Anno edizione: 2018
Pagine: 280 p., Brossura
  • EAN: 9788893881357
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Una donna dalla doppia vita è costretta a fare i conti con un passato oscuro. Un noir al femminile mozzafiato e attualissimo, tra sex addiction e furti d’identità digitale.

Carmen è una donna come tante. È una professoressa di lingue, ha un marito e due figli, di otto e quindici anni. Un sera, mentre è alla guida della sua macchina, succede qualcosa. L’auto sbanda, vola dall’altra parte del guardrail e lei finisce in coma. Nader Hassan, un ragazzo egiziano, muore nell’incidente. La cosa strana è che era in macchina con lei. Ma non risultano legami tra i due e il marito è certo che non si conoscessero. Allora, che cosa ci facevano insieme? Dodici giorni dopo, Carmen si risveglia. Ma chi è quella donna che si guarda allo specchio distesa in un letto di ospedale? La sconosciuta, così si definisce, non ha più un passato. Non riconosce il marito, né i figli. Tutti i suoi ricordi sembrano essere stati annientati dall’impatto. L’unico modo per riappropriarsi della sua vita è cominciare una terapia cognitiva. Il passato prende forma e Carmen si rende conto di non essere la moglie e la madre modello che tutti credevano. A occuparsi del caso è il maresciallo dei Carabinieri Vanni Campisi. Lui intuisce subito che qualcosa non torna. Ma è solo questo a spingerlo a indagare o è piuttosto la forte attrazione ancora viva per una donna, proprio Carmen, incontrata tanti anni prima e di cui non è mai riuscito a liberarsi davvero? E mentre lei tenta di ricostruire i suoi ricordi, Campisi le rivela che la macchina è stata manomessa da qualcuno che voleva ucciderla, forse qualcuno di cui lei non ha più memoria. Chi è? Perché vuole vederla morta? Adesso che i suoi ricordi sono sbiaditi, è ancora in pericolo?

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 9,18

€ 17,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 17,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elisabetta

    29/12/2018 16:44:14

    Appena finito… Che dispiacere lasciarlo! Ha tutti gli ingredienti, è stata una bellissima compagnia. Belli i personaggi, bello immaginarlI. Per consolarmi, non mi resta che cercare i libri precedenti.

  • User Icon

    mella

    27/12/2018 15:24:02

    Un libro che ti cattura dalle prime pagine e ti conduce sapientemente per mano al finale niente affatto scontato. Scorrevole e ben scritto, questo romanzo a metà tra il giallo e il thriller scandaglia l'animo umano femminile a cui guarda da angolazioni diverse. La sconosciuta potrebbe essere ciascuna di noi, potrebbe essere la nostra vicina di casa, la nostra estetista, la nostra avvocatessa, la nostra collega, chiunque può nascondere l'inquietudine della propria vita dietro una maschera tanto da non riconoscersi più. Ma spesso la vita ti offre l'opportunità di guardarti dentro e bisogna essere pronti a coglierla.

  • User Icon

    alessandra

    19/11/2018 07:54:51

    ho letto il libro "una sconosciuta" tutto d'un fiato e, come sempre, ho apprezzato la trama, insolita, la scrittura, snella e coinvolgente che catapulta il lettore dentro la storia a piene mani. la scrittrice, lucia, ha la capacità di coinvolgere il lettore con il suo modo di scrivere che è coinvolgente, niente è lasciato al caso, niente è come sembra. il lettore si immagina una fine "sicura", "ovvia" che puntualmente non è quella....il finale non è mai scontato! aspetto il prossimo con impazienza e faccio i complimenti al lucia!

  • User Icon

    Giorgio

    14/11/2018 12:21:56

    Ho appena finito di leggere Una sconosciuta, l'ultimo giallo della giovane, ma già affermata scrittrice, Lucia Tilde Ingrosso (ha pubblicato oltre venti libri con diversi prestigiosi editori). E' stata una lettura molto entusiasmante e avvincente, la vicenda ti carpisce la curiosità fin dalle prime pagine. Non vedevi l'ora di arrivare alla fine per scoprire cosa si celava dietro a quel misterioso incidente e, nello stesso tempo, ti dispiaceva terminare il libro perché volevi prolungare il piacere della suspense. Ingrosso ha costruito molto abilmente la trama suggerendoti diverse soluzioni che vengono via via abbandonate per poi stupirti con un finale inaspettato. E anche quando la verità viene rivelata a diverse pagine dalla fine Lucia riesce ancora a mantenere vivo l'interesse fino all'ultima pagina con nuove impreviste rivelazioni. L'ambientazione in una sonnacchiosa cittadina di provincia, descritta in modo molto efficace, dimostra probabilmente una conoscenza diretta di quella realtà: sotto l'apparente tranquillità della società piccola borghese si celano segreti inconfessabili che apparentemente tutti fingono d'ignorare. Infine ho apprezzato molto lo stile di scrittura composto da frasi molto brevi che ti impressionano come delle fotografie e rendono la lettura estremamente scorrevole. Un unico appunto: capisco il significato della copertina, che mi sembra molto indovinato per la trama del thriller, ma da un punto di vista grafico si poteva realizzare in modo esteticamente più raffinato.

  • User Icon

    silvia messa

    12/11/2018 11:02:50

    Thriller: "narrazione o spettacolo che sviluppa un intreccio poliziesco o comunque fortemente emotivo, avvalendosi dei procedimenti tipici della suspense così da produrre tensione, brivido o terrore." Definizione della Treccani. Beh, Lucia T. Ingrosso ci ha realizzato un vero Thriller, con Una sconosciuta. Il romanzo non puoi mollarlo, perché vuoi scoprire la verità. E fino alla fine tutto è possibile. L’aspetto più inquietante è che la protagonista non suscita simpatia, se non quella segreta femminile di concretizzare fantasie sessuali multiple nel quotidiano, senza remore, per il gusto. Ma, fuor di moralismo, nel teatrino dei rapporti molti riconosceranno realtà e finzioni vicine a quelle in cui si barcamenano tutti: matrimoni decotti, tradimenti, gioie e dolori genitoriali, ipocrisie, amicizie complicate, storie di provincia. C’est la vie. Finché ci scappa il morto. Lucia s’impratichisce di un nuovo genere, dopo il giallo e il rosa. E se li porta nel nuovo romanzo, con una scrittura fluida e piacevole. Alla prossima sfida, scrittrice poliedrica!

  • User Icon

    Giovanni Spanu Satta

    10/11/2018 17:59:30

    Lucia Tilde Ingrosso è una scrittrice molto brava, la sua scrittura è sempre scorrevole e piacevole. “La sconosciuta” è un libro che merita sicuramente di essere letto. La protagonista è un personaggio che si fa apprezzare piano piano perché all’inizio , nella prima parte della storia, non è tanto stimabile e simpatica. Ma lo diventa , con lo scorrere delle pagine, grazie al cammino interiore che fa piano piano, quando inizia a riscoprire se stessa e il suo passato . Alla fine l’incidente , che stravolgerà la sua vita, sarà la sua salvezza. La storia ha un crescendo che appassiona e che non ti fa divorare il libro . E il finale, che ritenevo scontato, mi ha spiazzato . L’ultimo complimento è per l’edizione , con copertina non rigida, molto comoda, si legge bene, non pesa . All’inizio ero un po’ perplesso dalla copertina, poi , con la lettura, ho iniziato ad apprezzarla. Questo rivedere , allo specchio, lo squallore del suo passato fa apprezzare lo specchietto retrovisore che , infatti, fa vedere cosa c’è dietro. E gli occhi della protagonista guardano il passato , ma allo stesso tempo lei ormai viaggia verso un nuovo futuro. Una scelta originale e apprezzabile.

  • User Icon

    sergio cucci

    10/11/2018 15:28:13

    Un bel libro! Con questo romanzo Lucia Tilde Ingrosso realizza un'opera ancora più matura delle precedenti. Una storia che tiene il lettore incollato senza tregua sin dalle prime pagine!!! Un gran bel giallo, che come sempre accade nelle storie di questa autrice affronta anche problemi molto seri e abbellisce ancor di più la trama non dimenticando mai di inserire una storia d'amore. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Giorgia

    05/11/2018 15:45:58

    Un bel thriller di “casa nostra” per diverse ragioni: innanzitutto l’ambientazione, un paesino caratteristico e con i personaggi della vita di tutti i nostri giorni che rendono inevitabile l’immedesimazione, specialmente con Carmen la protagonista. Quindi, non l’avvocato di grido, non la star della musica o della tv, non il miliardario, ma l’amica di sempre, il sottopasso stradale, l’autofficina, la scuola, i viaggi in treno e la spesa. E, allo stesso modo, non un delitto della porta chiusa, ma il drammatico epilogo delle debolezze di ognuno di noi che sono tristemente protagonisti delle nostre cronache. Carmen è un personaggio eccezionale: intenso, caleidoscopico, solido ma anche fragile, dolce ma deciso, e che dopo un incidente si trova a dover ricostruire con pazienza la sua storia e la sua memoria. Una storia d’amore, un thriller, la storia di una grande amicizia, la fine di un amore, il delicato rapporto tra un padre e una figlia: La sconosciuta riesce ad essere tutte queste storie insieme e lo fa con grande maestria ed equilibrio, dosando sapientemente ogni vicenda per miscelarle insieme fino ad ottenere un racconto intrigante, coinvolgente, delicato e raffinato. Lo stile è chiaro, ordinato ed elegante e insieme affascinante e stuzzicante. “I nodi sono stati sciolti. Le domande hanno trovato risposta. E l’equilibrio è finalmente tornato..”: l’autrice non poteva trovare parole migliori per chiudere il romanzo. Molto brava. Grazie della piacevole lettura.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione