La serie infernale

Agatha Christie

Traduttore: T. Sarego
Editore: Mondadori
Edizione: 3
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 210 p.
  • EAN: 9788804509981

18° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Gialli classici

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Caterina

    10/02/2014 22:35:39

    Come scritto nella postfazione, non è uno dei migliori romanzi della Christie e non lo consiglierei a chi non è ancora appassionato all'autrice. Lo spunto è originale e ne avrebbe potuta ricavare una trama interessante; è il modo in cui l'ha sviluppata che non mi ha soddisfatta appieno. Non c'erano molte altre possibilità, questo devo concederglielo, però alla fine tutto si esaurisce in quella stretta cerchia di sospettati, mentre avrei preferito un colpevole più estraneo alla vicenda, più recondito. Inoltre, mancano i vari intrecci di sottofondo che tanto mi entusiasmano; ci sono storie d'amore sotto, è vero, e il rapporto tra i membri della "Legione" e le vittime è ambiguo, ma la fantasia della Christie si esaurisce qui. E' un po' sprecato per uno intrigo tanto originale. Ciò non toglie che, nel complesso, sia stato un libro gradevole da leggere, quindi l'ho comunque apprezzato. Non dal calibro di "Dieci piccoli indiani", "Poirot sul Nilo" e quelli più celebri, ma carino. Mi aspettavo di più, ma Agatha, in fondo, non delude mai.

  • User Icon

    Chiara

    16/10/2013 16:52:11

    Ho iniziato la lettura dell'ennesimo romanzo con Poirot protagonista con molte aspettative. In realtà, nonstante il colpo di scena finale (che poi tanto colpo di scena non è), ho trovato la vicenda lenta e piuttosto noiosa. Poirot è spesso defilato sulla scena e durante il susseguirsi degli omicidi le indagini sono portate avanti principalmente da Scotland Yard. Poirot è come al solito protagonista indiscusso delle pagine finali, nelle quali disvela al lettore il colpevole. Devo dire che questa volta, l'intreccio giallo e la vicenda in sé mi sono sembrati troppo inverosimili. Ho sicuramente apprezzato di più altre prove della Christie, che rimane comunque tra i miei autori preferiti.

  • User Icon

    Christopher

    08/04/2012 18:11:58

    Un libro complicato della Christie. Ero davvero trepidante nell'attesa di gustarmi questo romanzo tanto da averlo letto sul mio cellulare per la difficoltà nel trovato nelle varie librerie e biblioteche in cui lo ho cercato. Io darei un 6,5 a questo libro che in fondo è abbastanza prevedibile e un pizzico improbabile. Di certo non il capolavoro di "Dieci piccoli indiani", il miglior romanzo giallo della storia felpa letteratura. Insomma mi aspettavo un grande romanzo invece ho trovato una discreta storia. Se potessi darei 3,5 ma, essendo sempre un romanzo di Zia Agatha, preferisco arrotondare per eccesso.

  • User Icon

    Flavio

    01/11/2010 13:47:48

    Uno dei migliori libri della Christie, coinvolgente non si riesce a smettere di leggerlo! Letto in un solo giorno, consigliato!

  • User Icon

    Roberto

    12/11/2009 14:43:19

    Una opera classica di Agatha Christie che trasuda da una parte la genialità espressa in tutti i suoi libri e, dall'altra, l'anomalia del contesto generale rispetto al ruolo e alla funzione standard dell'investigatore Poirot. E' un'esperimento: inserire Poirot in un circuito totalmente diverso senza, tuttavia, alterare l'opinione sull'efficacia delle sue "celluline grigie". Sebbene, credo, l'esperimento sia riuscito, in alcuni momenti il protagonista sembra apparire un pesce fuori d'acqua.

  • User Icon

    luca

    31/10/2009 12:50:14

    uno dei migliori libri della christie....un finale inimmaginabile...tra tutti i libri che ho letto di questa autrice....è impossibile definire quale sia il migliore!

  • User Icon

    Paola

    06/09/2005 09:51:47

    Valid! Poirot merita sempre. Da leggere

  • User Icon

    Star

    05/06/2005 11:59:42

    Finora ho letto 3 libri di Agatha Christie(compreso questo)e devo dire che non è stato avvincente come gli altri; ci si annoiava un pò a leggerlo.Però la trama è originale e, come sempre, la Grande "Signora del Giallo" è riuscita a scrivere una vicenda dettagliata nei minimi particolari.

  • User Icon

    angelo

    17/05/2005 15:24:23

    Il punteggio assegnato a questo romanzo non è dato in senso assoluto, ossia prendendo in considerazione tutti i romanzi che ho letto, ma tenendo solo conto di altri romanzi della stessa Christie e di alcuni altri scrittori dello stesso genere. Questo racconto poliziesco è ben congeniato come nella migliore tradiszione della scrittrice e se si esclude una piccola parte della spiegazione finale del caro Poirot, posso dire che mi ha soddisfatto pienamente. Una storia che si lascia leggere pagina dopo pagina e che non stanca nonostante il modo di raccontare sia a tratti un po' piatto. Certo i lettori più esperti di questa scrittrice non si sono lasciati trarre in inganno dai suoi trabocchetti ma credo che comunque alla fine ci si possa ritenere soddisfatti. Non è di certo uno dei migliori romanzi della Christie ma se teniamo conto che dopotutto è stato scritto nei primi anni della sua carriera mi sento di dire che già in questo romanzo il lettore può avere un preludio della genialità che la scrittrice ha nel costruire le sue storie e i suoi intrighi che compensa grandemente un meno alto livello stilistico. Quindi tra un terribile "Le porte di Damasco" e un impareggiabile "Dieci piccoli indiani" tutto sommato anche questa sua prova può essere considerata più che valida.

  • User Icon

    LIO

    11/12/2004 13:10:43

    è un libro affascinante, pittoresco e pieno di colpi di scena.

  • User Icon

    Ale

    26/09/2002 12:38:39

    Bello! L'idea è proprio originale anche se forse, tra i romanzi di Agatha, è quello più prevedibile.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione