Categorie
Traduttore: V. Mantovani
Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2006
Pagine: 251 p., Brossura
  • EAN: 9788807017032
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giuseppe Russo

    13/06/2014 16.28.07

    «The Sirens of Titan» (1959) si limita ad usare le forme della fantascienza classica per elaborare una parabola sul vuoto dell'esistenza umana declinata in diverse e non sempre riuscite articolazioni. Laddove sono in azione quei fattori che maggiormente facevano arrabbiare Vonnegut negli anni '50 (l'idiozia della vita militare, l'orrore del potere burocratico, la facilità con cui le masse si dedicano all'adorazione di un idolo preparato per l'occasione), il risultato è decisamente convincente. Ma un po' per volta l'autore finisce per toccare argomenti un po' troppo grandi per essere elaborati in parodia fantascientifica, e quindi gli interrogativi filosoficamente e antropologicamente più rilevanti vengono soltanto sollevati ma non affrontati. Quando ad esempio scrive che «i terrestri si comportavano sempre come se in cielo ci fosse un grande occhio e come se quel grande occhio fosse avido di spettacoli» (p. 216), puntualmente fornitigli dalla storia umana nelle sue più idiote manifestazioni, il lettore magari si aspetta un qualche sviluppo narrativo di un concetto così cruciale, e invece la riflessione resta lì come un flash isolato che non si sforza di illuminare le tenebre che ci avvolgono.

  • User Icon

    federica

    27/06/2013 09.06.05

    Bah, a me questo libro non ha fatto una grande impressione... Certamente lo scrittore ha dimostrato una fantasia acuta, però non concordo sul "senso" dell'esistenza umana espresso negli ultimi capitoli del libro...va bene che la vita sulla terra viene considerata da alcuni scienziati un incidente, però metterci di mezzo un pezzo di ricambio mi pare eccessivo....

  • User Icon

    guglielmo p.

    05/10/2006 03.57.01

    chi apprezza vonnegut apprezzerà appieno anche questo romanzo!ci sono tutti gli ingrdienti che rendono l'autore unico; quella sua filosofia sul senso dell'esistenza umana, profondissima ma resa mendiante una sottile ironia, la percezione del tempo (e in questo caso dello spazio tempo) relativa ed individuale (ciò che più apprezzo di vonnegut forse è proprio l'essere uno dei pochi autori con un'idea relativistica del tempo, alla einstein piuttosto che alla newton)...le sirene di titano poi (ma questa è una mia personalissima impressione)è un libro di fantascienza (ma in vonnegut non si può parlare di generi in senso stretto), ma una fantascienza "gommosa"...alla tim burton, per intenderci...ecco, vedrei bene questo regista per una riduzione cinematografica...

Scrivi una recensione