Categorie

Ornella Pompeo Faracovi

Editore: Marsilio
Collana: Saggi. Critica
Anno edizione: 1996
Pagine: 300 p. , ill.
  • EAN: 9788831764308

scheda di Ciuffo, P., L'Indice 1997, n. 4

L'astrologia non gode certo di buona fama: residuo di superstizione o semplice ciarlanteria, essa è, per il senso comune e per gli studiosi, un detrito del nostro passato da cui l'indagine razionale e la conseguente affermazione del metodo scientifico ci hanno ormai allontanato. Forse per questo motivo gli studi riguardanti l'astrologia si sono finora limitati a delineare una storia esterna della disciplina e, conseguentemente, a ridurla alle concezioni in cui si è storicamente inscritta. Ornella Pompeo Faracovi compie invece una rigorosa ricerca storica sull'astrologia come sapere tecnico, come "ars conjecturalis" fondata sull'ipotesi di corrispondenza tra movimenti planetari ed eventi umani. L'idea stoica del fato come concatenazione necessaria delle cause; la sistemazione compiuta da Tolomeo, che sancisce il carattere empirico e congetturale dell'astrologia come ricerca volta a tracciare il profilo del temperamento individuale; le polemiche antiastrologiche di Plotino e, successivamente, dei neoplatonici del Rinascimento, che rifiutano il fatalismo astrale per affermare la libertà dell'anima come capacità di sottrarsi alle costrizioni materiali; la ripresa tolemaica ad opera del Cardano e l'influenza di temi astrologici su Galilei e Keplero fino alla rinascita novecentesca avviata da Jung: sono, queste, alcune delle immagini filosofiche e religiose in cui l'astrologia ha preso forma, sopravvivendo al loro tramonto e dimostrando così la sua perenne vitalità.