Categorie

Giorgio Scerbanenco

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2010
Pagine: 252 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811683858

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zombie49

    06/06/2013 19.10.55

    Il titolo dice molto sulle idee di Scerbanenco: x lui le persone sono buone o cattive, disprezzabili o ammirevoli, un bianco o nero senza sfumature di grigio. Stigmatizzati in peccati e virtù capitali, disegna personaggi simbolo ed estremi. Donne e uomini cinici e perversi, generosi e altruisti, comunque implacabili nella perseveranza e nel tempo. Il moralismo è datato e anche irritante, ma le storie crude di vendette spietate, anche se non sanguinose, sono comunque intriganti come quelle del commissario Lamberti. Il mondo di Scerbanenco è rigido e inflessibile, nell'odio come nell'amore, i suoi personaggi avvelenati dalla rabbia e dalla vendetta, o accecati dall'affetto o dal senso del dovere, comunque perdenti, tristi e squallidi come la sua Milano anni '60, non ancora sfiorata dal rinnovamento sessantottino. L'autore non ha mai scoperto, a differenza di King, che in fondo all'animo umano, anche in quello dei lettori, c'è una vena sadica, x cui spesso si fa il tifo x il cattivo. Rosa soft non troppo zuccherati i racconti virtuosi.

Scrivi una recensione