Seduzioni della mente

Giacoma M. Pagano

Editore: Arte Tipografica
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 1 novembre 2002
Pagine: 73 p.
  • EAN: 9788887375268
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Si tratta di una serie di riflessioni, pensieri in briciole, non inseriti in uno schema rigido e consequenziale, ma assolutamente liberi così come si presentano alla mente.

€ 5,10

€ 6,00

Risparmi € 0,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Preside Campo Pasquale

    04/03/2003 19:17:23

    Cara Giacoma Maria Pagano Ho letto con vivo interesse l’intervento di presentazione del tuo libro “Seduzioni della mente” e condivido pienamente le cose dette con semplicità e grande chiarezza. Può sembrare ina coincidenza ma, anche se in parte e in modo diverso,anch’io ho esposto gli stessi concetti al Corpo Docente nel momento di lasciare la Scuola. Credo che ciò derivi da un uguale modo di sentire, da una affinità d’intenti che ci vede proiettati, nel nostro compito istituzionale, a formare coscienze, a creare cultura, consci dell’importanza di tutto quanto è alle nostre spalle, ad essere “costruttori di persone”. Resto infatti convinto che il ricordo e la memoria sono i fondamenti di qualsiasi sviluppo futuro. Non vi può essere sviluppo della società, della tecnologia ma soprattutto del nostro pensiero se non vi è l’elaborazione dei fatti finora succedutisi. Ho fermo in me il concetto che la filosofia e la fisica comprendono in sè la natura e il progresso del genere umano. E’ vero, vi è un sottile filo che raccorda il nostro passato al nostro futuro: è il divenire perenne che si perpetua e rende la nostra vita un momento meraviglioso e irripetibile anche se in essa sono racchiusi momenti non sempre esaltanti e gratificanti. Tutto appartiene a noi e tutto, anche le storie individuali, concorrono a formare quel patrimonio di esperienze e di fatti che formano la storia dell’uomo. Storia dell’uomo che s’intreccia di gioia, dolori ansie, ricordi, aspettative, affetti, musica, arte, miti. Queste convinzioni sono state rafforzate dal tuo prezioso libro che, in modo semplice, ripropone temi significativi della filosofia e della psicologia. Se fossi intervenuto al dibattito avrei detto che hai avuto il merito di farci vivere momenti di “atarassia” intesa come sublimazione dell’anima. Avrei detto che, con te con il tuo modo di

  • User Icon

    Preside Pasquale Campo

    04/03/2003 19:13:36

    Cara Giacoma Maria Pagano Ho letto con vivo interesse l’intervento di presentazione del tuo libro “Seduzioni della mente” e condivido pienamente le cose dette con semplicità e grande chiarezza. Può sembrare ina coincidenza ma, anche se in parte e in modo diverso,anch’io ho esposto gli stessi concetti al Corpo Docente nel momento di lasciare la Scuola. Credo che ciò derivi da un uguale modo di sentire, da una affinità d’intenti che ci vede proiettati, nel nostro compito istituzionale, a formare coscienze, a creare cultura, consci dell’importanza di tutto quanto è alle nostre spalle, ad essere “costruttori di persone”. Resto infatti convinto che il ricordo e la memoria sono i fondamenti di qualsiasi sviluppo futuro. Non vi può essere sviluppo della società, della tecnologia ma soprattutto del nostro pensiero se non vi è l’elaborazione dei fatti finora succedutisi. Ho fermo in me il concetto che la filosofia e la fisica comprendono in sè la natura e il progresso del genere umano. E’ vero, vi è un sottile filo che raccorda il nostro passato al nostro futuro: è il divenire perenne che si perpetua e rende la nostra vita un momento meraviglioso e irripetibile anche se in essa sono racchiusi momenti non sempre esaltanti e gratificanti. Tutto appartiene a noi e tutto, anche le storie individuali, concorrono a formare quel patrimonio di esperienze e di fatti che formano la storia dell’uomo. Storia dell’uomo che s’intreccia di gioia, dolori ansie, ricordi, aspettative, affetti, musica, arte, miti. Queste convinzioni sono state rafforzate dal tuo prezioso libro che, in modo semplice, ripropone temi significativi della filosofia e della psicologia. Se fossi intervenuto al dibattito avrei detto che hai avuto il merito di farci vivere momenti di “atarassia” intesa come sublimazione dell’anima. Avrei detto che, con te con il tuo modo di

  • User Icon

    Vincenzo Racioppi

    24/02/2003 22:19:15

    Nelle "Seduzionidella Mente" di G.M.Pagano, sono espressi concetti meditati, con parole semplici, in uno stile discorsivo e fluente.Il lettore ha la sensazione di colloquiare con l'Autrice, che offre con delicatezza, sagge considerazioni, per affron- tare con equilibrio le problematiche della vita. Gli amabili e garbati suggerimenti,frutto certa-- mente di approfondite conoscenze teoriche ed espe rienza di vita, aiutano ad operare in positivo e ad illuminare la "penombra" del vivere quotidiano Le "Seduzioni" sono sempre condizionate dalle"agi- tazioni del cuore", in una perenne ricerca di equilibrio tra ragione e sentimento.

  • User Icon

    GIULIANA

    24/01/2003 11:55:07

    E' un libro, questo, in cui la filosofia e la poesia si fondono per offrire a chi legge briciole di saggezza. Ecco come il pensiero profondo può essere trasmesso attraverso i canali di una lieve e leggiadra affabulazione.

  • User Icon

    EUGENIO

    24/01/2003 11:51:17

    Un libro piacevolissimo scaturito da una mente cultrice di filosofia. Sentimenti, stati d'animo, riflessioni e profonde considerazioni si alternano amabilmente con riferimenti colti.

  • User Icon

    FAUSTA

    24/01/2003 11:35:46

    Gli argomenti trattati nel libro lasciano ampio spazio a momenti di intensa riflesione. La ricchezza di sentimenti che trapela da queste pagine permette di percepire la nobiltà d'animo e la fine sensibilità della dotta autrice.

  • User Icon

    Giovanna Bitonte

    20/01/2003 22:55:47

    Riflessioni sui temi esistenziali di sempre, senza sconto alcuno,accettando,accettandosi, con l'aiuto della ragione che spiega i sentimenti: un lavoro utile al cuore ed alla mente,che affascina, seduce riposa.Teniamole, queste pagine chiare e fresche, come qualcosa di caro e di utile,sempre, a portata di mano e di lettura.Facciamo tesoro della loro amichevole fraterna saggezza.

  • User Icon

    Guglielmo Wurzburger

    20/01/2003 14:31:05

    Questo "piccolo" gioiello parla sopratutto di sen timenti,analizzati dalla ragione, guardando allo uomo massa che aspira alla felicità.I riferimenti epistemologici restano sullo sfondo, in una sorta di "Convivio" aperto a tutti."Seduzioni" è titolo che mantiene ciò che promette:le riflessioni van- no dirette al cuore e alla mente e l'autenticità è tale che ognuno potrebbe,d'accordo, sottoscrive re,pagina dopo pagina, un testo di cui si condivi- de tutto.Opera elegante,nella più intima accezio- ne,permeata da una visione del mondo umanamente progressiva e radicata in una concezione naturale e cristiana del diritto.

  • User Icon

    Lucina Passerelli

    16/01/2003 19:38:40

    Leggendo questo libro,si sono composti nella mia mente,forse per deformazione professionale,una serie di colori,ora sfumati,ora intensi,contornati da linee che delimitandoli,hanno dato origine a forme ora evidenti,ora celate,accompagnandosi cosi' ad una serie di riflessioni,emozioni,commozioni.Un libro consigliabile,per la sua scorrevolezza,anche ai giovani,che purtroppo oggi spesso hanno dimenticato il piacere di leggere,soffocati da quanto li circonda,nel tentativo che possano riflettere e pensare sull'agire degli uomini e sui loro comportamenti.

  • User Icon

    Paolo Cutolo

    06/01/2003 18:36:39

    È un volume di una notevole densità culturale: le fonti filosofiche più varie, dall'antichità ellenistica al novecento, confluiscono in un discorso piano e persuasivo. L'«ideologia» dell'autrice è il risultato di una duplice formazione, laica e cattolica, con una forte impronta, oserei dire, «epicurea», per quanto riguarda il problema, sentito molto profondamente, della felicità, che appare a tratti come una «non-sofferenza».

  • User Icon

    Dina

    18/12/2002 18:35:40

    Ho letto con molto interesse questo libro, che ho trovato originale sotto molti aspetti. Non è facile parlare di stati d'animo o di sentimenti che sono comuni a tutti ma che l'autrice analizza con acume e intelligenza. E' un lavoro di scavo nell'animo umano che viene condotto con uno stile limpido e piacevole dal quale si ricavano autentiche lezioni di vita morale.

  • User Icon

    alberto avallone

    15/12/2002 12:32:18

    E' singolare scoprire cosa vi è "dietro" e "dentro " un dirigente scolastico di un noto Liceo napoletano.Dal volume evapora una umanità non comune,e,direi,anche una struggente malinconia per come le cose vanno in questo 'hic et nunc'storico.Mi è sembrato che l'autrice avesse un innato talento nel tratteggiare i colori della vita.Non vicende ma drammatiche rivelazioni di condizioni esistenziali.Anche se non viene indicato un sistema filosofico di riferimento l'opera,se in futuro sarà più ampia,non tarderà a collocarsi a livelli nazionali.

  • User Icon

    Chiara

    07/12/2002 13:15:01

    E' un libro che ho letto con voracità. Veramente bello.

  • User Icon

    Alberto

    05/12/2002 22:08:46

    Di piacevolissima lettura e molto profondo.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione