Categorie

Gianni Oliva

Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
Pagine:

3 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Storia e archeologia - Storia - Specifici eventi e argomenti - Genealogia e araldica

  • EAN: 9788804464310

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Davide Baretto

    10/07/2012 18.13.32

    Un buon libro sulla dinastia più longeva d'Europa, scritto da uno storico dell'età contemporanea che riesce a destreggiarsi bene anche nel raccontare le vicende medievali e moderne dei Savoia. Secondo me, sono particolarmente riusciti i ritratti dei principali membri della dinastia: Amedeo VI (detto il Conte Verde, per l'uso smodato che fece di questo colore per propagandare se stesso; fu un incrocio tra un cavaliere romanzesco e un principe rinascimentale), Emanuele Filiberto (detto testa di Ferro, fu il restauratore del dominio sabaudo nel '500 e abile stratega di livello europeo), Vittorio Amedeo II (il primo re di Sardegna, dal carattere autoritario e intransigente), Carlo Alberto (personaggio incerto e introverso, perse la prima guerra d'indipendenza), Vittorio Emanuele II (nonostante il carattere rozzo, fu un sovrano pragmatico, per cui assecondò il processo democratico voluto da Cavour) e Vittorio Emanuele III (per i primi 18 anni di regno si rivelò uno dei sovrani più significativi della dinastia, tanto che il presidente degli USA Theodore Rooselvelt definì la monarchia sabauda come la più democratica delle monarchie esistenti; però poi, appoggiando il fascismo, dilapidò tutto il consenso popolare dei Savoia, ponendo le basi per la nascita della repubblica). Consiglio questo libro a chi voglia avere una visione globale di un argomento poco trattato nei manuali di Storia, specialmente per quanto riguarda l'origine della dinastia sabauda.

  • User Icon

    sandro landonio

    25/03/2006 22.44.53

    Data la lunghezza della storia dei Savoia, non può che essere un opera introduttiva. Ognuno poi se lo vorrà, approfondirà la figura che gli interessa. Ho trovato strana la posizione del primo capitolo con la breve storia del passaggio da monarchia a repubblica in Italia. A parte ciò, l’autore non delude, scrive in modo chiaro e scorrevole e tramite le cartine e gli alberi genealogici si segue bene l’evolversi della famiglia. Segnalo i vari aneddoti riportati su Vittorio Emanuele II, personaggio che risulta di tutt’altro aspetto rispetto a quello classico dei libri di storia scolastici.

  • User Icon

    sere

    21/03/2006 22.30.20

    Se potessi darei 0 a questo libro troppo lungo, troppi particolari. Sono arrivata fino a circa la pagina 100 poi sono andata avanti leggendo solo ciò che m'interessava. inleggibile.

Scrivi una recensione