Traduttore: G. Lanzillo
Editore: Bompiani
Edizione: 19
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 ottobre 2005
Pagine: 905 p., Brossura
  • EAN: 9788845250965
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,56

€ 7,56

€ 14,00

8 punti Premium

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nicolò Da Ponte

    24/09/2017 10:52:47

    Un libro molto bello e scritto bene. Interessante l'espediente di affiungere di tanto in tanto dettagli a eventi già raccontati, donandogli una prospettiva nuova. Gli eventi vengono narrati in maniera molto dettagliata facendo così conoscere le finezze del modo di pensare giapponese; ma proprio per questo stupisce la rapidità del finale, che sembra un po' affrettato, benché originale.

  • User Icon

    Frank Sato

    19/09/2017 17:45:45

    James Clavell racconta perfettamente con gli occhi di un Gaijin,le differenze sostanziali con un popolo diverso e soprattutto ostile al mare, ma che ben presto sarà felice di scambiare i propri dogmi militari e civili con qualcuno che gli insegnerà l'arte della navigazione. il personaggio è un marinaio olandese scampato ad una tempesta che approda con difficoltà sull'isola sacra del Giappone. da qui capisce il difficile mondo che lo ha accolto. "No vuol dire No e Si vuol dire forse" questo gli dice la donna cui lui si innamora, una giapponese devota al proprio marito che non capendone la delicatezza e la grande forza, la picchia e le impone rispetto. dal romanzo ne è nata una serie televisiva di tre puntate che consiglio vivamente per dare ancor di più forma e parola ai personaggi che compongono un opera letteraria completa.

  • User Icon

    Marco

    24/08/2015 16:30:02

    Le prime 700 pagine di questo libro le ho trovate stupende. Mi sono lasciato trasportare completamente nella cultura giapponese e nella filosofia samurai di quell'epoca in cui "onore" significava qualcosa ed in cui "ogni gesto era finalizzato a raggiungere la perfezione" (cit.). Poi a dir la verità la narrazione si è bloccata ed ho fatto veramente fatica a finirlo, tanto che ho interrotto la letture per poi riprenderla dopo alcuni mesi. In queste pagine non succede assolutamente niente, solo complotti e cospirazioni, cospirazioni e complotti che però vengono completamente rivelati solo alla fine, nelle ultime pagine in cui la storia arriva alla sua conclusione/non conclusione. Comunque sono soddisfatto della lettura. Sicuramente questo libro mi ha lasciato qualcosa che ricorderò a lungo e quindi si merita un 4.

  • User Icon

    Salvatore

    15/03/2015 15:33:38

    Grande affresco sul Giappone degli inizi del XVII secolo. Un tuffo nel passato, ma anche in un'altra cultura, assai diversa da quella occidentale. La lettura avvince fin dalle prime pagine ed attraverso vari personaggi, dal fiero Blackthorne, alla dolce Mariko, all'ambiguo Yabu si ripercorre l'epopea dell'accesso del grande (e spietato...) Toranaga al titolo di shogun. Davvero un bel romanzo storico, consigliato senz'altro.

  • User Icon

    Filippo

    19/06/2013 18:40:04

    905 pagine (se fossero state scritte con un carattere "normale", però, sarebbero state tranquillamente più di 1000) e mai una sensazione di noia. Ergo, un grande libro.

  • User Icon

    Roberta

    30/04/2013 15:21:50

    Una lettura senz'altro scorrevole nonostante la mole, anche se le prime duecento pagine sono state un po' pesanti ed incentrate quasi esclusivamente su strategie militari e politiche. Poi con l'entrata in scena del personaggio femminile Mariko la storia si è fatta più avvincente e appassionante. Visto il numero delle pagine, avrei preferito qualche dialogo in meno ma qualche descrizione in più dei personaggi e delle ambientazioni. Il finale lascia un po' perplessi, tanta attesa e poche vicende risolte! Sono soddisfatta di averlo letto, ma non credo che prenderò in mano altri libri dello stesso autore, preferisco romanzi storici un po' più leggeri...non nel numero delle pagine ma nel metodo di scrittura..

  • User Icon

    filippo nox

    27/10/2012 18:45:41

    Una bellissima storia ambientata nel giappone medievale, una scoperta di un mondo totalmente diverso dal nostro, 900 pagine di lettura scorrevole. Assolutamente consigliato!!

  • User Icon

    giuliap

    26/10/2012 14:17:01

    semplicemente MERAVIGLIOSO

  • User Icon

    EGO

    20/11/2011 02:14:54

    Primo libro che leggo di questo autore, devo dire che mi ha piacevolmente impressionato. La facilità con cui le pagine scorrono nella lettura è un qualcosa che sorprende, ma soprattutto nessuna parte del libro mi ha mai annoiato, cosa piuttosto sorprendente per uno come me a cui i romanzi vengono spesso e volentieri a noia. Arrivati alla fine si ha l'impressione che l'autore avrebbe continuato a scrivere per altrettante 900 pagine senza stancare. Delude un pochino solo il finale che è davvero striminzito rispetto al corpo del libro, si ha la sensazione che sia stato un pò tirato via. Libro cmq davvero consigliato, ho già in libreria tai-pan e gai-jin, vediamo in questi altri 2 romanzi come se la cava.

  • User Icon

    torasan

    22/09/2011 09:17:20

    Tipico romanzo-fiume americano che deve molto all'attenzione etnografica alla diversità del Giappone, cioè in pratica a studiosi come Ruth Benedict. La sensibilità alla diversità culturale del Sol Levante salva bene questa narrazione dalla banalità dell'avventura d'intrattenimento.

  • User Icon

    gismo

    28/08/2011 17:59:47

    Buon romanzo fiume storico-etnografico che non abusa troppo sull'esotico per fare cassetta.

  • User Icon

    Marianna

    06/04/2010 15:56:15

    Che capolavoro. Da leggere assolutamente. Le parole in questo caso sono inutili.

  • User Icon

    AndreaCarturan

    17/12/2009 14:31:56

    Buon romanzo che consiglio a chi come me di letture sul Giappone dell'epoca non ne ha molte alle spalle.Leggendo Shogun si ha la senzazione di avvicinarsi ad una concezione della vita differente,meno materiale e più orientale appunto. Si tocca la realtà di un paese lontano con leggi apparentemente severe che vanno in contrasto con nozioni di vita quotidiana profonde ed ammirevoli.Un romanzo avvincente che si lascia guardare oltre la trama con rispettosa ammirazione.Da leggere.

  • User Icon

    MOZARTIANO

    25/11/2009 18:51:36

    Eccezionale per capire il KARMA dei giapponesi.La vi cenda incentrata su personaggi di spicco,acquista con Mariko sentimenti di amore,dolore e nostalgia.

  • User Icon

    Anjin-San

    09/09/2009 10:14:51

    Che bel libro ragazzi, che bel libro...

  • User Icon

    Alessio

    19/06/2009 10:29:33

    Senza dubbio una (bellissima) lettura obbligata per chi, come me, è affascinato dal Giappone! L'ho letto dopo essere tornato da una vacanza nel paese del Sol Levante e sono rimasto a dir poco sorpreso da quante cose, descritte nel libro, ho potuto constatare facciano ancora parte degli usi e costumi (anche quotidiani) del Giappone moderno. Ammetto che il romanzo è un pò lungo ma non è mai prolisso o banale, le figure dei protagonisti sono di quelle che non ti scordi più. Epico ed indimenticabile. L'unica critica va all'edizione della Bompiani: stamparlo in caratteri ancora più piccoli, no??

  • User Icon

    Marco B.

    06/06/2009 22:10:14

    Un lungo bellissimo romanzo, un viaggio nel tempo nei luoghi e nella cultura del Giappone feudale. La figura di Mariko è commovente. 900 pagine di ottima lettura.

  • User Icon

    Davide

    01/06/2009 21:13:37

    Tra i migliori libri che io abbia letto.Avvincente dalla prima all'ultima pagina, rimane un capolavoro basato sulla straordinaria cultura giapponese.Forse un pò lungo ma vale veramente la pena leggere questo libro.

  • User Icon

    Lucy

    26/01/2009 08:37:39

    Capisco dalle prime pagine che è un libro intenso e molto coinvolgente. Ma come diavolo si fa a continuare la lettura dopo la descrizione delle torture subite dal marinaio olandese? Impossibile ! Ho avuto conati di vomito e ho restituito il libro in biblioteca. Sono costretta ad esprimere un voto, ma non avendo terminato la lettura è un inclassificato.

  • User Icon

    Daniele

    09/01/2009 00:00:52

    Appena finito di rileggere dopo circa 10 anni. Incredibilmente appassionante e coinvolgente. Bellissime le descrizioni dei vari stati d'animo di Blackthorne nel suo "diventare" giapponese.

Vedi tutte le 28 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione