Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: ESL Music
Data di pubblicazione: 4 dicembre 2015
  • EAN: 0795103022010
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 20,23

€ 28,90

Risparmi € 8,67 (30%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Disco 1
  • 1 Décollage (feat. Lou Lou Ghelichkhani)
  • 2 Meu Nego (feat. Karina Zeviani)
  • 3 Quem Me Leva (feat. Elin)
  • 4 Firelight (feat. Lou Lou Ghelichkhani)
  • 5 Sola in citta (feat. Elin)
  • 6 No More Disguise (feat. Lou Lou Ghelichkhani)
  • 7 Saudade
  • 8 Claridad (feat. Natalia Clavier)
  • 9 Nos Dois (feat. Karina Zeviani)
  • 10 Le Coeur (feat. Lou Lou Ghelichkhani)
  • 11 Para Sempre (feat. Elin)
  • 12 Bateau Rouge (feat. Lou Lou Ghelichkhani)
  • 13 Depth of My Soul (feat. Shana Halliga)

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    wave

    04/11/2018 15:47:23

    Sonorità classiche e senza tempo, melodie avvolgenti e atmosfere vintage in 13 pezzi di cui 12 interpretati da voci femminili (sono ben cinque le special guest) più la title track strumentale inserita a metà scaletta. Il sound si fa apparentemente più asciutto e omogeneo, fattore che non impedisce al disco di crescere e trasportarci dopo qualche ascolto attraverso visioni oniriche, ricordi, paesaggi esotici, intimismo malinconico e un vago senso di ebbrezza, il tutto enfatizzato da una brillante produzione e frequenti orchestrazioni dal sapore cinematografico. Suggestiva inoltre la scelta di interpretare le canzoni in diverse lingue, ovvero in francese, in portoghese, in spagnolo e anche in italiano con la piacevole “Sola In Citta“, una bossa nova da immaginario tricolore vagamente anni ’60. Da menzionare la opener “Décollage”, che sono certo, rimarrà per molto tempo nei cuori dei fan, ma anche “Firelight” e le bellissime “Claridad” e “Nós Dois”, le nuove pietre miliari della discografia dei Thievery Corporation. Chiude “Depth Of My Soul“, una buona composizione che si discosta un po’ dalle altre e che può ricordare alcuni motivi dei primi Portishead. L’album è scorrevole e anche se ci sono brani nettamente superiori ad altri non si può certo parlare di cadute di stile o prolissità, mentre è corretto sottolineare un certo manierismo che a più riprese aleggia sull’opera in questione. Ma in fondo si parla di un contesto derivativo, senza alcun dubbio di classe, con un prodotto eseguito e confezionato con grande eleganza, ma pur sempre derivativo, di un mondo sofisticato dove la parte estetica conta quanto se non addirittura più del reale valore del songwriting. E se questi sono i parametri allora davvero non possiamo chiedere di meglio. Ascolterete e riascolterete questo disco da adesso fino allo spegnersi dell’estate, a lume di candela, in riva a una spiaggia o sotto le stelle, meglio se in dolce compagnia e con un bicchiere pieno in mano.--review by Wave

Scrivi una recensione