Categorie
Traduttore: V. Mantovani
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 146 p., Brossura
  • EAN: 9788806225377
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luciano

    26/06/2016 18.52.19

    New England, 1956.Nathan Zuckerman, un giovane autore di ventitré anni va a trovare, su invito, il grande e osannato scrittore E.I.Lenoff. Nella isolata e vecchia casa di duecento anni il celebre scrittore, che non riceve mai nessuno, vive con la moglie Hope e, temporaneamente, con la giovane Amy che è convinta di essere Anne Frank, ma non ha alcun segno sull'avambraccio. Amy ha ventisei anni, il venerato scrittore cinquantasei ed è sposato, con figli, da trentacinque anni con Hope. La situazione è complicata e l'atmosfera, nella casa in mezzo ai boschi, è molto tesa. Infatti Amy implora il grande scrittore di lasciare la moglie fedele e di fuggire, con lei, a Firenze; in Italia ci sono cose belle che li renderebbero felici. Nathan è in rotta con il padre, in quanto ha scritto un racconto di cinquanta pagine, "Istruzione superiore", che, a detta del padre, e non solo, mette in cattiva luce i suoi parenti ebrei. Dice il padre: "in questo mondo l'amore per gli ebrei è veramente scarso. E non dico in Germania sotto i nazisti. Dico tra i comuni americani, anche se sono innocui". Diceva Anne Frank: " verrà un giorno in cui saremo di nuovo esseri umani, e non soltanto ebrei".

  • User Icon

    diana

    27/09/2004 00.56.29

    Una scrittura che cattura e t'ingroviglia per poi ritrovare il filo e scoprire un'incantevole quasi surreale ironia. Veramente un buon libro, da consigliare a tutti.

  • User Icon

    katalepsis

    15/03/2004 22.45.52

    un libro ostinatamente letterario, noioso, aggrovigliato su un Io che non smette mai di compiacersi, eppure non invade mai lo spazio della scrittura, tentando di mostrarsi misurato... un libro che non riuscirei mai a finire, nemmeno fosse la mia unica compagnia su un'isola deserta: per me, e forse per la mia generazione, roth è uno scrittore vecchio, inevitabilmente lontano, soporifero come un viveur che tenta di scandalizzare un salotto di vecchiette.

Scrivi una recensione