Categorie

Kerstin Gier

Traduttore: A. Petrelli
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2014
Pagine: 323 p. , Rilegato
  • EAN: 9788863806854

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    nick

    23/09/2015 11.21.41

    non do 5 perché oggettivamente la trilogia delle gemme era migliore e la protagonista mi ha leggermente ricordato gwen! cmq la storia prende un sacco e lo stile è scorrevole! da leggere all' inizio dell' autunno!

  • User Icon

    Arianna

    09/09/2014 13.31.51

    silver non è il libro che mi aspettavo. non è all'altezza della trilogia delle gemme.anche se raccontata in modo ironico, negli incontri dei sogni c'è sempre un'aria misteriosa. trovo il personaggio di Liv un po' ambiguo, mentre la sorella, Mia, è davvero simpatica. il fratellastro e i suoi tre amici sono davvero strani e a tratti davvero antipatici. l'autrice in questo libro è un po' ripetitiva, ma comunque sa creare effetti di suspense. non è però coinvolgente come la prima trilogia.nel compenso mi è piaciuto, soprattutto per il tema dei sogni. non si puo' tanto definire un fantasy, anzi è un libro misterioso e adatto agli adolescenti. spero che nel prossimo libro della trilogia l'autrice sappia dare un risvolto alla trama e renderla più coinvogente.

  • User Icon

    Valentina

    29/08/2014 15.14.40

    Il libro è molto scorrevole. La scrittrice scrive sempre in modo simpatico e leggero. Inizialmente tutti quei nomi e soprannomi mi hanno un po' confusa. Chi ha letto la trilogia delle gemme troverà che il libro è molto simile in alcuni aspetti, solo con una nuova fantasia. Mi aspettavo un finale diverso, con una frase finale più accattivante, ma conosccendo la scrittrice immagino che l'abbia fatto per sorprendere nel secondo volume. Trovo il personaggio di Liv un po' incoerente, fa tutta la dura ma poi non sa rispondere a tono alla sorellastra. Diciamo che è carino, ma non compete con gli altri libri della Gier.

  • User Icon

    lordaslan

    28/05/2014 13.30.16

    Mi dispiace ma non condivido l'esaltazione degli altri recensori. Ho letto tutti i libri dell'autrice e concordo con chi sottolinea che la protagonista è un copia e incolla di Gwendolin messa in un altro contesto, molto più banale e noioso. La solita dialettica ficcante e ironica viene soffocata da un eccesso di prolissi che porta il lettore a sbadigliare prima della fine di interminabili capoversi, non certo adatti al pubblico a cui il libro si rivolge. Mah, sinceramente deluso.

  • User Icon

    giusy

    30/04/2014 13.09.00

    Bellissimo, attenderò con ansia gli altri volumi. Lettura leggera e scorrevole (letto in 2 sere), dà l'impressione di stare a guardare un film e quindi non smetti di leggere per vedere come va a finire. Particolare la trovata dei sogni ed il finale che è solo l'inizio...

  • User Icon

    Valentina

    23/04/2014 17.23.53

    Lettura piacevole.

  • User Icon

    SILVIA

    23/04/2014 14.41.49

    A me questo primo romanzo della nuova trilogia della Gier è piaciuto molto. Lo trovo intrigante e di piacevole lettura e non vedo l'ora che esca il seguito!

  • User Icon

    Ely

    31/03/2014 16.25.20

    Silver è il primo libro di una nuova trilogia, chiamata "la trilogia dei sogni" . Per quanto riguarda questo libro, abbiamo per protagonista una ragazza, Olivia, soprannominata Liv come meglio la conosceremo nel libro, e sua sorella più piccola Mia, che ammetto fin da ora adoro per la sua simpatia. Le due ragazze sono figlie di una coppia separata, e i genitori lavorano un anno qui e un'altro la, e quindi sono abituate a viaggiare molto e a trovarsi sempre in posti diversi. Unici punti fermi sono la bambinaia che fa parte della famiglia più della madre, ed è una persona meravigliosa e simpaticissima, e la cagnolina. Nuovo trasferimento della madre, questa volta a Londra, nuova scuola e nuovi compagni. Sembra tutto come sempre, se non fosse che questa volta c'è una novità. La madre si è trovata un fidanzato, vedovo con due figli, che vanno a scuola con Liv e Mia. Per una serie di eventi si troveranno a vivere sotto lo stesso tetto, ma questa è un'altra storia. Liv a scuola conosce un gruppo di ragazzi che stanno sempre per i fatti loro, particolari e molto belli, quasi inavvicinabili, se non fosse che uno di questi è il suo fratellastro. Ma cosa succede se, di notte li sogna e non solo riesce a sognarli, ma anche ad interagire con loro? E cosa succede se anche loro sognassero lei e si ricordassero tutto quello che succede nei sogni? Forse non sono solo sogni.... ma molto di più... I ragazzi hanno un segreto, e Liv ne entrerà, anzi cadrà, proprio dentro ad esso. Nei loro sogni i ragazzi e Liv trovano un mondo onirico fatto di porte dei sogni, dove ogni uno può entrare nei sogni dell'altro se si ha la chiave di accesso, e se ci si incontrarla si può interagire. Ma quale è la causa di questo fenomeno? Tutti sogniamo, ma perchè loro riescono ad incontrarsi nei sogni?

  • User Icon

    Daniela

    10/03/2014 11.43.50

    La storia mi è piaciuta abbastanza come anche i personaggi...non siamo però all'altezza della prima trilogia che ti teneva letteralmente incollato alle pagine. Qui la storia inizia a decollare solo da metà libro e non è mai così appassionante, se non negli ultimissimi capitoli. Trovo però azzeccatissima e bellissima l'idea dei sogni, davvero una bella trovata....per quanto riguarda il demone....forse al momento va un po' di moda.... Attendo il seguito...speriamo in bene

  • User Icon

    Elena

    06/03/2014 21.57.41

    Arrendevo con impazienza questo libro, che speravo mi riportasse nelle atmosfere della "trilogia delle gemme" dopo un paio di libri un po' sottotono. L'autrice ha tentato di ricreare Gwendolyn (il carattere è molto simile) e di inserirla in un altro contesto, quello dei sogni. Bella l'idea di poter visitare i sogni degli altri e di poterli utilizzare, ma, ahimè, il resto non mi è piaciuto. Il libro non decolla, gli altri spunti sono molto banali. Ed essendo delusa, il voto è inevitabilmente basso. Leggerò sicuramente i prossimi capitoli, nella speranza che la storia si sviluppi in un crescendo di idee migliori.

  • User Icon

    Franci

    09/02/2014 17.04.36

    La trama attrae come una calamita per il tema, sempre affascinante, dei sogni. Il sogno è un aspetto studiato da tempo, ma nonostante tutto rimane un mistero e proprio l'essere così criptico permette diverse interpretazioni, terrene o fantasiose. La scelta decisa dall'autrice è stata molto originale e intrigante, creando anche una sorta di gioco d'associazione per i lettori, perché ogni personaggio ha la sua personale porta d'accesso al mondo onirico, che rispecchia il suo mondo, e quando Liv passa davanti ad alcune porte nel lungo corridoio è divertente scoprire a chi appartengono. trice è piacevole, perché è creativo, giocoso, capace di metter I personaggi costruiti sono in egual modo coinvolgenti. Il romanzo ha tutti gli elementi per essere amato: un rito oscuro, l'accesso ai sogni, la scelta dei personaggi, amore, la vita scolastica, e più di un mistero da svelare, come l'entità di una sorta di Gossip Girl, il funzionamento dei sogni condivisi e l'esistenza o meno del demone. Lo stile dell'autrice è piacevole, perché è creativo, giocoso, capace di mettere di buonumore, riesce a spezzare momenti di mistero e suspance con altri leggeri e divertenti ed è capace di creare un'atmosfera da fiaba, che secondo me sarebbe molto interessante da vedere sul grande schermo. Il finale è scoppietante e suscita una forte curiosità verso ciò che accadrà nel seguito.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione