Il settimo papiro

Wilbur Smith

Traduttore: R. Rambelli
Editore: TEA
Collana: Super TEA
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 settembre 2015
Pagine: 554 p., Brossura
  • EAN: 9788850240791
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 2,70
Descrizione
Da oltre tremila anni, nel cuore dell'Africa pulsa uno straordinario mistero: la tomba leggendaria del faraone Mamose, concepita dallo scriba Taita, il quale, convinto che mai il sepolcro sarebbe stato violato, aveva lanciato la sua sfida ai posteri, vergando su un fragile papiro enigmatiche indicazioni per raggiungere la tomba. Oggi quella sfida diventa per lo spregiudicato sir Nicholas Quenton-Harper un'eccitante scommessa; per l'avido collezionista Gotthold von Schiller un delirante anelito all'immortalità; per l'affascinante archeologa Royan Al Simma una conferma dell'insuperata grandezza del popolo egizio. Una potente avventura archeologica, un'incalzante caccia al tesoro fitta di enigmi, rivelazioni e colpi di scena, una tumultuosa storia di passioni, di avidità, di coraggio, di amore.

€ 4,25

€ 5,00

Risparmi € 0,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    A.M.

    02/09/2016 18:17:13

    Ho fatto appello al secondo diritto di Pennac! Noiosissimo!

  • User Icon

    Gianluca

    07/07/2016 08:46:28

    Libro tutto cappa e spada, con i soliti eroi alla indiana Jones impegnati a ritrovare un tesoro nascosto sotto la minaccia del cattivo di turno. Se il clichè narrativo che fa da sfondo a tutto il libro non è di per se una colpa, di sicuro lo è dal mio punto di vista aver allungato il libro di almeno un centinaio di pagine, il che rende la lettura a tratti noiosa e stancante. Se conoscete già Smith avrete già un'idea della trama e, dopo aver letto già 3 o 4 delle sue opere, mi viene il sospetto che letto uno letti tutti. Sempre fastidioso infine, personalmente, il fatto che non usi i capitoli nei suoi libri, il che rende la lettura pesante, con una sensazione di essere senza pause e poco "premiante" per il lettore abituato ad identificare nei capitoli le tappe del proprio percorso di lettura di un romanzo. 3 stelle su 5 il mio giudizo finale

Scrivi una recensione