Sarò vostra figlia se non mi fate mangiare le zucchine. Storia di un'adozione

Tommy Dibari

Editore: Cairo Publishing
Collana: Storie
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 23 aprile 2015
Pagine: 216 p., Brossura
  • EAN: 9788860525833
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione


Tommy e Doriana sono una giovane coppia come tante: si amano, si sposano, decidono di avere un figlio. Ma, come recita l’antico detto ebraico, quando l’uomo pensa, Dio ride. Così il figlio tanto desiderato non arriva, e i due vengono risucchiati in un percorso fatto di controlli, analisi, terapie di Gonal F, inseminazioni, Fivet, tour religiosi in cerca della grazia e diete a base di peperoncino scaricate dalla rete; un pellegrinaggio su e giù per lo stivale tra ospedali, cliniche private, camici bianchi e camici sporchi, loro che si sentono topi da laboratorio in attesa del prossimo esperimento. Mentre i palazzi della città si riempiono di fiocchi rosa e azzurri sui portoni, e i giardinetti di mamme che spingono carrozzine, per loro arriva la glaciale sentenza: «Vi trovate in quello che la scienza definisce il range di infertilità inspiegabile», e la speranza cede il posto alla delusione, allo sconforto. Finché all’improvviso accade qualcosa. Bastano poche parole e tutto sembra diverso. «Forse siete destinati a un altro progetto, forse dovete andare a prendervi vostro figlio, portarlo via e salvarlo.» Tommy e Doriana decidono allora di reagire, di seguire il cuore, di tornare nel luogo dell’anima dove i palpiti contano più dei parametri di riferimento. Scendono in profondità, nel posto segreto delle emozioni verso una scelta altrettanto ardua: l’adozione. Si tuffano tra le braccia dei giudici, degli psicologi e degli assistenti sociali, sussurrando loro che da qualche parte nel mondo c’è un bambino che li aspetta. Poi, un giorno, la risposta arriva dal tribunale italiano: c’è uno scricciolo, fragile come una foglia, che risponde al nome di Martina. Non vuole né zucchine né botte, ma ha un’immensa fame d’amore. E così tutto si capovolge, perché la vita può anche essere letta al contrario. Come dice Martina, «se lo guardi bene, il cielo è un mare rovesciato».

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Daniele B.

    08/06/2016 16:03:42

    Libro che tratta con sentimento e delicatezza una argomento importante ed unico come l'adozione. L'autore descrive dettagliatamente e con il trasporto di chi ha vissuto in prima persona quest'esperienza, in special modo tutto il periodo pre-adottivo. Se infatti il cammino compiuto dalla coppia prima dell'arrivo della piccola Martina è dettagliatamente esposto, lo stesso non si può dire della parte post-adottiva (ovvero l'arrivo della creatura in famiglia in poi, che è stato tratto in maniera abbastanza sintetico e asciutto).

  • User Icon

    Lidia

    03/09/2015 17:02:52

    Ho avuto il piacere sia di leggere il libro sia di ascoltare dal vivo l'autore! Devo dire che mai mi sono sentita travolgere come da questa storia. é un libro che ti entra nella carne e non ti lascia più. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    Lorena

    21/08/2015 12:20:46

    Ho cercato di leggerlo il più lentamente possibile per paura che finisse troppo presto! Mi ha rapito il cuore. Non lasciamo soli i bambini sono il nostro futuro Grazie infinite Tommy Dibari

  • User Icon

    Paola

    18/05/2015 12:45:10

    questo libro mi ha fatto piangere, emozionare, sorridere, trattenere il fiato....In queste belle pagine sono cresciuta!

  • User Icon

    Maria Elena

    06/05/2015 12:01:52

    Ho letto le ultime pagine di questo "viaggio" con la testa mio figlio Gerardo sul mio petto. Reclamava attenzione. Non sapeva, forse, che in quegli stessi istanti il mio cuore batteva all'impazzata per lui, nel ricordo di quella che è stata la nostra stessa avventura, la più bella che ci sia mai capitata e che ci capiterà mai. Quella che ci ha condotti qui ad essere una famiglia che vive la gioia. Tommy Dibari, mi hai fatto un grande regalo. Il tuo racconto dettagliato e fluido ripercorre le tappe dolorose della mancata fecondità, che fanno male a chi le ha vissute. Ma l'esplosione di gioia per la nuova vita che nasce fa più frastuono di ogni dolore. Grande testimonianza di fede, tenerezza e amore infinito. La migliore eredità che una figlia possa ricevere. Tutti dovrebbero leggere il tuo libro. Grazie della tua penna e del tuo cuore.

  • User Icon

    Alessandra

    05/05/2015 09:57:09

    Un libro, che riesce ad incarnarsi in chi lo legge... Complimenti all'autore, che con "ingannevole" semplicità è riuscito a sviscerare sentimenti tanto profondi. Un libro, da leggere, rileggere, consigliare e un ottima idea regalo!!

  • User Icon

    Claudia

    04/05/2015 16:40:19

    Appena finito di leggere....con lacrime di gioia e senso ancor piu' profondo dell' amore incondizionato che rende belli, unici ed uniti al tempo stesso. Ho sempre creduto che prima di avere un figlio, bisogna " essere famiglia" e non il contrario, come spesso si e' portati erroneamente a credere e voi due lo avete dimostrato in ogni singolo pensiero, in ogni singola parola ed in ogni singola azione che da queste righe traspare....complicita', dolore, empatia, ironismo, rabbia, sofferenza, rassegnazione, voglia di rialzarsi, felicita', sentimenti che a seconda della loro natura, possono dimezzarsi o moltiplicarsi, se hai la tua meta' li' al tuo fianco, nel camminare a piccoli o a grandi passi o nel saltellare per casa o semplicemente, restando in silenzio, in quel silenzio che parla piu' di un vocabolario intero, messo insieme per l' occasione. Leggendo un libro, sottolineo sempre cio' che in qualche modo, sento mio...mi piace, ogni tanto, aprirne uno a casaccio e rileggere cio' che in qualche maniera, porto dentro di me....e questo tesoro di 127 pagine e' pieno di infinite cerchiature e segni indelebili di matita....che oggi, domani e nei giorni a seguire, mi faranno, in qualche modo, grande compagnia.

  • User Icon

    Gaetano

    30/04/2015 17:31:27

    Ho riso e pianto! l'ho divorato. Lo consiglio a chi è padre ma anche a chi non lo è. Si ha molto da imparare!

  • User Icon

    Luciana

    28/04/2015 12:14:37

    Emozionante e disarmante, fatto di parole che ogni figlio vorrebbe sentirsi dire. E' a tratti poetico e a tratti ironico. Mi ci sono ritrovata molto pur non avendo seguito lo stesso percorso! Lo consiglio vivamente

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione