Il Il segreto di palazzo Moresco

Irma Cantoni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Libromania
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,64 MB
  • EAN: 9788833100517

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Thriller e suspence - Thriller

Salvato in 8 liste dei desideri

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

All'interno dell'e-book trovi anche il primo capitolo del Cartomante , una nuova indagine per Vittoria Troisi. Ginevra Moro non crede ai suoi occhi: sul treno che la porta da Brescia a Milano le sembra di vedersi riflessa in uno di quegli specchi che deformano la realtà; l’immagine che vede passare dall’altra parte del vetro è quella di un’adolescente dall’aspetto selvatico, un’anima alla deriva, una copia di sé stessa priva della ricchezza e dell’eleganza tra le quali è cresciuta. Le strade di Brescia si preparano intanto ad accogliere il rombo dei motori e lo scintillio delle carrozzerie delle auto d'epoca che partecipano alla Mille Miglia. Durante la cena di gala che precede la corsa e vede riunita tutta la Brescia che conta, la capo commissario Vittoria Troisi conosce Lodovico Moro, il padre di Ginevra: tra scambi di battute e galanterie, il collezionista si lascia andare a confidenze sulla sua vita privata e familiare che lasciano interdetta Vittoria, indecisa se interpretarle come un tentativo di seduzione o una richiesta d'aiuto. Quando il corpo di Lodovico Moro viene ritrovato senza vita nello studio privato di palazzo Moresco, la magnifica residenza di famiglia che cela alla stessa maniera tesori d’arte e rancori familiari, Vittoria è incaricata delle indagini. Senza una pista certa e senza il giovane agente del posto Mirko Rota a farle da guida nella realtà locale, Vittoria Troisi si ritrova di nuovo alle prese con le torbide relazioni di una famiglia della ricca provincia bresciana e come sempre tormentata dai fantasmi privati che la riportano per una breve parentesi, ma forse non per caso, nella sua Roma.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    M. Cristina Flumiani

    30/08/2018 15:20:29

    Mi sono portata in vacanza questo libro scritto da Irene Cantoni, autrice che non conoscevo. Più che un giallo, è un romanzo; lo dico perché manca la suspence tipica del thriller mentre sono rimasta colpita dallo stile diretto, quasi spietato che l'autrice usa per descrivere i personaggi principali e i loro stati d'animo. La protagonista è il commissario capo Vittoria Troisi che deve essere l'alter ego dell'autrice in quanto hanno lo stesso percorso: vissute a Roma per un periodo, tornano nella natia Brescia per viverci definitivamente. La storia si sviluppa su due binari paralleli che alla fine s'intersecano, un po' estenuante per il lettore che deve di volta in volta reinserirsi in un contesto diverso. Dal testo: "Nulla facente, Lupo Canopi era un figlio unico, bello nel volto e nel corpo, un cervellaccio che da trentacinque anni si smarriva nel proprio copione. A strapiombo nella mente, intransigente e famelico, doveva convincere il mondo intero che lui aveva sempre ragione, spegnendo con precisione sistematica ogni alito di speranza in chiunque lo contrastasse, argomentando e mistificando, ma solo in Internet. Chi l'avrebbe mai detto? In superficie, poteva apparire educato, cortese, una brava persona". (pag. 25). Anche il nome è centrato e sicuramente non casuale. "Un nuovo giorno di sole splendeva su Donna Mercede Spataro, ex coniugata in Moro, donna di rara bellezza, con una chioma bianca lunga fino ai fianchi. Si rifletteva sul suo elaborato deposito di segreti e malsania, guscio di quel vulcano interiore che da secoli non eruttava ma pulsava senza posa. Con l'affanno consueto, aspettava il figlio Diego e si chiedeva come stesse dopo l'omicidio del padre, se fosse in tumulto. Quanto a lei, si sentiva come uno scolo che non riusciva a portare via acque piovane e angosce". (pag. 148). Chiamarla Grimilde era forse troppo, allusivo? i personaggio intorno al quale gravita il romanzo, è Ludovico Moro, ricco mecenate, nobile di animo e di cuore e vittima.

  • Irma Cantoni Cover

    Irma Cantoni è nata a Brescia. Da oltre vent’anni segue il percorso meditativo della scuola buddhista Karma Kagyu e dal 2006 ha contribuito alla pubblicazione di diversi saggi sulla pratica buddhista e su bioenergetica e naturopatia. Ha esordito nella narrativa con i racconti lunghi La regina degli Stati Uniti (premiato al concorso Penna d’Autore Torino) e Il cartomante, dove compare per la prima volta la commissaria Vittoria Troisi, protagonista delle indagini di Il bosco di Mila e Il segreto di Palazzo Moresco. Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali