La seconda vita di Naoko

Keigo Higashino

Scrivi una recensione
Traduttore: P. Scrolavezza
Editore: Dalai Editore
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 3 ottobre 2006
Pagine: 421 p., Rilegato
  • EAN: 9788884909565
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,25

€ 18,50
(-50%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È la storia di una normale famiglia di Tokyo la cui vita viene sconvolta da un terribile incidente stradale. Il pullman su cui viaggiavano la mamma Naoko e la piccola Monami si rovescia su una strada di montagna: Naoko muore e la figlia si salva per miracolo. Ma quando Monami si sveglia dal coma, un'inquietante trasformazione si rivela gradualmente a suo padre Heisuke: nel suo corpo di bambina vive la coscienza della madre morta. A questo punto, la vita familiare dei due assume un andamento surreale, a tratti perfino grottesco, se non fosse che poco per volta la trama conduce il lettore verso un mistero sempre più fitto e pauroso, e un finale che lascia senza fiato.
4,15
di 5
Totale 13
5
7
4
3
3
2
2
0
1
1
  • User Icon

    Tiziana

    11/03/2019 17:31:34

    Ho preso questo libro dopo aver letto altri tre romanzi, tutti gialli, dello stesso autore, perciò ammetto di averlo affrontato partendo da aspettative che si sono rivelate distanti da quello che ho trovato. Questo libro racconta della "reincarnazione" della moglie di Heisuke, Naoko, nel corpo della figlia, Monami, che al momento di questo evento è undicenne. Mentre Heisuke cerca di fare i conti con questa situazione straniante, Naoko gli comunica di avere intenzione di usare questa chance per vivere una vita completamente diversa, una vita indipendente: intende studiare e diventare un medico, invece di continuare a fare la casalinga. Questo nuovo progetto di vita, unito al fatto di veder crescere e diventare una ragazza il corpo che contiene la donna che Heisuke ama, inizia a scavare un solco fra Naoko e Heisuke, a cui è preclusa la possibilità di condividere le nuove esperienze della moglie e su cui ricade il peso di mantenere le apparenze e gestire un segreto a cui nessuno crederebbe. Ed è la voce di Heisuke quella che seguiamo per tutto il romanzo, che copre un arco temporale di quasi un decennio, fino alla conclusione, che mi ha lasciato un senso di malinconia ma che, in fondo, devo riconoscere come l'unica possibile. Ogni altro finale sarebbe stato forzato. Credo che l'autore abbia voluto scrivere una storia che parla d'introspezione, ma anche del peso che comporta ridimensionare i propri progetti di vita per adeguarli a quelli del proprio uomo. In questo, Higashino fa un lavoro superbo nell'immergerci nel punto di vista di Heisuke, un uomo che scopre nel più assurdo dei modi che sua moglie, semplicemente, è infelice.

  • User Icon

    Miyumi

    17/10/2017 20:24:13

    La pecca di questo libro è l'edizione. Ci sono molti refusi e frasi oscure, non so chi l'abbia editato ma ha fatto un pessimo lavoro. La Dalai Editore su questo fronte mi spiace dirlo è davvero pessima. Anche la scelta del titolo è del tutto imcomprensibile, il titolo originale è Himitsu (segreto). Per resto Keigo Higashino è uno scrittore molto originale, in questo romanzo è partito da un contesto surreale, fantasy per poi raccontarci una storia che analizza la psicologia dei personaggi, in situazioni paradossali. Ha una scrittura molto bella, fluida, anche quando racconta situazioni decisamente morbose. Uno scrittore che sicuramente consiglio!

  • User Icon

    Francesco Nicosia

    12/10/2017 00:55:47

    Un romanzo davvero ben scritto che si legge dall'inizio alla fine come si stesse vedendo un film, quasi senza fermarsi mai. Da provare e da approfondire questa scrittrice.

  • User Icon

    sara

    10/01/2012 10:33:33

    forse non sono stata in grado di capirolo.. libro un pò particolare, la trama è un bel pò di fantasia e assurda (lo spirito della madre nel corspo della figlia) , non sarebbe di per se scritto male, ma in alcuni punti l'ho trovato molto volgare, di cattivo gusto e noioso.. insomma non lo consiglio affatto!!

  • User Icon

    stefano

    06/05/2011 09:45:38

    Un libro chi mi è piaciuto moltissimo. Una storia toccante, originale, raccontata come solo uno scrittore giapponese riesce a fare.

  • User Icon

    Conte di Montecristo

    20/11/2009 18:32:39

    Questa volta sarò brevissimo. Concordo pienamente con quanto scritto da Elisa. Ho letto il libro circa tre anni af. Scrittura semplice e pulità, struttura solida e trama originalissima. I giapponesi, sarà per il contesto culturale, hanno una marcia in più quando si tratta di introspezione (vedi Mishima) e di "colloqui dell'anima".

