Editore: Leone
Anno edizione: 2011
Pagine: 144 p., Brossura
  • EAN: 9788863930436
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

«Marta l’ho incontrata a piazza Salotto, sacro cuore di Pescara, quindici giorni prima dell’inizio delle lezioni, che cercava casa. Era lì, seduta su una delle panchine nuove, quelle basse come un marciapiede, che sottolineava con forza gli annunci degli affitti. Io tornavo dalla fotocopisteria, pronta a mangiarmi il manuale matematico appena duplicato illegalmente. Le sono passata affianco e i nostri sguardi si sono incrociati. Lei mi ha sorriso. Le ho chiesto se avesse da accendere e ho attaccato discorso. In quel momento è successa la cosa incredibile. Io non lo so se queste cose funzionano così. Le ho chiesto da accendere, abbiamo fumato assieme, riso assieme e, mezz’ora dopo, le ho detto che se voleva, poteva venire a stare con me. Piccola matricola spensierata, ignara degli orrori che l’attendevano, varcato il cancello della Gabriele D’Annunzio, succursale di Pescara. L’ho presa sotto braccio, le ho spiegato a raffica tutto quello che avrebbe dovuto sapere, i centri di aiuto per gli studenti, dove trovare le sinossi, quali guru evitare e di chi fidarsi. Lei annuiva, incantata.» Ines ama Marta, ma è soprattutto Marta ad amare Ines e la sua straordinaria voglia di vivere, la sua bella mente matematica, il suo eccentrico modo di vestirsi e il magnetismo che le permette di attrarre amici attorno a lei. Tutti tranne Valerio, il ragazzo che Ines ama nel bagno di una discoteca dopo aver ascoltato le sue disperate confessioni e che poi scompare. Valerio spezza in due il mondo di Ines, una linea di demarcazione netta segnerà il prima e il dopo di lui e ogni certezza della sua vita si troverà a tremare pericolosamente, niente sarà più come prima, nemmeno il primo bacio dato a Marta davanti agli occhi attoniti del gruppo di amici avrà il sapore sperato. In questa storia d’amore ci sono: lo sfondo fuori fuoco di una Pescara incolore, il viavai insonne, “statistico” e irrequieto di Ines e Marta, le calze, i boa di piume rosa, lo smalto, lo yogurt magro. I guai, che non si sciolgono nei drink. In discoteca, in spiaggia o nel cielo – assieme al robot Goldrake che non riesce a salvare l’umanità – si aggrovigliano i fili necessari per trattenere le dita delle mani e gli istanti che sfuggono, assieme all’immagine di qualcuno che non c’è. O che, se c’è, non si fa trovare.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Erica Gazzoldi

    29/09/2011 15:50:54

    Un aereo gioco di scatole cinesi: vite, romanzi e canzoni che si scoperchiano uno dopo l'altro, seguendo un filo di realtà apparente. Questo è "Senza te", di Vincenzo Di Pietro.In "Una condanna", Vincenzo aveva promesso di mutare teatro per le proprie storie. Ma è stata più forte l'attrazione per questo "spazio salvifico", come definisce la sua città d'origine, Pescara. "Senza te" è un romanzo metropolitano che si fa metafora di se stesso, della scrittura che ruba la vita o ne è rubata. Il suo linguaggio colloquiale e surreale riproduce questo vortice di "realtà fantastica", corposa e trasognata, trascinando sui passi di Ines il lettore che ha l'ingenuità di tentarli.

  • User Icon

    valerio

    09/06/2011 09:45:49

    di questo autore avevo già letto il precedente romanzo "una condanna". Ora ho finito "senza te" e sono convinto che sia un bravissimo costruttore di storie legate al vero. Ho amato tutti i suoi personaggi e lo stile asciutto della narrazione. Aspetto il prossimo libro.

  • User Icon

    Anna

    08/06/2011 10:58:12

    questa non è solo una storia d'amore molto pop e spudorata. E'anche una storia piena di rabbia scritta con l'inchiostro denso e con il rhum. Credo che Di Pietro abbia ribadito la sua capacità di sovrappore a una struttura inscalfibile un corpo romantico radiante. Bene.

  • User Icon

    fausto

    07/06/2011 19:39:07

    libro assai scorrevole che brucia le emozioni di almeno tre vite con sapiente dosaggio. La conferma di un bun narratore.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione