte sia l'unica strada possibile.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/06/2019 13:40:28

    Sangue sporco è la storia di Scilla e della sua esistenza sempre in bilico tra la consapevolezza di essere destinata a una vita difficile e la voglia di riscatto, ma è soprattutto la storia di una generazione dimenticata, quella delle borgate romane degli anni Settanta e Ottanta, figlie dell’urbanizzazione selvaggia e piene di complessità. La vera protagonista infatti è proprio questa periferia che sopravvive tra la vergogna e l’emarginazione, un quartiere ghetto che infetta chi ci vive, dove l’unico antidoto sembra essere la propria forza interiore. Ed è proprio su questa che Scilla fa leva per affrancarsi da Isola Nuova e dalla vita che qualcun altro aveva scelto per lei. L’autrice ha scelto di raccontare alternando due piani temporali diversi ma in un certo modo strettamente legati tra loro: da una parte c’è la Scilla adolescente e la sua storia di amore-odio con Renata e con Isola Nuova. Dall’altra c’è la Scilla adulta, madre single, che cerca di dare a sua figlia tutto l’amore che a lei è stato negato, a dimostrazione che ciò che si diventa non può mai prescindere da ciò che si è stati. Un romanzo scritto con uno stile asciutto e diretto dove le pagine scorrono senza che tu te ne accorga, troppo preso dalle tante emozioni contrastanti che suscita. A tratti doloroso, a tratti ironico e pungente, questo romanzo ti entra sottopelle e non ti lascia nemmeno dopo l’ultima pagina.

    Leggi di più Riduci