  • User Icon

    Standbyme

    14/11/2009 17:55:49

    Chi di noi non ha, almeno una volta, sognato di tornare indietro nel tempo, ripartire da bambino o da adolescente con la stessa consapevolezza ed esperienza acquisita fin al momento del “ritorno al passato”? Immaginatevi cosa potrebbe accadere se ci venisse offerta la possibilità di vivere la propria vita una seconda volta. Che implicazioni potrebbero esserci per la vostra psiche, per la vostra coscienza, per la vostra morale? Siate sicuri che ne valga veramente la pena? Questo è il tema che viene trattato in questo splendido romanzo. Una gita in montagna, un autista stravolto dalla stanchezza per turni di lavoro massacranti, un pullman che cade in un dirupo: Naoko, la mamma, e Monami, la figlia, sono in fin di vita in ospedale. Sopravvivrà Naoko ma nel corpo adolescenziale della figlia. Passato il primo momento di stupore e incredulità la vita di Naoko-Monami riprende insieme a Heisuke il marito-padre. La convivenza non è semplice, il corpo della giovanissima Monami racchiude una donna matura che ama profondamente il marito. Per tutti Heisuke è un vedovo che vive con la figlia; trascorso il periodo di lutto i colleghi cercheranno di accasarlo, la figlia cresce, ci saranno dei corteggiatori, ambedue saranno confrontati con un sentimento inatteso: la gelosia. Con molta delicatezza, ma nel contempo con forza, l’autore affronta lo scottante tema dell’incesto. È bravissimo in questo, porta il lettore a rabbrividire, a fargli provare un moto di ripulsa per poi a farlo sorridere con un bel sospiro di sollievo. Una sensibilità rara dimostrerà Heisuke quando capirà il vero motivo della stanchezza dell’autista. Fin dall’inizio del romanzo la vita familiare dei due assume un andamento surreale, a tratti perfino grottesco, se non fosse che, poco per volta, la trama, con una prosa semplice e pulita, conduce il lettore verso un mistero sempre più fitto e pauroso e verso un finale che lascia senza fiato.

  • User Icon

    Elisa

    26/02/2009 16:34:22

    E' un romanzo strano e bellissimo. La storia è completamente nuova, non ho mai letto niente di simile... Resto dell'idea che gli scrittori giapponesi, per una lunga serie di motivi, abbiano una sensibilità tutta particolare che permette loro di sondare l'animo umano, le pieghe della realtà e quelle - molto più difficili da raccontare - dello spirituale del trascendentale. Non conoscevo questo autore e sono grata a chi me lo ha fatto conoscere!

  • User Icon

    Emanuela

    15/09/2008 16:33:32

    Ho letto questo libro più di un anno fa, e ancora me lo porto addosso, tanto che ormai fa parte della mia biblioteca personale, quella che ho in testa. La trama è molto coinvolgente, ma quello che continua ad affascinare, anche dopo averlo letto, è il fatto che mai cade nel tormentone new age/esoterico, pur trattando, sostanzialmente, di reincarnazione. Un argomento così difficile viene presentato al lettore con la delicatezza tipica delle cose vere, quotidiane, quelle che fanno parte di noi da sempre. Non c'è tempo, mentre si legge questa meraviglia, di chiedersi se è vero o non è vero: tutto sembra al proprio posto dentro di noi, e la libertà che ci lascia l'autore consiste nell'interpretazione dei sentimenti, dolci, struggenti, fatati, che ci propone. E' un libro sulla bellezza di ciò che ognuno di noi ha dentro.

  • User Icon

    Oz

    04/06/2008 21:29:27

    Strano strano strano. Soprattutto considerando che l'autore in Giappone è molto noto nel genere giallo/hard-boiled. Quindi mi aspettavo qualcosa di diverso. E invece...l'ho trovato un libro molto scorrevole, originale, interessante. Una storia diversa dal solito che merita di essere letta.

  • User Icon

    Linda

    20/11/2007 19:34:29

    A tratti l' ho trovato un filo noioso e raccontato in modo un po' superficiale, molto affascinante l' idea e il finale, alcuni passaggi mi hanno davvero catturata.

  • User Icon

    Annina Zimmermann

    08/05/2007 12:15:50

    Bello, semplice e commovente.

  • User Icon

    Marco

    14/12/2006 20:44:41

    semplicemente stupendo, emozionante....il mio masimo voto su ibs delle altre recensioni sara' stato 3 ma questo merita davvero il 5 leggetelo e ditemi

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
  • È uno dei più noti scrittori giapponesi, pubblicato in 14 Paesi. È autore bestseller di romanzi. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, e da molte delle sue opere sono stati tratti film e serie tv di grande successo. Tra i suoi ultimi libri: L'emporio dei piccoli miracoli (Sperling & Kupfer 2018). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali