Sing! (180 gr.) - Vinile LP di Louis Armstrong,Velma Middleton

Sing! (180 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Vinyl Passion
Data di pubblicazione: 14 giugno 2019
  • EAN: 8719039005611

€ 13,90

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

180 gr. Vinyl Edition
"And now, ladies and gentleman, it's Blues time and here's our vocalist, Velma Middleton!"
For 13 years, Louis Armstrong uttered the above sentence almost nightly. She would always open with a Blues and from her very first line, "Here's news for you baby, mama's back in town", and she would have the audience in the palm of her hand. She was originally a dancer and, although obese, she often did a split on stage (which almost literally brought down the house)".
Middleton had an average but reasonably pleasing and humorous voice. She was often used for comic relief, such as for duets with Satchmo on "That's My Desire", "Honeysuckle Rose" and "Baby, It's Cold Outside".
Disco 1
1
Big Butter and Egg Man
2
Honeysuckle Rose
3
No Variety Blues
4
Georgia Grind
5
Hesitating Blues
6
The Dummy Song
7
That’s My Desire
8
You’re Just in Love
9
All That Meat and No Potatoes
10
Loveless Love
11
Don’t Fence Me in
12
You Won’t Be Satisfied (Until You Break My Heart)
13
Struttin’ with Some Barbecue
14
Baby, It’s Cold Outside
  • Louis Armstrong Cover

    Trombettista e cantante statunitense. Personalità fra le più grandi del jazz, del quale fu per tutta la sua carriera un simbolo, A. si formò nella natia New Orleans. Nel 1918 entrò nella «band» di Kid Ory, poi, nel 1919, suonò sui battelli del Mississippi con Fate Marable e nel 1922 fu chiamato a Chicago da King Oliver, come seconda cornetta della Creole Jazz Band, con la quale incise i primi dischi nel 1923. Dopo essere stato nell'orchestra di Fletcher Henderson, nel 1925 fondò gli Hot Five (poi divenuti Hot Seven), i cui dischi testimoniano la rivoluzione operata da A., sia sul piano ritmico, sia nell'affermazione – di contro alla polifonia fino ad allora dominante – del solismo. Nel 1928, con nuovi solisti, formò i secondi Hot Five (memorabile incisione: West End Blues) e dagli anni Trenta... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali