Sinfonia n.9 (180 gr.) - Vinile LP di Ludwig van Beethoven,Polish Chamber Orchestra

Sinfonia n.9 (180 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Ludwig van Beethoven
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 2
Etichetta: Tacet
Data di pubblicazione: 1 giugno 2018
  • EAN: 4009850021919

€ 54,70

€ 64,35
(-15%)

Punti Premium: 55

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ludwig van Beethoven (1770-1827): Sinfonia n. 9 in re minore op. 125 “Corale”
La Tacet presenta in questo imperdibile doppio vinile da 180 grammi una monumentale esecuzione della Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, che vede grandi protagonisti la Polish Chamber Philharmonic Choir and Orchestra e il suo ispirato direttore Wojciech Rajski. Di questi due LP quattro lati vanno riprodotti al contrario, dall’interno all’esterno. Dopo la sua uscita su CD, SACD e Blu-Ray, questa edizione della Nona Sinfonia di Beethoven eseguita dalla Polish Chamber Philharmonic Orchestra diretta da Wojciech Rajski è finalmente disponibile anche su LP da 180 grammi. Come era avvenuto in precedenza con gli altri supporti, questo doppio LP presenta la stessa travolgente interpretazione dei solisti internazionali e dell’orchestra polacca e la medesima sensazionale qualità sonora tipica della Tacet. E il quarto movimento è ancora meglio, visto che è stato registrato al contrario, dall’interno verso l’estero, con il medesimo procedimento che ha consentito a molti ascoltatori della Tacet di andare letteralmente in brodo di giuggiole.
  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
Note legali