Sarabanda tragica

Saraband for Dead Lovers

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Saraband for Dead Lovers
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1948
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 3,66 €)

Tragica storia d'amore tra l'affascinante ufficiale svedese Königsmark e Sophie Dorothea, moglie obbligata del ripugnante George Louis, Elettore di Hannover, futuro Giorgio I d'Inghilterra (1660-1727).
2
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    pulpyouri

    31/05/2019 00:38:07

    Artisticamente meriterebbe una stella in più. La Ealing lo realizzò tralasciando temporaneamente la sua predilezione per il dramma sociale,traendo ispirazione dalle accese passioni(in questo caso in Technicolor), struttura e interpreti(stavolta però Stewart Granger non sembra troppo a suo agio in calzamaglia e in un ruolo senza guizzi istrionici) grazie alle quali la Gainsborough costrui' la sua fama. La vicenda (che poggia anche su interessanti e poco conosciute realtà storiche) ha un'indiscussa protagonista: Flora Robson,"wicked lady" frustrata e vendicativa. In regia,l'esperta mano di Basil Dearden si segnala soprattutto nella splendida sequenza della festa in maschera...che purtroppo a causa di una qualità video insoddisfacente,il dvd non valorizza come meriterebbe. Quella riportata nel supporto è infatti una copia priva di alcun restauro e caratterizzata da colori opachi che privano la pellicola del suo tratto distintivo originario(passioni ardenti,politiche e sentimentali...colori sgargianti!). Presenti audio originale,doppiaggio nostrano,sottotitoli(come molti Sinister però il timing potrebbe essere migliore).Un minuto di foto unico contenuto extra...all'interno dell'amaray nessun pieghevole presente.

  • Produzione: Sinister Film, 2013
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 95 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,37:1
  • Area2
  • Contenuti: foto
  • Stewart Granger Cover

    "Nome d'arte di James Lablanche S., attore statunitense di origine inglese. Atletico e prestante, volto franco da eroe positivo del genere cappa e spada, esordisce nel 1939 (So This Is London di T. Freeland) e si afferma nel decennio successivo in sontuosi melodrammi nel cosiddetto «stile Gainsborough», caratterizzato da trame fitte (La madonna delle sette lune, 1944, di A. Crabtree) e improbabili (Zingari, 1946, di A. Crabtree), tra sfarzose ambientazioni in costume (L'uomo in grigio, 1943, di L. Arliss) e sentimentalismi (Racconto d'amore, 1944, di L. Arliss). Coprotagonista del costoso delirio kitsch Cesare e Cleopatra (1945) di G. Pascal, sul set di Adamo ed Evelina (1949) di H. French è accanto alla seconda moglie J. Simmons, con la quale giunge a Hollywood. Versato per l'avventura in... Approfondisci
  • Joan Greenwood Cover

    Attrice inglese. Dopo gli studi all’Accademia reale d’arte drammatica, debutta al cinema in The Gentle Sex (Sesso gentile, 1943) di L. Howard e diventa subito famosa per la voce suadente e sexy. Accanto ad A. Guinness in Sangue blu (1949) di R. Hamer e in Lo scandalo del vestito bianco (1951) di A. Mackendrick, è Lady Fairfax in L’importanza di chiamarsi Ernesto (1952) di A. Asquith. Diretta da F. Lang in Il covo dei contrabbandieri (1955), riceve unanimi consensi per la sua interpretazione di Lady Bellaston in Tom Jones (1963) di T. Richardson. Il suo ultimo ruolo, dopo anni di assenza dal grande schermo, è in Little Dorritt (La piccola Dorritt, 1987) di C. Edzard. Approfondisci
  • Flora Robson Cover

    Propr. F. McKenzie R., attrice inglese. Dopo essersi diplomata nel 1921 alla Royal Academy of Dramatic Art, esordisce in teatro confrontandosi soprattutto con il repertorio shakespeariano. All'inizio degli anni '30 debutta nel mondo del cinema, nel quale si distingue per l'interpretazione dell'imperatrice Elisabetta in La grande Caterina (1934) di P. Czinner e della regina Elisabetta i in Elisabetta d'Inghilterra (1937) di W.K. Howard. Trasferitasi a Hollywood nel 1938, viene diretta da W. Wyler in La voce nella tempesta (1939), da M. Curtiz in Lo sparviero del mare (1940) e da S. Wood in Saratoga (1945), con cui guadagna una nomination all'Oscar. Tornata in patria, recita in uno dei film più costosi, e fallimentari, della storia del cinema britannico: Cesare e Cleopatra (1945) di G. Pascal.... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali