Scarpette rosse

The Red Shoes

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Red Shoes
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1948
Supporto: DVD
Salvato in 22 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,99 €)

Sottoposta a una ferrea disciplina da Lermontov, direttore di una celebre compagnia di balletto classico, Vicky Page arriva a un successo trionfale con il balletto Scarpette rosse, ispirato alla favola di Hans Christian Andersen, ma è dilaniata tra l'amore per la danza e la dedizione a Lermontov, e l'amore ricambiato per il compositore Julian Craster. Ormai identificata nel personaggio, danserà fino alla morte.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Andrea

    30/01/2020 12:45:21

    Un dvd da avere per tutti gli appassionati di cinema. Uno dei film più belli di sempre

  • Produzione: Sinister Film, 2011
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 99 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Contenuti: foto; trailers; dietro le quinte (making of); presentazione
  • Michael Powell Cover

    "Regista, sceneggiatore e produttore inglese. Dai primi anni '20, comincia a lavorare presso gli studi Gaumont e successivamente alla Victorine, in Francia. Tornato in Gran Bretagna, dopo alcune pellicole andate perdute, dirige nel 1937 The Edge of the World. Negli anni '40, dopo la regia condivisa con T. Whelan e L. Berger per Il ladro di Bagdad (1940), realizza alcuni film di propaganda bellica, tra i quali Gli invasori - 49o parallelo (1941) e Volo senza ritorno (1942), entrambi sceneggiati da E. Pressburger, con il quale aveva già lavorato due anni prima (La spia in nero), segnando l'inizio di uno dei più fecondi sodalizi della settima arte. A partire da Duello a Berlino (1943), i due firmano assieme regia, sceneggiatura e produzione (tramite la società The Archers da loro fondata) di... Approfondisci
  • Emeric Pressburger Cover

    "Nome d'arte di Imre Jozéf P., regista, sceneggiatore e produttore inglese di origine ungherese. Compie gli studi a Praga e a Stoccarda e presto si stabilisce a Berlino: negli anni '30 scrive sceneggiature per M. Ophüls, R. Siodmak, R. Schünzel e M. Neufeld. Tramite il produttore A. Korda conosce poi M. Powell, con il quale collabora per la prima volta nel 1939; il film è La spia in nero e P. è autore della sceneggiatura, mentre Powell ne è il regista. La prolifica collaborazione tra i due si protrae per quasi vent'anni durante i quali la coppia firma alcuni tra i film più importanti della cinematografia britannica dell'epoca: Duello a Berlino (1943), Un racconto di Canterbury (1944), So dove vado (1945), Scala al Paradiso (1946), Narciso nero (1947), Scarpette rosse (1948), The Small Black... Approfondisci
  • Moira Shearer Cover

    Propr. M. S. King, ballerina e attrice inglese. Studia danza fin da bambina, per debuttare all'International Ballet nel 1941, data d'inizio di una duratura e prestigiosa carriera. Il suo esordio sul grande schermo avviene con il ballet-movie Scarpette rosse (1948) di M. Powell ed E. Pressburger, successo di critica e pubblico che la S. raddoppia girando con il duo inglese anche I racconti di Hoffmann (1951), tratto dall'opéra comique di J. Offenbach. Dopo un altro film-balletto, L'uomo che amava le rosse (1955) di H. Franch, interpreta il triller voyeristico L'occhio che uccide (1960) di M. Powell. Lavora anche per la televisione. Approfondisci
  • Anton Walbrook Cover

    "Nome d'arte di Adolf A. Willhelm Wohlbrück. Attore inglese di origine austriaca. Nato in una famiglia di clown, studia recitazione alla scuola di M. Reinhardt e debutta sulle scene tedesche all'inizio degli anni '20. Scritturato da E.A Dupont, esordisce sul grande schermo al fianco di A. Sten in Salto mortale (1931), affermandosi due anni dopo nella commedia leggera Vittorio e Vittoria di R. Schünzel (da cui B. Edwards trarrà il remake Victor Victoria, 1982). L'ottima prova fornita nel ruolo del protagonista in Il corriere dello zar (1936) di R. Eichberg gli spalanca le porte del cinema inglese, dove interpreta pomposi film storici (Vittoria, donna e regina, 1937, di H. Wilcox) e due film della coppia Powell-Pressburger (Duello a Berlino, 1943; Scarpette rosse, 1948), per poi specializzarsi... Approfondisci
Note legali