Sesso bugie e videotapes (Blu-ray)

Sex, Lies, and Videotape

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Sex, Lies, and Videotape
Paese: Stati Uniti
Anno: 1989
Supporto: Blu-ray
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,99 €)

Graham è un vecchio compagno di università che ritorna in città e si insinua nelle vite di John, un donnaiolo egocentrico, dell'angelica moglie Anne e della disinvolta cognata Cynthia. Uno dopo l'altro verranno tutti coinvolti nel personalissimo progetto di Graham, che trasformerà per sempre il rapporto fra i tre.
  • Produzione: Sony Pictures, 2019
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby TrueHD 5.1);Inglese (Dolby TrueHD 5.1);Spagnolo (Dolby TrueHD 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo; Portoghese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • AreaB
  • Contenuti: Commento dello sceneggiatore/regista Steven Sodebergh e di Neil LaBute; Riunione dopo 20 anni al Sundance Film Festival; Scena eliminata con il commento di Steven Sodebergh; Steven Sodebergh parla del trailer; Steven Sodebergh parla di Sesso, bugie e videotape; Trailer vari
  • Steven Soderbergh Cover

    "Propr. S. Andrew S., regista statunitense. Autore di punta dell'ultima generazione di cineasti americani, ottiene grande popolarità con il suo esordio alla regia: Sesso, bugie e videotape (1989), film indipendente che racconta in maniera eccentrica la crisi della famiglia americana, ottenendo la Palma d'oro al Festival di Cannes e un notevole riscontro critico anche grazie alle riflessioni metalinguistiche di cui è disseminato. Il successivo Delitti e segreti (1991) recupera esplicitamente atmosfere kafkiane e unisce un solido senso della narrazione ad alcuni esperimenti visivi di sicuro effetto; l'insuccesso di questo ambizioso progetto toglie visibilità ai suoi (peraltro trascurabili) film seguenti e il suo nome torna alla ribalta solo nel 1998 grazie alla commedia d'azione Out of Sight.... Approfondisci
  • James Spader Cover

    Attore statunitense. Biondo, occhi scuri espressivi, viso interessante, esordisce sul grande schermo alla fine degli anni ’70. Dopo tanti ruoli secondari, la popolarità arriva con la parte dell’ineffabile e ambiguo protagonista di Sesso, bugie e videotape (1989, premio come migliore attore a Cannes) di S. Soderbergh. Nelle pellicole successive è un giovane depresso che subisce il fascino della trasgressione nel cinico Cattive compagnie (1990) di C. Hanson, amante di S. Sarandon nel drammatico Calda emozione (1990) di L. Mandoki, capo di una spedizione stellare nei fantascientifici e patinati Stargate (1994) di R. Emmerich e Supernova (2000) di W. Hill, erotomane protagonista del conturbante Crash (1996) di D. Cronenberg. Compare anche in Secretary (2002) di S.?Shainberg. Approfondisci
  • Andie MacDowell Cover

    Nome d'arte di Rosalie Anderson M., attrice statunitense. La sua fortunata carriera di fotomodella la porta a debuttare in Greystoke - La leggenda di Tarzan (1984) di H. Hudson. Seguono altre piccole apparizioni prima di Sesso, bugie e videotape (1989) di S. Soderbergh, che mostra come M., oltre a una bellezza sofisticata e intrigante, possegga buone capacità recitative. Da qui una serie di ruoli da protagonista in commedie quali Green Card - Matrimonio di convenienza (1990) di P. Weir o Quattro matrimoni e un funerale (1994) di M. Newell, ma anche convincenti interpretazioni drammatiche in America oggi (1993) di R. Altman o Crimini invisibili (1997) di W. Wenders. Nel 2000 interpreta Amori in città... e tradimenti in campagna di P. Chelsom e l'anno dopo è la protagonista di Biglietti d'amore... Approfondisci
  • Peter Gallagher Cover

    Attore statunitense. Apprezzato interprete teatrale, ha con il cinema un rapporto conflittuale, e fin dal suo esordio nel 1980 (con Rock Machine, di T. Hackford), non riesce a imporsi definitivamente all'attenzione del pubblico, nonostante possa vantare la rarefatta interpretazione di uno dei quattro protagonisti di Sesso, bugie e videotape (1989) di S. Soderbergh. Di bell'aspetto, elegante nei modi, riesce bene nei personaggi sgradevoli come il produttore esecutivo che dà filo da torcere a T. Robbins in I protagonisti (1992) di R. Altman (che lo dirige anche nel corale America oggi, 1993) e come il giornalista televisivo vanesio in Bob Roberts (1992) di T. Robbins. Tra le sue ultime interpretazioni, American Beauty (1999) di S.?Mendes e Mr.?Deeds (2002) di S.?Brill. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali