Traduttore: A. Storti
Editore: TEA
Collana: Super TEA
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 febbraio 2018
Pagine: 317 p., Brossura
  • EAN: 9788850249053
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 2,70

€ 4,25

€ 5,00

Risparmi € 0,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Liuc123

    25/04/2018 19:35:31

    Sinceramente sono stufo di leggere pubblicita’ ingannevole che le case editrici ci continuano a propinare per indurci a comprare un libro. Dovrebbe essere illegale. Come si fa a tradurre in 22 paesi un libro del genere. Non ci voglio credere! Ammetto di non averlo finito, e ammiro chi ha avuto il coraggio di perdersi tra le pagine di questo romanzo, a mio avviso del tutto assurdo. In sintesi: non lo consiglio a nessuno.

  • User Icon

    Marino Rivelli

    12/05/2017 12:10:06

    Thriller molto piacevole.Mi è piaciuto e basta.Che altro aggiungere? Scomparsi i dubbi legati a infelici interpretazioni del lavoro ben svolto dalla Eriksson,SCOMPARSI non scompare dalla biblioteca di chi decide di ospitare ,senza rivendere,solo i buoni romanzi e dà via per ragioni di spazio pagine mediocri di tutt'altro stile. Questo thriller è particolare:fa navigare nel vuoto ,dove tutto è apparentemente tranquillo. Il finale non è scontato. SCOMPARSI ricompare a 4 stelle! La quinta la merita la perfezione. Marino R.

  • User Icon

    Alba

    01/05/2017 16:36:22

    Sinceramente è da parecchio tempo che non leggevo un libro così ..Trama cervellotica, narrazione sconclusionata, faticoso nella lettura..non è un libro giallo nè horror ne' istruttivo nè da meditazione. Per fortuna che mi è stato prestato.

  • User Icon

    eleonora

    22/04/2017 10:19:01

    Ho letto questo libro perché mi è stato consigliato da una persona. Solo dopo ho scoperto che questa persona non lo aveva letto!! Comunque le prime 200 pagine del libro sono farneticazioni di una persona instabile che rischia di far andare fuori di testa anche il lettore. Scrittura noiosa, si fatica a seguire il racconto perché al lettore non è dato modo di distinguere tra realtà e allucinazioni della protagonista. Non è assolutamente un thriller, forse vuole essere un libro psicologico sulla sottomissione della donna ma anche questo tema è comunque trattato con superficialità. Solo alla fine, nelle ultime pagine prende forma la storia. La tentazione di abbandonare la lettura è stata forte.. l'unica ragione che mi ha fatto continuare la lettura è stata la curiosità di vedere fin dove si spingeva la scrittrice. Trovo assurda la storia, assurdo che non ci sia un solo personaggio "normale" al contrario sembrano tutti mentalmente instabili. Di sicuro è il peggior libro dell'anno

  • User Icon

    Pietro 57

    07/03/2017 22:46:42

    Ho letto solo l'anteprima del libro. Il primo capitolo e parte del secondo capitolo. Alla fine del primo capitolo la protagonista dice che "Lo so già. Alex e Smilla non torneranno. Sono scomparsi." La protagonista è ancora seduta nella barca e non può sapere quello che asserisce di conoscere. Poi nel secondo capitolo va a cercarli sull'isola dicendo "sebbene l'istinto mi dica che è inutile". Questo non è il modo di scrivere un thriller. E comunque non si può affermare qualcosa se prima uno non si è accertato che la cosa che vuole affermare sia vera, o che sia successa tempo prima dell'affermazione. Inoltre nel primo e nel secondo capitolo, a mio avviso, c'è una lungaggine descrittiva dei luoghi poco simpatica e poco naturale. Quasi che invece di far proseguire la trama del romanzo si voglia solo riempire i vuoti con troppe informazioni inutili che si accavallato le une sulle altre. Io non so se involontariamente possa esserci stato un errore nella traduzione in lingua italiana. Il fatto è che in questo modo si prende in giro il lettore. E scritto in questo modo non è da professionista. Questa è solo la mia modesta opinione. Poi il lettore può fare come meglio crede.

  • User Icon

    Umberto75

    20/12/2016 19:34:52

    A mio modo di vedere questo è un pessimo libro, senza ne arte ne parte che vorrebbe indagare sulla sottomissione delle donne ma lo fa in maniera scialba. Gli aspetti psicotraumatici della vicenda sono trattati in maniera molto ma molto superficiale. Questo non lo definirei di certo un thriller, tutt'altro...

  • User Icon

    sara

    26/10/2016 16:35:46

    Noioso e completamente senza senso; per metà libro ti chiedi se la protagonista 'ci è' o 'ci fa'.

  • User Icon

    cantarstorie

    04/10/2016 10:30:54

    Inutile. Brutto. Banale. Concordo con alcuni commenti scritti in precedenza: serio candidato a peggior lettura dell'anno.

  • User Icon

    M@arco

    03/10/2016 14:19:40

    In pole position per il peggior libro dell'anno

  • User Icon

    Bianca

    12/08/2016 07:57:45

    2 mi sembra poco 3 forse troppo...solo nel finale questa storia si riscatta. Potevano essere meno di 80 pagine, la prima parte è piena di elucubrazioni confuse e la tentazione di abbandonare e chiudere il libro è tanta. Dopo le 250 pagine si viene a capo di qualcosa ma comunque è ancora forzato.

  • User Icon

    Giorgia

    22/07/2016 17:42:11

    Una storia cupa, con troppi buchi e personaggi malamente costruiti. Si salva un pochino con il finale, ma la trama manca di scorrevolezza. L'impegno c'è e forse anche le capacità: potrei darle una seconda possibilità.

  • User Icon

    paola

    16/07/2016 20:30:15

    Il libro parte da un formidabile spunto thriller in cui la figlia e il marito della protagonista scompaiono misteriosamente Gli intrighi e i segreti si susseguono fino al finale a sorpresa, mai nulla è come sembra. chi colpisce e chi subisce? Avvincentissimo capolavoro

  • User Icon

    nadiolina

    07/07/2016 18:33:00

    Il libro inizia in modo avvincente: due persone scomparse e una che non ricorda; poi si ingarbuglia e non riesce a mantenere un filo logico che secondo me il thriller deve comunque avere I personaggi sono poco credibili. la migliore e' la madre psicologa Soprattutto delude il finale, poco incisivo e costriuto: lo sconsiglio

  • User Icon

    Samy

    04/07/2016 16:35:00

    Senza dubbio il libro più brutto che io abbia letto negli ultimi due anni. Banale, scritto proprio male e noioso da matti.

  • User Icon

    Michela

    27/06/2016 22:01:58

    Mi chiedo come sia possibile mettere in commercio storie assurde e scritte in maniera pessima come questa. Un punto e' troppo, peccato che sia obbligatorio metterlo. ILLEGGIBILE!

  • User Icon

    Daniela

    22/06/2016 06:47:38

    Deludente, decisamente brutto. Trama piatta e noiosa: niente corrisponde a quanto si dice sulla copertina. Da dimenticare!

  • User Icon

    Gabriella

    13/06/2016 21:06:49

    La trama è un racconto che ha poco a che vedere con tutto il libro una volta terminato. Nessuna suspense ne colpi di scena. Chiamarlo thriller è veramente fuorviante. Trama banale e sconclusionata con risvolti veramente poco credibili. Scrittura piatta e elementare. Se ne può fare a meno.

  • User Icon

    giovanni

    08/06/2016 13:32:47

    perchè questo libro sia stato tradotto in 22 paesi è il vero mistero...è un libro inverosimile..con la protagonista che vomita di continuo..che inciampa in tutti i rovi del posto..un libro sconclusionato con un finale sempliciotto..non capisco , ripeto tutta questa pubblicità per un libro mediocre..sconsigliato

  • User Icon

    Chiara

    30/05/2016 13:15:36

    Finito di leggere ieri sera...la tentazione di lanciarlo fuori dalla finestra è stata forte. Se avessi saputo che la storia era così assurda e mal scritta non avrei certo buttato i miei soldi. Non compratelo, credetemi!

  • User Icon

    Paola

    26/05/2016 13:58:01

    Raramente ho letto un libro più sconclusionato, ciò che vorrebbe essere suspense è solo un gran delirio. Scrittura scialba, ripetitiva. Trama....quale trama?!

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione