Sinfonia n.3 - Vinile LP di Camille Saint-Saëns

Sinfonia n.3

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Camille Saint-Saëns
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Reference
Data di pubblicazione: 28 gennaio 2016
  • EAN: 0030911151416
Salvato in 1 lista dei desideri
Composta all’apice della carriera di Camille Saint-Saëns, la Sinfonia n. 3 “Organo” è oggi considerata una delle opere più famose del grande compositore francese, come dimostra il fatto che in un’occasione lui stesso dichiarò: «In questa sinfonia ho dato tutto quello che ero in grado di dare e non potrò mai più raggiungere livelli artistici così alti». Oggi la Reference Recordings ci presenta questa sinfonia nella splendida interpretazione della Kansas City Symphony Orchestra diretta da Michael Stern in un LP da 180 grammi a 45 giri realizzato dall’ingegnere vincitore di un prestigioso Grammy Award Keith O. Johnson e del producer David Frost. La Kansas City Symphony Orchestra può già vantare al suo attivo quattro splendidi titoli pubblicati dalla Reference Recordings, tutti salutati con unanime entusiasmo dalla stampa specializzata di tutto il mondo: un disco imperniato sulla Tempesta di Shakespeare, un album interamente dedicato alla produzione orchestrale di Benjamin Britten, vincitore di un Grammy Award, un progetto molto ambizioso legato alle figure di Sir Edward Elgar e di Ralph Vaughan Williams e il recente Miraculous Metamorphoses, che propone una suggestiva antologia di lavori di Paul Hindemith, Sergei Prokofiev e Béla Bartók. La Kansas City Symphony Orchestra ha già registrato altri due dischi che verranno pubblicati nel prossimo futuro: si tratta di un disco monografico dedicato al compositore contemporaneo americano Adam Schoenberg (realizzato nel giugno del 2014) e The Planets e il balletto da The Perfect Fool di Gustav Holst (inciso nel gennaio del 2015). La Kansas City Symphony Orchestra è la sola orchestra professionistica del Missouri e attraverso un percorso artistico molto rigoroso è riuscita a segnalarsi anche nel panorama concertistico internazionale. Guidata dal 2005 con grande carisma dal suo direttore Michael Stern, la Kansas City Symphony Orchestra è oggi unanimemente considerata una delle formazioni più affidabili del mondo. L’orchestra è formata da ottanta musicisti residenti nella zona di Kansas City e ogni anno riesce a infiammare il cuore di oltre un milione di spettatori grazie alla sua stagione concertistica, alle sue iniziative educative e alle esibizioni organizzate per le comunità locali. La Kansas City Symphony Orchestra si esibisce anche alla Lyric Opera e con il Kansas City Ballet. Da 40 anni la Reference Recordings è considerata una delle etichette indipendenti più innovative e rispettate del panorama discografico internazionale. Fondata sull’assunto che anche le registrazioni più commerciali dovessero avere una qualità sonora il più vicino possibile a quella dell’esperienza d’ascolto di un concerto dal vivo, la Reference Recordings ha realizzato nel corso degli anni una lunga serie di dischi dedicati alla grande musica che sono stati lodati in maniera incondizionata dalla stampa specializzata di tutto il mondo per la loro straordinaria qualità sonora. Al suo fondatore Tam Henderson – che nel 1998 ha ricevuto una prestigiosa nomination ai Grammy Award come Producer dell’Anno – si è affiancato nel 1978 il mitico ingegnere del suono Keith O. Johnson. Dopo avere equalizzato qualcosa come 140 dischi, la Reference Recordings continua a produrre quelli che molti appassionati e addetti ai lavori continuano a considerare tra i dischi di musica classica, jazz e blues migliori del mondo.
  • Camille Saint Saëns Cover

    Compositore, organista e pianista francese.Le vicende biografiche. Talento precoce, ricevette la prima educazione musicale in famiglia e a soli undici anni debuttò in pubblico come pianista. Studiò organo e composizione al conservatorio di Parigi con Benoist e Halévy; ricevette inoltre insegnamenti da Gounod. Concorse senza successo al Prix de Rome, ma nel 1852 vinse il premio della Società ceciliana con un'Ode a Santa Cecilia, e a diciott'anni compose la sua prima sinfonia. Dal 1853 fu organista in chiese parigine (Saint-Merry, la Madeleine, Saint-Séverin) e dal 1861 insegnò per cinque anni all'École Niedermeyer, ove ebbe allievi Fauré e Messager. Organista di grande bravura, improvvisatore eccezionale e dal 1875 anche concertista di pianoforte, si fece conoscere con tournées in tutta Europa,... Approfondisci
Note legali