Categorie

Il segreto della libreria sempre aperta

Robin Sloan

Traduttore: G. Arduino
Editore: Corbaccio
Collana: Sogni
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 306 p., Rilegato
  • EAN: 9788863809299
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    21/02/2016 15.57.57

    Quando ti si presenta un libro nella cui trama trovi una libreria polverosa con libri antichi, un proprietario e dei clienti un po' strani e un mistero da svelare, ti aspetti una storia interessantissima, coinvolgente, e ti aspetti anche che lo scrittore, se bravo, ti faccia quasi sentire fisicamente l'odore dei vecchi libri e l'atmosfera che si respira in una libreria di un certo tipo. Se cercate tutto ciò ... cambiate libro perché questo non mantiene le promesse della trama. E' tutto incentrato sulla tecnologia, cosa che di sicuro non mi aspettavo, con spiegazioni anche tecniche che lasciano spiazzati chi non se ne intende. Inoltre è noioso, non riesce a coinvolgere e si fatica ad arrivare alla fine. Una vera delusione.

  • User Icon

    Lazzarov

    03/09/2015 19.21.18

    Non capisco che tipo di aspettative avessero certi lettori qua sotto. "Mi ha deluso" "È noioso" Prendetevela con la pubblicità. Quello di Sloan non è un romanzo incredibile (ammicca un po' troppo al lettore, le descrizioni sono piuttosto imprecise, c'è un sacco di product placement, i personaggi sono degli "archetipi azzeccati" come Clay definisce i persoaggi del suo libro fantasy preferito, gli enigmi... non sono veri enigmi e la morale di fondo è da seggiolate nel muso), ma nel suo piccolo non è da buttare. Si parla dell'interno di Google, di Aldo Manuzio, Griffo Gerritszoon e della stampa del XV secolo. Si accenna a diversi linguaggi di programmazione, metodi matematici, chiavi di depcriptazione. E l'autore fa molti riferimenti letterari: Douglas Adams e la Guida galattica per autostoppisti, Dashiell Hammett, Isaacson e le sue biografie, il premio nobel per la fisica Feynman, l'Ulisse di Joyce, L'uomo invisibile di Ellison, Borges. Tutti quelli che elenca sono dei giganti al suo confronto, ma non è da tutti conoscere e amare questi autori. E poi c'è l'inguaribile ottimismo di fondo. Chiudi il libro e affronti la vita avendo più fiducia negli altri. Non è da buttare su. È una bella fiaba.

  • User Icon

    Eziana B.

    29/08/2015 18.08.40

    L'idea di base è senza dubbio interessante ma il costrutto appare nel complesso noioso, addirittura aberrante nella semplificazione estrema del linguaggio che rasenta la sciatteria stilistica. Inoltre il finale, piuttosto approssimativo, sbilancia un equilibrio narrativo già di per sé precario. Romanzo irrimediabilmente bocciato.

  • User Icon

    valerioboing

    29/03/2015 16.47.09

    Ho iniziato a leggere questo libro con molte aspettative. Devo dire la verità, l'ho concluso con molta fatica.

  • User Icon

    fabrizio

    24/03/2015 15.48.01

    E' il caso di dire, mai giudicare il libro dalla copertina. Libro noioso.

  • User Icon

    Irene

    08/10/2014 20.19.33

    Una piacevole avventura tra misteriosi libri e moderne tecnologie. Un racconto fresco , scorrevole e allegro. Consigliato a tutti coloro a cui piacciono le storie che parlano di libri.

  • User Icon

    Piero Paci

    05/03/2014 18.00.25

    Da quando è uscito l'ho letto alcune volte, lo definisco semplicemente stupefacente sia nella trama che nel linguaggio post-moderno, comunque dei nostri tempi. Sarà perché sono interessato ai libri antichi, ma l'atmosfera che attraversa la vicenda coinvolge quel mondo lontano sino al nostro abbastanza tecnologico. Un invito all'autore a continuare su questa strada, troverà sicuramente infiniti stimoli di indagine.

  • User Icon

    Fabiola

    05/03/2014 13.15.37

    Ho aspettato per mesi questo libro ma ahimè la sorpresa non è stata piacevole, ho abbandonato subito la lettura. Le aspettative erano alte ma sono state smantellate subito, l'idea di base non era male, scoprire il mistero di questa magica libreria mi attirava molto... ma sono rimasta delusa. La storia che l'autore voleva raccontare era buona a volte lenta e troppo complicata laddóve subentravano linguaggi tecnici troppo complicati per chi non capisce niente di computer.

  • User Icon

    Mouse

    23/01/2014 01.25.22

    Ho atteso 8 mesi per comperarlo, proprio perchè dovevo trovare il tempo per leggerlo e palpitavo dal desiderio di leggerlo. La copertina è fantastica, la presentazione idem, ma il libro mi ha fatto cadere le braccia. Amo i libri sul mistero, codici, spystory etc etc mastico bene l' informatica e mi piace, ma sono rimasta profondamente delusa. La storia inizia bene per le prime 100 pagine circa, coinvolge, pure i riferimenti all' informatica non guastano, ma poi il libro si trasforma, si appiattisce, annoia, diventa una banale storia con alcuni riferimenti informatici, degni dei più smanettoni. Lodevole da parte di Sloan tentare un esperimento del genere, incomprensibile come sia in vetta alle classifiche. Il voler mescolare libri antichi e nuove tecnologie non basta. Sloan poteva sviluppare la trama in modo ben più misterioso,dare maggior suspence al lettore e costruire una trama pazzesca, invece sembra che abbia prevalso la banalità.

  • User Icon

    Fabiana

    14/11/2013 07.53.28

    La trama riportata sulla copertina sembrava avvincente e ben curata, il libro aveva dell'ottimo potenziale. Sfogliando le pagine l'unica cosa a cui si riesce a pensare è NOIA, la narrazione non è scorrevole e si fa fatica a finire anche solo una frase figurarsi una pagina o un capitolo. Un punto a sfavore va al linguaggio da programmatore/hacker che risulta troppo complicato o che fa risultare la lettura fastidiosa e poco scorrevole. A parer mio è un libro che dopo tanto clamore fa precipitare le aspettative dl lettore ai minimi livelli.

  • User Icon

    Cristina

    07/11/2013 16.33.55

    Mediocre. Parte bene e ti incuriosisce, ma le ultime 100 pagine sono piuttosto banali. Non vedi l'ora di finirlo per passare ad altro insomma. Peccato, perché ero molto affascinata da questo titolo intrigante, ma mi ha delusa..

  • User Icon

    Gianni F.

    01/11/2013 18.24.43

    Una bellissima sorpresa: un nuovo giovane scrittore pieno di talento, originalità e humor. Un romanzo che abbraccia libri antichi ed e-books, medioevo e Google. Davvero una lettura intelligente, istruttiva e divertente. Personaggi perfetti, reali, descritti senza alcuna forzatura. Spero al più presto in nuove opere di Sloan Robin

  • User Icon

    Marco Vb

    25/09/2013 12.44.05

    Ogni libro ti trasmette qualcosa. Questo la noia. Ogni tema è leggermente abbozzato, la storia pare molto campata in aria. Viene descritto come un libro per chi ama le tecnologie ma a parte qualche piccola chicca, solo un mare di ovvietà. L'unico personaggio degno di nota è il signor Penumbra che almeno ha un suo perchè, mentre gli altri, sono solo banali comparse. Peccato perchè le prime cinquanta pagine del libro erano anche carine, invece più la storia entra nel vivo, più scende di spessore. Una delusione.

  • User Icon

    Alfonso

    20/09/2013 20.04.42

    Perchè sprecare carta ed inchiostro se non si ha niente da dire? Libro totalmente inutile ed incredibilmente brutto.

  • User Icon

    Elena

    30/08/2013 22.07.16

    Non me la sento di affossarlo del tutto, anche se riconosco che la storia è molto banale, non decolla e il mistero non esiste. Mi ha divertito lo stile di scrittura, forse merito anche della traduzione. E mi impegno solennemente davanti a tutti nel tentativo di non farmi abbagliare più dagli specchi per allodole, che sono stati una delusione dietro l'altra... i libri belli vanno cercati col lumicino.

  • User Icon

    Brady60

    26/08/2013 17.20.04

    Mi associo al coro di proteste, un libro che non decolla mai. Vorrebbe essere una spy story ma invece è banale, un noir ma invece non arriva nemmero a essere un grigio chiaro, niente veramente una delusione!!

  • User Icon

    alessandra

    19/08/2013 13.10.01

    E' proprio vero, la pubblicità è l'anima del commercio, perchè è soltanto per quella ragione che l'ho acquistato. Le prime pagine sembravano accattivanti poi il romanzo secondo me è diventato una spy story fumettistica.

  • User Icon

    Piero

    07/08/2013 14.54.47

    Quoto in toto il giudizio di Oreste :"Non vedevo l'ora di leggerlo... La prima metà è molto scorrevole, carino ed intrigante. La seconda parte, ad eccezione di qualche traccia, è molto banale e noioso... sto faticando davvero TANTO per finirlo..."

  • User Icon

    franca

    05/08/2013 11.38.11

    E' un libro carino con una buona miscela tra l'amore per la carta stampata e la modernità dei computer e dei motori di ricerca. La trama, piuttosto avvincente nella prima parte del testo si è un po' spenta nella seconda parte. Le aspettative nel complesso sono state un po' deluse.

  • User Icon

    Oreste

    31/07/2013 12.16.12

    Non vedevo l'ora che uscisse per Leggerlo... Acquistato il giorno stesso dell'uscita... La prima metà è molto scorrevole, carino ed intrigante. La seconda parte, ad eccezione di qualche episodio, è molto banale e noioso... sto faticando davvero TANTO per finirlo...

Vedi tutte le 35 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione