Una sera a Parigi

Nicolas Barreau

Traduttore: M. Pesetti
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 ottobre 2014
Pagine: 251 p., Brossura
  • EAN: 9788807885433
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13
Descrizione
Scelto da IBS per la Libreria ideale perché forse Barreau è il nom de plume di un autore misterioso, forse no, ma la curiosità di leggere questo scrittore rimane!

In una piccola strada di Parigi, percorrendo rue Bonaparte fino a scorgere la Senna e girando due volte l'angolo, si trova un luogo incantato: il Cinéma Paradis. È questo il regno di Alain Bonnard, l'appassionato e nostalgico proprietario del locale. Ed è qui che ogni mercoledì, al secondo spettacolo, va in scena "Les amours au Paradis", una rassegna dei migliori film d'amore del passato. In quelle sere il Cinéma Paradis è avvolto da una magia particolare: regala sogni, come recita il poster appeso in biglietteria, sopra alla cassa antiquata. La piccola folla di habitué si abbandona volentieri sulle vecchie poltroncine di velluto per farsi rapire dal fascino del grande schermo. Ma da quando al secondo spettacolo partecipa anche una certa ragazza, è Alain a sognare più di tutti. Cappotto rosso, sorriso timido, siede sempre nella stessa fila, la numero diciassette. Poi, non appena in sala si riaccendono le luci, si allontana solitaria nella notte parigina. Chi è? E qual è la sua storia? Finalmente Alain trova il coraggio di invitarla a cena. È una serata perfetta e in più, poco dopo, accade un altro fatto eccezionale: un famoso regista americano annuncia di voler girare il suo prossimo film proprio dentro al Paradis, con protagonista la bellissima e inavvicinabile Solène Avril. Alain è fuori di sé dalla gioia. C'è solo una cosa che lo preoccupa: la misteriosa ragazza con il cappotto rosso sembra scomparsa dalla faccia della terra. Che sia solo una coincidenza?

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gianni

    23/09/2018 15:57:17

    Alain Bonnard, affascinato dal cinema sin da bambino, gestisce un piccolo cinema d'arte a Parigi. Non è interessato al popcorn o agli effetti; per lui, è tutto sulla storia e sulla comunicazione dei sentimenti. Essendo un vero romantico, Alain è interessato alla sua piccola, normale clientela e alle loro vite, spesso inventando storie drammatiche per loro. C'è una donna in particolare che si distingue comunque per lui, con il suo cappotto rosso e il posto invariabile. Quando Alain finalmente prende il coraggio di chiederle di passare un po 'di tempo con lui, i complicati giri di scena normalmente riservati ai film iniziano a confondersi con la realtà. Alain è in una magica avventura di mistero e amore. Ci sono molti riferimenti al cinema francese in questo romanzo ma Barreau si rivela abilmente nelle trame e nei personaggi rilevanti senza lasciare il lettore confuso. I nuovi cambiamenti porteranno tanto novità alla sua vita, ma un'ombra nella forma della misteriosa Melanie, la donna con il cappotto rosso, non sembrerà smettere di ossessionare Alain. La presenza della donna estremamente fugace nella sua vita riesce saldamente ad incidersi nel suo cuore romantico. Insieme ai suoi nuovi amici e al suo migliore amico di vecchia data, Robert, che non condivide il romanticismo di Alain, l'affascinante verità su Melanie e i suoi legami con gli eventi che accadono intorno a lui si rivelano.. I personaggi sono ugualmente estrosi, con alcuni delicati stereotipi presi in prestito amorevolmente dal vecchio cinema popolare, dando alla storia d'amore una sensazione altrettanto spensierata con alcuni tipici ingredienti della commedia d'altri tempi. La storia narrata da Nicola Barreau è una storia d'amore bella, antiquata e semplicistica, ambientata nell'odierna Parigi che non mancherà di far tornare alla memoria quella convinzione a tratti adolescenziale che qualsiasi cosa possa accadere, non importa quanto surreale o magica ma ogni sogno può avverarsi, un pò come nei film.

  • User Icon

    Miriam

    22/09/2018 21:01:35

    Libro piacevole, romantico, ma non sdolcinato. Bellissima l’ambientazione a tratti un po’ retrò.

  • User Icon

    Marcella

    20/09/2018 12:37:41

    Se amate Parigi, il cinema e soprattutto l'amore, non potete assolutamente perdervi questo libro. L'autore anche questa volta è riuscito a trascinarmi nelle vie della sua città alla ricerca della sua amata, a farmi sorridere citando alcuni dei film più belli della storia del cinema che sono anche i miei preferiti, a darmi speranza che l'amore (quello vero!) alla fine avrà sempre il suo lieto fine! Dedicato a chi vuole sognare anche dopo averlo letto.

  • User Icon

    Angelo

    19/09/2018 09:15:26

    Un romanzo d'amore, semplice ed a tratti fin troppo smielato: Alain, uomo perdutamente innamorato soffre perché non riesce a ritrovare la donna che lo ha incantato per poche ore e che disdegna le attenzioni di una bellissima attrice solo perché vuole coronare il suo sogno d'amore. Questo è un libro scritto per sognare ed allora sogniamo con Nicolas Barreau, con Alain e la sua passione per Melanie. Sullo sfondo della storia, la magnifica Parigi, città per eccellenza dell'amore ed il cinema, altro luogo magico, per chi vuole innamorarsi, soprattutto grazie ai film che ci raccontano storie che ci emozionano, ci fanno divertire, ci fanno tremare, ci fanno piangere, ma soprattutto ci catturano e ci affascinano. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    klabhe

    06/07/2017 15:27:23

    A me è piaciuto....non sara' un premio nobel di letteratura...ma e' scritto bene, si legge bene, e' leggero ma non stupido e stucchevole...e in un mondo di internet e razionalita' mi ha fatto sognare....comprero' sicuramente anche gli altri libri di nicolas.

  • User Icon

    pippisissi

    06/07/2016 11:40:30

    Sinceramente una perdita di tempo.L'ho comprato perchè amando Parigi, ho l'illusione che qualsiasi storia ambientata in questa città possa essere carina.Ebbene questo libro mi ha fatto ricredere. Noioso ed irritante. Non ho mai letto romanzi rosa, ma credo che questo sia del genere, ma ben più irritante, perchè i romanzi rosa si presentano per quel che sono, mentre questo si traveste da altro. Ma per favore, un regista che si chiama Allan Wood, vestito con un trench e degli occhialoni con la montatura spessa??Ma davvero? Che originalità..forse l'autore voleva scrivere una sceneggiatura?Comunque gli è riuscita male anche questa!!Pessimo!

  • User Icon

    Anna Maria R.

    22/01/2016 17:42:32

    Un libro di una banalità assoluta, che mi ha fatto venire voglia, per la prima volta, di pubblicare una recensione (certo non positiva). Personaggi scontati e banalissimi, parte basso ma andando avanti tocca davvero il fondo della superficialità. Assolutamente sconsigliato.

  • User Icon

    francesco

    05/09/2015 17:42:56

    Un libro insulso, stupido, inutile, sciropposo. Destinazione: bancarella.

  • User Icon

    nora

    24/06/2015 10:13:11

    Un libro che parte bene ma che non decolla mai. L'idea del cinema d'essai a Parigi dove si proiettano vecchi film d'amore e si intrecciano altrettante storie, è abbastanza originale, ma si perde in uno sdolcinato e improbabile seguito. I due protagonisti stereotipati, la storia appare sostanzialmente solo una favoletta priva di alcun riscontro reale che ricorda gli antiquati romanzi rosa. Il personaggio più simpatico è l'amico Robert, l'unica caratterizzazione di un personaggio azzeccata.

  • User Icon

    Egome

    07/02/2015 14:07:03

    Una storia d'amore, come altre, ma curiosa, delicata e piecevole per come si svolge (con qualche suspense, ma senza eccessi) e con un finale carino, gratificante per chi ama le storie 'a lieto fine'. Alain (soprattutto), Melanie e Solene, Robert e Allan sono i protagonisti, ognuno con un suo ruolo ben definito e spiritosamente raccontato. Molto carina l'ambientazione a Parigi e nel fantastico 'Cinema Paradis', vera chicca per cinefili in vena di riscoprire belle pellicole d'amore del passato. A proposito: simpatica l'idea di suggerire nel corso della storia e a fine libro l'elenco di 25 film da collezione e da amatori: chissà, da cosa nasce cosa ...

  • User Icon

    Elena

    04/08/2014 10:33:57

    Un libro raccontato in modo molto delicato, una storia che ricorda altri tempi e rievoca l'amore romantico di una volta. Certo è un racconto semplice e leggero, non particolarmente impegnativo, però si legge volentieri e lascia un senso di leggerezza e serenità.

  • User Icon

    Attilio Alessandro

    13/07/2014 06:53:35

    Con questo romanzo abbiamo raggiunto il massimo del Mélo kitsch. Ma perché, perché, perché mi ostino a leggere i libri di Barreau quando in libreria ho diecine di libri che ho comperato e aspettano di essere letti? Sconsigliatissimo.

  • User Icon

    Virginio

    25/05/2014 07:54:00

    Di facile e scorrevole lettura anche se con finale scontato ed episodi irreali. Non trasmette concetti profondi ma è di buona compgnia.

  • User Icon

    ANNA MARIA

    15/05/2014 10:49:37

    Un libro non solo leggero ma anche piuttosto stupido. Una storia sciocca fuori dalla realtà, con poco mordente e tanta superficialità. Una perdita di tempo e di denaro.

  • User Icon

    Kiara88

    11/03/2014 17:54:46

    Trama leggera e romantica ma non sdolcinata! Il piccolo mistero che fa da cornice all'intera storia rende il libro avvincente e coinvolgente. I colpi di scena non mancano ed è impossibile non affezionarsi ai personaggi! Forse il finale è un po' troppo happy end ma va bene così!!! PARIS JE T'AIME!!!

  • User Icon

    Lucy

    01/03/2014 14:16:20

    un libro vendutissimo e assai pubblicizzato fa venir voglia di leggerlo....ma qualche volta si rimane delusi, e ci si chiede: dov'è un minimo di approfondimento psicologico dei personaggi? dov'è la tensione della trama, il cui finale viene svelato ad ogni fine capitolo? dov'è la scrittura, l'invenzione stilistica, in un coacervo di luoghi comuni, dal giapponese con una enorme macchina fotografica, al cielo pesante e nero come un'ala di corvo ? Al termine della lettura non ho sentito il classico senso di vuoto, e di nostalgia, come quando un vero romanzo lascia un segno dentro di noi.

  • User Icon

    Tiziana

    05/02/2014 11:00:03

    Fresco, delicato, romantico. Ma anche un po' mieloso e dispersivo; gli manca qualcosa che lo renda più coinvolgente, più penetrante, perché tra gli stereotipi amorosi che Barreau usa sempre a piene mani, non c'è un guizzo, una scossa, un incantesimo che renda il libro non solo vivo, ma capace di lasciare tracce interiori.

  • User Icon

    sara

    02/02/2014 17:28:23

    Forse il meno brillante dei libri di Barreau, ma l'autore si dimostra come sempre abile a costruire storie che fanno battere il cuore descrivendoci uomini che sanno ancora innamorarsi.

  • User Icon

    Vale

    11/12/2013 19:46:06

    Consigliato a chi vuole sognare, a chi ama Parigi e a chi cerca una lettura piacevole. Alla fine del libro, c'è anche un elenco di film (citati durante la narrazione) da vedere e rivedere con piacere.

  • User Icon

    Roberta

    11/12/2013 09:04:49

    Una sera a Parigi di Nicolas Barreau è un romanzo che parla della passione per il cinema, dell'amore e dei sogni.Un libro che non racconta solo una bellissima storia d'amore, ma anche la passione e la nostalgia per un cinema passato. Una storia leggera e spensierata, che si legge tutto d'un fiato.

Vedi tutte le 25 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione